Strage di migranti, centinaia di morti. Foto e video della tragedia in mare

Giovedì, 3 ottobre 2013 - 19:09:00

Una tragedia dell'immigrazione senza precedenti ha sconvolto l'isola di Lampedusa, dove si contano a centinaia, tra morti e dispersi, le vittime di un naufragio probabilmente causato da un incendio innescato a bordo del barcone dagli stessi passeggeri che cercavano cosi' di farsi avvistare e soccorrere a poche miglia dalla costa dell'Isola dei Conigli. Sono 94 i cadaveri finora recuperati, compresi quelli di una donna incinta e di quattro bambini.

Circa 150 i superstiti tratti in salvo, ma secondo il loro racconto sull'imbarcazione c'erano almeno 500 persone, tutte provenienti dai Paesi dell'Africa subsahariana, soprattutto Eritrea e Somalia. Oltre 250 profughi, dunque, mancano all'appello. Guardia costiera, carabinieri, Guardia di finanza, ma anche decine di pescatori lampedusani continuano a cercarli in un mare "pieno di cadaveri", come ha detto il sindaco, Giusi Nicolini, stamattina. Commossa e sconvolta, in lacrime sul molo dove sono allineati i cadaveri, Nicolini ha affermato: "E' un orrore infinito. Ora basta, cosa dobbiamo ancora aspettare dopo questo?".

Il presidente del Consiglio Enrico Letta, invitato dal sindaco ad andare nell'isola per contare i morti, segue la situazione da Palazzo Chigi, mentre il vicepremier e ministro dell'Interno, Angelino Alfano, vola a Lampedusa. Riferira' alla Camera domani. La politica davanti alla tragedia si e' fermata: annullate conferenze stampa e incontri politici in programma stamattina, mentre sono unanimi le dichiarazioni di cordoglio e sgomento, a cominciare da quella del presidente della Camera, Laura Boldrini. Fa eccesione la Lega Nord, che addebita la "responsabilita' morale" della strage alla stessa Boldrini e al ministro Cecile Kyenge.

La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un'inchiesta. Titolare del fascicolo e' il sostituto procuratore Andrea Maggioni. I reati ipotizzati, al momento a carico di ignoti, sono di omicidio plurimo colposo, naufragio colposo e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina aggravato. La polizia sta interrogando diverse persone individuate tra i sopravvissuti e sospettate di essere lo scafista del barcone, il cui relitto e' stato individuato, quasi completamente sommerso. Poche ore prima della tragedia, un altro barcone era approdato a Lampedusa con a bordo 463 immigrati, tutti siriani. Tra loro ci sono anche diverse donne, tre delle quali incinte, e una ventina di bambini. Uno di questi e' un neonato di 2 mesi. Visitati nel poliambulatorio di Lampedusa, sono apparsi tutti in buone condizioni di salute. Sbarchi di immigrati anche a Siracusa, dove sono giunti 117 profughi, e nella sua provincia, a Portopalo di Capo Passero, dove sono state soccorse 200 persone. 

LA CRONACA DELLA GIORNATA

Immigrati: estratti primi 10 cadaveri dal relitto di Lampedusa
Sono stati estratti i primi dieci corpi dal relitto del naufragio di Lampedusa, dove si trovano un centinaio di cadaveri. I morti sono stati trasportati al molo Favaloro da una motovedetta della Guardia costiera, e si aggiungono ai 94 che erano stati recuperati stamattina.

Papa prega per vittime naufragio Lampedusa
"Preghiamo Dio per le vittime del tragico naufragio a largo di Lampedusa". Lo chiede Papa Francesco dal suo account su Twitter.

Berlusconi, ignavia Europa indifferente e assente
La tragedia di Lampedusa "sul piano politico chiama in causa l'ignavia di un'Europa assente e perfino indifferente di fronte a un dramma che l'Italia e' lasciata sola ad affrontare". Lo afferma Silvio Berlusconi, in una nota, in cui l'ex premier chiede al capogruppo pidiellino alla Camera, Renato Brunetta, di rinviare l'assemblea del gruppo prevista per oggi.

