Maturità, il ministro Gelmini ad Affari: "Una scuola che promuove tutti non fa bene al ragazzo"

Lunedì, 13 luglio 2009 - 16:09:00

Gelmini
Il ministro Gelmini
Seconto i dati del Ministero dell'Istruzione, il 3,1% degli studenti non ha ottenuto il diploma, circa 3.000 studenti in più del 2008. Sale anche il numero degli "esiti negativi" alle medie inferiori. Affaritaliani ha chiesto un commento al ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini.

 

Ministro, come commenta questi dati. Effetto della sua riforma?

"Siamo tornati ad una scuola che non promuove tutti. E che distingue tra persone che studiano e persone che non studiano. Tra persone che si comportano bene e persone che non si comportano bene. Una scuola che promuove tutti non è una scuola che fa il bene del ragazzo”.

 

Quanto ha influito il voto in condotta, frutto della riforma, in queste bocciature?
“Il voto in condotta è stato molto importante perché ha portato al rispetto dei compagni, dei professori e degli edifici scolastici. Il fatto che il ragazzo venga giudicato non solo per il rendimento ma anche per il comportamento è stato fondamentale".

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA