A- A+
Cronache
Formaggio killer, muore l'ex sindaco di Sondrio. Il giallo

Intensificati i controlli del Corpo forestale dello Stato negli alpeggi della Valchiavenna e dell'intera provincia di Sondrio dopo che in quella zona qualche giorno fa si e' verificata la morte dell'ex sindaco di Samolaco (SO) provocata presumibilmente dalla listeriosi, una malattia infettiva che si contrae mangiando alimenti contaminati da un batterio, listeria monocytogenes, che prolifera nel latte e nei suoi derivati.

L'intossicazione sarebbe stata causata da una forma di formaggio acquistata in una fattoria della valle alpina.

"Da oltre un anno il Corpo forestale dello Stato insieme al servizio veterinario dell'Azienda Sanitaria Locale di Sondrio - si legge in una nota - sta effettuando controlli congiunti presso le stalle e soprattutto gli alpeggi dell intera valle alpina lombarda per verificare la regolarita' del pascolo in alpeggio e lo stato di salute degli animali nonche' le corrette condizioni di caseificazione. In sostanza chi porta le vacche da latte in alpeggio non puo' trasformare il latte in prodotti caseari se lo stesso non e' lavorato presso strutture autorizzate dall ASL e aventi determinati requisiti igienico sanitari stabiliti per legge".

"Se tali strutture risultano carenti - prosegue la nota - non si puo' procedere alla caseificazione e alla vendita diretta al pubblico, ma e' consentita solo la produzione ad uso e consumo familiare". Quasi tutte le malghe oggi utilizzano caseifici certificati dalle Aziende Sanitarie Locali, ma esistono anche malghe private che pur non avendo strutture in regola provvedono alla vendita locale o alla distribuzione realizzata porta a porta. "I rischi di una grave intossicazione fino al decesso sono dovuti principalmente alle pessime condizioni igienico sanitarie delle strutture di caseificazione o di stagionatura che favoriscono lo sviluppo della flora batterica nociva per l'organismo umano e in piu' si alimenta un mercato di produzioni con false certificazioni di qualita', a danno del Made in Italy e dell'intera economia del nostro Paese.

Proprio per questo - sostiene la 'Forestale' - i consumatori dovrebbero tutelarsi acquistando i prodotti presso caseifici aventi tutte le necessarie autorizzazioni rilasciate dall ASL. I prodotti acquistati devono avere l'etichetta riportante il luogo e la data di produzione nonche' la data di scadenza. Inoltre chi ha l'autorizzazione alla commercializzazione di tali prodotti deve poter rilasciare lo scontrino fiscale". I controlli del Corpo forestale dello Stato mirano a verificare le condizioni igienico sanitarie delle strutture di caseificazione ed in particolare si accerta che i locali abbiano la piastrellatura, l'acqua corrente, la rubinetteria azionabile a gomito o a pedali, la demarcazione tra la zona di mungitura, quella di caseificazione e quella di stabulazione dell'animale e la presenza di energia elettrica per il funzionamento dei contenitori refrigeranti in cui deve essere riposto il latte nel periodo di tempo intercorrente tra la mungitura e la lavorazione".

Tags:
intossicazioneforestalecaseificisondrio

in vetrina
Milan, Alessio Romagnoli: lesione al polpaccio. Out almeno 4 settimane

Milan, Alessio Romagnoli: lesione al polpaccio. Out almeno 4 settimane

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Toninelli visto dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Toninelli visto dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

Lamborghini SC18 Alston: la prima One-Off targata Squadra Corse

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.