Immigrati: Boldrini, tragedia tremenda. Andro' a Lampedusa
Laura Boldrini ha annunciato l'intenzione di andare a Lampedusa nelle prossime ore. Apprese le prime notizie sulla strage di migranti, la presidente della Camera ha telefonato al sindaco di Lampedusa, Giusy Nicolini, per esprimerle la sua vicinanza. "La dimensione di questa nuova tragedia e' tremenda, e dalle prime ricostruzioni sembra che il numero delle vittime sia destinato ad aumentare ulteriormente. Ma i motivi che spingono queste persone a mettersi in viaggio sono sempre gli stessi: guerre, persecuzioni, violazioni dei diritti umani", ha dichiarato Boldrini.

tragedia lampedusa

Letta vede Alfano, vicepremier a Lampedusa
Il premier Enrico Letta, appena appresa la notizia della tragedia degli immigrati a Lampedusa, ha incontrato il ministro dell'Interno e vice premier, Angelino Alfano, con il quale ha concordato che lo stesso Alfano andra' al piu' presto possibile a Lampedusa a nome di tutto governo.

Aperta un'inchiesta
La Procura della repubblica di Agrigento ha aperto un'inchiesta sul naufragio di un barcone carico di immigrati a Lampedusa, dove i corpi recuperati sono 62 ma si temono centinaia di vittime. Titolare del fascicolo e' il sostituto procuratore Andrea Maggioni. I reati ipotizzati, al momento a carico di ignoti, sono di omicidio plurimo colposo, naufragio colposo e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina aggravato.

Tragedia Lampedusa,"visti ma non salvati da motopesca"
"E' una tragedia immane. Se erano davvero 500 a bordo del barcone andato in fiamme, il dramma e' enorme. Hanno spiegato che hanno acceso i fuoci a bordo perche' non avevano campo e i telefonini non prendevano. Sono cosi' tutti finiti in mare e raccontano che alcuni motopesca, due o tre, sono passati e sono andati avanti senza aiutarli. Questo e' quello che dicono loro, ma se e' vero bisognera' fare luce anche su questo". Lo ha detto il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini a Rainews24.

Lampedusa: Bergamini, non basta solidarietà. Da Ue servono fatti
"L'ennesima tragedia a largo di Lampedusa dimostra, ancora una volta con un altissimo e drammatico prezzo in termini di vite umane, la centralita' geopolitica dell'area mediterranea; area in cui l'azione dell'Unione europea deve essere piu' incisiva, evitando di demandare interi ambiti di intervento, come la gestione delle frontiere, ai soli stati nazionali. In questo momento di dolore, profonda commozione e, al tempo stesso, gratitudine verso le Forze dell'Ordine e i cittadini che si stanno prodigando per prestare soccorso ai naufraghi, l'imperativo e' quello di agire in modo forte e determinato per far si' che la generica solidarieta' espressa nei confronti dell'Italia da parte delle istituzioni comunitarie si tramuti in azioni effettive e continuative". Lo afferma Deborah Bergamini, capogruppo Pdl in commissione Esteri alla Camera. "A fronte di un fenomeno, quale la tratta di esseri umani, che secondo i dati Eurostat e' in aumento in tutto il territorio comunitario e che ha ormai assunto le caratteristiche di un commercio - conclude - che non risparmia neppure i bambini, occorre uscire dalla logica dell'interventismo solo a fronte di emergenze drammatiche per riuscire a prevenire tragedie evitabili".

BalImmigrati: Save the Children, Italia ed Europa non restino inerti
La tragedia che si e' consumata stamane al largo delle coste della Sicilia "dovrebbe essere un monito per tutti noi: ancora una volta centinaia di persone e tra di essi alcuni bambini hanno perso la vita nell'ennesimo viaggio verso una vita migliore". E' il monito di Raffaela Milano, direttore programma Italia Europa di Save the Children. L'Italia e l'Europa, ha continuato, "non possono rimanere inerti di fronte al costante flusso di arrivo di minori stranieri soli, senza adulti di riferimento. Nell'immediato occorre garantire un sostegno continuativo ai superstiti del naufragio, che necessitano di assistenza per superare il trauma subito". La tragedia che si e' consumata stamane al largo delle coste della Sicilia "dovrebbe essere un monito per tutti noi: ancora una volta centinaia di persone e tra di essi alcuni bambini hanno perso la vita nell'ennesimo viaggio verso una vita migliore". E' il monito di Raffaela Milano, direttore programma Italia Europa di Save the Children. L'Italia e l'Europa, ha continuato, "non possono rimanere inerti di fronte al costante flusso di arrivo di minori stranieri soli, senza adulti di riferimento. Nell'immediato occorre garantire un sostegno continuativo ai superstiti del naufragio, che necessitano di assistenza per superare il trauma subito".

