A- A+
Cronache

Graziano Musella, Sindaco del Comune di Assago, conosciuto anche per non aver fatto pagare l'IMU e l'addizionale Irpef ai suoi cittadini, scelta che adotterà anche quest'anno , ideatore e fondatore del “Fondo di Solidarietà Locale e Nazionale - Azioni contro la Povertà”, che è stato istituito nel suo comune, ha deciso di devolvere 1000 euro, pro- capite, a 25 famiglie di Taranto, che vivono il dramma della povertà generata dalla crisi dell'lLVA.

Il suddetto Fondo è stato ideato e realizzato, appunto, dal Sindaco di Assago Graziano Musella, da Biagio Maimone, Fondatore dell’Associazione “Progetto di Vita” www.progettodivita.org e da Barbara Benedettelli, Fondatrice del Movimento Culturale “L’Italia Vera”. La decisione di aiutare le 25 famiglie di Taranto segna il primo passo concreto verso l’instaurazione della solidarietà attiva tra le Istituzioni e i cittadini. L'impegno di Graziano Musella, Sindaco di Assago, è quello di spronare i cittadini, le aziende e quanti lo desiderano ad incrementare il Fondo di Solidarietà, che è stato costituito, inizialmente, con una base di 50 mila euro, il cui 50 % , ossia 25 mila euro, sarà devoluto a favore delle famiglie del Comune di Taranto. Il restante 50 per cento sarà destinato ad alleviare le problematiche economiche vissute dai cittadini del Comune di Assago.

Il presupposto da cui si parte è che stabilire un asse di solidarietà tra le città italiane può segnare un passo importante per sconfiggere la crisi. “Tendere una mano ad altri Comuni, al di là del colore politico delle amministrazioni – afferma Graziano Musella - vuol dire superare le barriere ideologiche che , in questo preciso periodo storico, costituiscono un intralcio nocivo alla rinascita economica. Speriamo che altri Comuni come il nostro - afferma Graziano Musella , Sindaco del Comune di Assago - desiderino attuare tale iniziativa. Aiutare chi vive in difficoltà economica è per me e per il mio Comune un gesto che spero venga copiato anche da altri Comuni. E' necessario che, da parte nostra , in quanto amministratori delle città ed in quanto impegnati nella vita politica, arrivino segnali importanti, perché si è persa la fiducia nella classe politica.

Per tale ragione, è mio intento intessere un dialogo costruttivo con altri politici, sia che militino nel PDL, sia che militino nel PD o nel Movimento Cinque Stelle, al fine di affrontare concretamente la crisi che attanaglia le famiglie del Nord e del Sud Italia . L'Associazione “Progetto di Vita” ed il Movimento Culturale “ l'Italia Vera” , ideatori insieme a me del progetto, rappresentano le istanze dei cittadini. Terremo entro la metà del mese di Giugno la conferenza stampa a Taranto, dove consegneremo , alla presenza del Sindaco e dell’Assessore alle politiche sociali , a 25 famiglie colpite dalla crisi generata dall’Ilva, 1000 euro. Spetta al comune di Taranto segnalarci le famiglie che hanno più bisogno.”

Tags:
tarantoilvadiossina
Loading...
in vetrina
ALESSIA MARCUZZI: TACCO A SPILLO ROSSO E... LE FOTO DELLE VIP

ALESSIA MARCUZZI: TACCO A SPILLO ROSSO E... LE FOTO DELLE VIP

i più visti
in evidenza
La vignetta/ Il cronoprogramma di Conte fino al 2023

Politica

La vignetta/ Il cronoprogramma di Conte fino al 2023


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La nuova classificazione dei veicoli elettrici ibridi in Italia

La nuova classificazione dei veicoli elettrici ibridi in Italia


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.