A- A+
Cronache
Massacro di Milano, il senatore Pd: "Ci vorrebbe la pena di morte"

di Lorenzo Lamperti

twitter@LorenzoLamperti

"Per gente così vorrei la pena di morte". Non si può di certo dire che il senatore Pd Stefano Esposito abbia paura di esprimere le proprie opinioni. Riferendosi al duplice omicidio di una madre e del suo bimbo a Milano, Esposito non usa mezzi termini sull'assassino e, intervistato da Affaritaliani.it, lancia una frecciata ai suoi colleghi: "So che non è un pensiero di sinistra. Ma ci sono tanti ipocriti, io non ho paura di parlare dei miei sentimenti".

IL POST SU FACEBOOK DEL SENATORE ESPOSITO

Ecco il testo del post del senatore Stefano Esposito che ha scatenato il dibattito su Facebook:

"Una mamma e il suo figlioletto di 3 anni massacrati perché lei ha detto no alle avance di un uomo malato. Mi dispiace, ma io per gente così vorrei la pena di morte. Lo so non è un pensiero di sinistra, ma come fai ad ammazzare un bambino di 3 anni, cazzo".

 

Senatore Esposito, conferma quello che ha scritto sulla pena di morte per il duplice omicida di Milano?

Ho espresso un sentimento che confermo. Io invidio quelli che riescono sempre a rimanere fermi nei loro principi di fronte a qualunque avvenimento. Non sto dicendo che presenterò un disegno di legge a favore della pena di morte. Ho solo espresso un sentimento, un pensiero, un'emozione. E' un pensiero che si è manifestato di fronte all'ennesima brutalità ai danni di un bambino. Abbiamo un reo confesso, un uomo che tenta di violentare la madre, poi la ammazza e dopo aver bevuto 20 birre sgozza il bambino con una forbice. Neanche le bestie fanno cose simili. Quest'immagine si è collegata a quella storia di qualche tempo fa del bambino bruciato in macchina e allora di pancia uno dice: "Per gente così ci vorrebbe la pena di morte".

La pena di morte potrebbe davvero essere una soluzione?

Sono consapevole che non è che la pena di morte risolve il problema, perché la pena di morte non ha mai risolto nulla, però non sono uno di quelli che fanno valere il principio di fronte a qualsiasi avvenimento, anche il più tremendo. Nella loro difesa del principio contro la pena di morte queste persone non si occupano minimamente delle vittime. Ci vuole il coraggio di dire che quello che ho espresso è un sentimento che appartiene a molti. Se poi bisogna parlare di soluzioni io condivido un commento che mi è arrivato su Facebook da un ragazzo che dice di applicare a chi uccide bambini il regime del 41 bis. Ecco, questa potrebbe essere una mediazione giusta e intelligente. Io sono convinto che il carcere serva per recuperare ma ci sono persone che compiono delitti particolarmente efferati e gratuiti che non meritano altro di essere messi in una cella due per due buttando via la chiave.

Lei ha scritto che questo "non è un pensiero di sinistra". Ma è davvero così oppure solamente altri politici e uomini di sinistra pensano la stessa cosa ma non hanno il coraggio di dirla?

Nel nostro Paese c'è molta ipocrisia. Si parla tutti i giorni della violenza sulle donne e sui bambini, fatto salvo che poi molto spesso di questi temi ci dimentichiamo in fretta. Poi dopo qualche anno si scopre che l'assassino magari è di nuovo libero e allora si scatena l'indignazione. C'è un'ipocrisia che fa schifo.

Quindi ci sono altre persone del Pd che pensano la stessa cosa senza dirla?

Ma certo... qualcuno pensa di lucrare qualche consenso facendo il purista rispetto alla pena di morte. Io mi auguro di non dover mai vivere una situazione come questa però il mio pensiero va al padre di questo ragazzino. Se mi trovassi nei suoi panni e mi trovassi di fronte quello che ha scannato mio figlio lo ammazzerei con le mie mani. Vorrei sapere quanti di questi puristi del sentimento se si trovassero di fronte all'assassino del proprio figlio starebbero lì a interloquire tranquillamente o a perdonarlo. Qualcuno pensa che se uno fa il senatore il deputato non debba avere sentimenti, invece io penso che per far bene il lavoro che facciamo bisogna avere dei sentimenti ed esprimerli.

Prima la Tav, ora questo. Lei dice spesso cose che non coincidono con il "pensiero comune" del suo partito...

Io sono laico. Mi ritengo un uomo di sinistra, un riformista serio, ma non privo di cervello. Un buon politico non nasconde i propri pensieri anche quando possono generare un'idea di contrasto. Non è che con il popolo si parla solo attraverso una barriera, se vuoi avere una comunicazione con il cittadino devi affrontarlo per quello che sei. Ecco, io sono così e ne sono fiero.

Quanti esponenti del Pd fanno la stessa cosa?

Gli ipocriti e gli opportunisti ci sono ovunque. A sinistra ce ne sono tanti. Purtroppo c'è un pezzo di sinistra che non dice mai quel che pensa cercando di stare sulla cresta del consenso. Se avessi parlato da legislatore avrei parlato di un disegno di legge, ma io ho parlato da uomo. Perché non siamo nati politici, lo siamo diventati, e io non mi scordo di essere un uomo.

Lei interagisce molto con i cittadini sulla sua pagina Facebook...

Beh sì io provo a parlare veramente coi cittadini. Non so quanti siano i politici che hanno una pagina Facebook come la mia. Tanti colleghi hanno il profilo Facebook e Twitter solo per averlo, io invece scrivo quello che penso e favorisco il dibattito rispondendo a chi mi scrive.

Tags:
pena di mortestefano esposito

in vetrina
Cristiano Ronaldo, proposta di matrimonio a Georgina Rodriguez: ecco l'anello

Cristiano Ronaldo, proposta di matrimonio a Georgina Rodriguez: ecco l'anello

i più visti
in evidenza
Nuovo testo per il "Padre Nostro" Cambia il passo sulla tentazione

Chiesa

Nuovo testo per il "Padre Nostro"
Cambia il passo sulla tentazione

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.