Lupi, immane tragedia ora fermare trafficanti morte
"L'immane tragedia di Lampedusa, per cui si parla al momento di 62 morti e di 250 dispersi, non e' umanamente sopportabile. Bisogna soccorrere i naufraghi del mare, compito nel quale gli uomini della Guardia costiera si stanno impegnando da mesi, ma bisogna anche fare tutto il possibile per fermare i trafficanti di morte che sfruttano la speranza dei poveri. E' un dovere di cui dobbiamo farci carico, di cui deve farsi carico la comunita' internazionale e l'Unione europea in particolare". Lo ha dichiarato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi, che viene costantemente aggiornato dell'evolversi della situazione dal comando generale delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera.

Immigrati, Borghezio (Lega): responsabilita' strage di Lampedusa è di Boldrini e Kyenge
Mario Borghezio, eurodeputato della Lega Nord, ad Affaritaliani.it: "La tragedia umana che si è consumata nelle acque di Lampedusa pesa come un macigno sulla responsabilità morale anzitutto della Commissione europea, perché fino ad oggi non ha mai dato risposte concrete alle nostre richieste di accordi per impedire la partenza delle carrette della morte. Subito dopo, però, viene la responsabilità dei demagoghi di Stato - dalla Boldrini alla Kyenge - che continuano in maniera irresponsabile a diffondere dalle lore cadreghe istituzionali messaggi che non possono non essere recepiti dai disperati di tutto il mondo se non come un appello del tipo 'venite qui che vi accogliamo tutti a braccia aperte'".

Immigrati: Lega, responsabilita' morale di Boldrini-Kyenge
"La responsabilita' morale della strage che sta avvenendo nelle acque di Lampedusa e' tutta della coppia Boldrini-Kyenge". Lo ha dichiarato Gianluca Pini, vicepresidente del Gruppo Lega Nord a Montecitorio. "La loro scuola di pensiero ipocrita che preferisce politiche buoniste alle azioni di supporto nei paesi del terzo mondo porta a risultati drammatici come questi", ha spiegato. "Continuando a diffondere senza filtri messaggi di accoglienza si otterra' la sola conseguenza di mietere piu' vittime di una guerra. Tanto la Boldrini quanto la Kyenge hanno sulla coscienza tutti i clandestini morti in questi ultimi mesi", ha aggiunto.

Immigrati: Cei, tristezza ma anche indignazione
"Una notizia che fa sorgere sentimenti di tristezza e indignazione perche' non possiamo continuare a contare morti come se fossimo semplicemente testimoni". Lo afferma monsignor Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente della Commissione Cei per le migrazioni oltre che della fondazione Migrantes, in merito alla nuova tragedia che ha colpito Lampedusa con il naufragio di un barcone carico di migranti. "Le storie di persone che si mettono in viaggio, come ha detto il Papa a Lampedusa - aggiunge mons. Montenegro - sono storie che si intrecciano con le nostre e quindi ci interessano. Papa Francesco ci ha interrogato se questi morti ci causano lacrime. Ecco perche' non possiamo solo tenere una contabilita' o rassegnarci passivamente".




0 mi piace, 0 non mi piace
Seguici su facebook Seguici su Twitter Seguici su Google + Seguici su Linkedin Aggiungici ai preferiti Fai di Affaritaliani la tua HomePage Rss
ONLINE h 15-17 GANDINI e CIANCIABELLA in diretta con la Redazione
In Vetrina
MediaCenter







Ucraina/ Usa, costi ulteriori per Mosca se non rispetta accordo
Irpef/ Brunetta (FI): da Renzi molta confusione! Non e' cosa seria
Irpef/ Padoan, Bankitalia? piu' risorse di quelle che servono
Renzi/ "Possiamo cambiare verso sul serio e lo faremo"
Partiti/ Renzi, abolite agevolazioni postali per candidati
Renzi/ "Tetto insormontabile 240 mila euro dirigenti P.a."
Renzi/ "Da oggi un'Italia piu' semplice"
Irpef/ Renzi, 5 auto blu a ministero, sottosegretari a piedi
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Agos Ducato

Realizza i tuoi progetti con un prestito personale
CLICCA ORA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA