A- A+
Cronache
Migranti, 184 sbarcati a Lampedusa. Viminale: "Malta ha scaricato il problema"

"Nelle ultime ore 184 immigrati sono sbarcati a Lampedusa utilizzando piccole imbarcazioni. Malta, per l'ennesima volta, ha scaricato il problema sull'Italia". Lo riferiscono fonti del Viminale, precisando che il ministero dell'Interno, sta lavorando a ''soluzioni innovative e efficaci'' per gestire questi arrivi.

Diciotti: Salvini, siamo alle comiche

"Siamo alle comiche. Su ordine della Procura di Palermo la Polizia di Ventimiglia sta cercando decine di clandestini scomparsi perche' possano denunciare per sequestro di persona il ministro dell'Interno". Lo afferma il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Diciotti: 42 migranti pronti costituirsi parte civile contro Salvini

"Quarantadue migranti sono pronti a costituirsi parte civile nel processo penale contro Salvini e a presentare una richiesta di risarcimento danni per detenzione illegittima a bordo della nave". Lo ha detto Giovanna Cavallo, del Team di Baobab in una conferenza stampa. 

MIGRANTI: 6 DEGLI 8 DELLA NAVE DICIOTTI LASCIANO CASA ACCOGLIENZA MILANO

Sei degli otto migranti giunti a Milano dopo essere sbarcati dall'incrociatore Diciotti si sono allontanati spontaneamente da Casa Suraya, la struttura nella quale erano stati accolti dopo un primo periodo nei pressi di Roma. Lo rende noto la Caritas Ambrosiana, precisando che i sei "non sono detenuti e quindi sono liberi di andarsene". Gli altri due migranti hanno invece accettato il programma di accoglienza e sono al momento ospiti in un appartamento. "La cooperativa Farsi Prossimo che ha in gestione il centro -si legge nella nota- ha provveduto a dare comunicazione degli allontanamenti alla questura di Milano e ha informato degli sviluppi Caritas Ambrosiana e Caritas Italiana, titolari del progetto di accoglienza concordato tra la Conferenza episcopale italiana e il ministero dell'Interno". "Questi ospiti, come tutti gli altri presenti nelle nostre strutture di accoglienza così come in quelle convenzionate con le prefetture e i Comuni, non sono detenuti e quindi sono liberi di andarsene e per legge rimangono richiedenti asilo anche fuori dai centri -spiega il direttore di Caritas Ambrosiana, Luciano Gualzetti-. Quello che è accaduto conferma un semplice fatto: al contrario di quello che sostiene la propaganda, l'Italia è sempre meno un Paese di destinazione dei flussi migratori, ma sempre di più di transito". 

Commenti
    Tags:
    migrantilampedusamalta

    in evidenza
    La moglie rompe il silenzio "Michael è un combattente e..."

    Schumi, parla Corinna

    La moglie rompe il silenzio
    "Michael è un combattente e..."

    i più visti
    in vetrina
    Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

    Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Moto Guzzi. L’Aquila torna… in pista con il Trofeo “Fast endurance”

    Moto Guzzi. L’Aquila torna… in pista con il Trofeo “Fast endurance”

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.