A- A+
Cronache
Papa, il populismo bianco di Bergoglio. Così Francesco rispolvera Peron

Un aspetto che finora non è stato mai messo a fuoco di Papa Bergoglio -e lo chiamo volutamente così e non Francesco- è la sua origine argentina, il suo provenire da un Paese ai “confini del mondo”, come ebbe lui stesso a presentarsi alla sua incoronazione sul soglio petrino.

Bergoglio è un argentino di origine italiana, la sua famiglia era piemontese e presenta indubbiamente caratteristiche emotivo-ideologiche di quel movimento, il peronismo, che proprio in Argentina ebbe origine. Premessa necessaria: pare che anche Peron, con il cognome Peroni (la storia di Giovanni Piras, immigrato italiano pare poco credibile), fosse di origini italiane, sarde o venete.

Juan Domingo Perón e il suo Partito Unico della Rivoluzione, che lo portano a governare l’Argentina dal 1946 al 1954 e poi dal 1973 al 1974, è il paragone più appropriato per decifrare l’azione di Papa Bergoglio. Perón trasse dall’inconscio del suo popolo il “giustizialismo”, un amalgama ambigua di elementi di destra e di sinistra, centrata sul concetto di “popolo” che portò, inevitabilmente, ad azioni contradditorie e non facilmente catalogabili nella tassonomia politica corrente, guarda caso proprio quello che ha caratterizzato l’attuale pontificato.

Bergoglio parla bene dei figli gay in Irlanda e subito dopo si contraddice in aereo dicendo che per loro occorre lo psichiatra; Bergoglio parla di Concilio Vaticano II, ma subito dopo mostra il suo spirito conservatore dicendo che menerebbe chi insulta la sua mamma turandogli un pugno!

Oppure parla dei miracoli dei Papa santi e poi cerca di bloccare il culto a Medjugorje.

Insomma quale è la vera posizione di Papa Bergoglio? È un conservatore o un progressista? Bergoglio è semplicemente un peronista che fiuta il vento ed entra in sintonia totale con il suo popolo di fedeli. Bergoglio fa del “populismo bianco” la sua forza. La sua legittimazione, proprio come il militare argentino, deriva dal suo rapporto totale e totalizzante con la “gente”.

Non ha un programma preciso: tutto avviene generato e prodotto in una sorta di confusione creativa che manda in panico la sua Curia, abituata al tradizionalismo di Papa Benedetto XVI, peraltro tedesco.

Bergoglio è emotivo, estemporaneo, creativo, casinista, contradditorio, imprevedibile, indeciso, amoroso, carico di risentimento, amico di Marco Pannella a sua volta nemico dei Papi…Bergoglio è tutto questo è il contrario di questo. Bergoglio è un peronista “a sua insaputa”?

Chi lo sa.

Sta di fatto che questa è l’unica chiave interpretativa del suo particolarissimo pontificato.

 

 

Commenti
    Tags:
    papa bergogliopapa francescojuan domingo peronpopulismogiustizialismo

    in evidenza
    "Dogman" candidato dell'Italia Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    Spettacoli

    "Dogman" candidato dell'Italia
    Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    i più visti
    in vetrina
    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.