A- A+
Cronache
Mattarella, sulla scorta alla Segre: "Intolleranza e odio fatti concreti"


La scorta a Liliana Segre è il segno che l'odio e l'intolleranza sono pericoli concreti, non espedienti retorici. Sergio Mattarella si schiera nuovamente a fianco della senatrice a vita, cui è stata assegnata una scorta per colpa delle minacce subite, e afferma che "se è necessario a una signora anziana che non ha mai fatto male alcuno ma che il male lo ha subito da bambina in modo crudele come Liliana Segre di avere una scorta vuol dire che questi interrogativi dei bambini, che chiedono solidarietà invece di odio, non sono astratti o retorici ma molto concreti". Inaugurando l'anno accademico all'Università Campus biomedico, il Capo dello Stato ha spiegato che "i bambini chiedono solidarietà e aiuto vicendevole contro intolleranza, odio e contrapposizione non sono alternative astratte ma estremamente concrete". "Se qualcuno arriva a dire in un autobus a una bimbetta di sette anni 'non puoi sederti accanto a me perché hai la pelle di colore differente'" o se alla senatrice Segre deve essere affidata una scorta.

"Durante la cerimonia ci siamo chiesti chi può immaginare dove sarà il mondo del futuro e la risposta è 'chiedete ai vostri bambini'. La risposta è sotto gli occhi di tutti: cercare di avere una vita serena, una convivenza serena, contro la chiusura e l'arroccamento egoistico. Bisogna avere un senso di responsabilità contro l'indifferenza e l'irresponsabilità". Sergio Mattarella partecipa all'inaugurazione dell'anno accademico dell'Università del Campus biomedico e tira le fila degli interventi dei docenti, del rettore e degli studenti. La ricerca, la formazione e lo studio hanno "come obiettivo il bene comune, il prendersi cura che ha come base il senso di responsabilità, verso la collettività" che assomiglia sempre di più al mondo globale.
 
E guardando al futuro, chiedendoci che mondo vogliamo, il Capo dello Stato invita ad affidarsi a chi il futuro lo interpreterà, cioè i bambini, che "chiedono solidarietà, aiuto vicendevole contro l'intolleranza, l'odio e la contrapposizione. Non sono alternative retoriche o astratte ma molto concrete. "I bambini - ha proseguito il Capo dello Stato -forniscono una risposta complessiva, dimostrano con queste linee di indirizzo che non sogni ma indicazioni di comportamento. Il mondo cambia profondamente, attraverso mutamenti sconvolgenti, ma sempre ciò che rimane costante è la condizione umana, i valori di umanità, di convivenza, di solidarietà e senso di responsabilità".

Loading...
Commenti
    Tags:
    mattarellapresidente della repubblicaliliana segreintolleranzaodio
    Loading...
    in evidenza
    Francesca Cipriani, lato B nuovo 'Glutei alla Jennifer Lopez'

    Ferragni, sotto l'orsetto niente. FOTO

    Francesca Cipriani, lato B nuovo
    'Glutei alla Jennifer Lopez'

    i più visti
    in vetrina
    Donnarumma, assalto della Juventus. Il Milan, Raiola, Ibrahimovic e...

    Donnarumma, assalto della Juventus. Il Milan, Raiola, Ibrahimovic e...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Si rinnova l’appuntamento con gli “Alfa Action Days”:

    Si rinnova l’appuntamento con gli “Alfa Action Days”:


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.