A- A+
Cronache
Papa Francesco attaccato dai poteri forti
 

Papa Francesco è sotto attacco da parte di una corrente della Chiesa , sorretta da chissà quale potere internazionale , che  vuole le dimissioni del pontefice accusandolo  di aver taciuto i terribili atti di pedofilia commessi da alcuni  preti statunitensi  a  danno dei  bambini.

Ad attaccare il Papa e a chiedere   la sua testa è Monsignor  Viganò ,  il quale sostiene anche che i vertici della Chiesa siano corrotti.

Appare evidente che una nuova ondata  di accuse e di  scandali  sta per abbattersi sulla Chiesa Cattolica e sulla religione cristiana. 

La pedofilia, reato gravissimo,  e soprattutto la corruzione, esistono da sempre e da sempre la Chiesa è stato teatro, per via di alcuni suoi preti, di queste atrocità e di questi reati prima  dell’ avvento di Francesco  : nel passato, il silenzio regnava su tale scabroso fenomeno ed occorre chiedersi perché solo,  da poco tempo,  su di esso si è fatta luce .

La Chiesa  Cattolica , quella  che riconosce  in Cristo le sue fondamenta ne esce vincente e certamente non debole , in quanto prende atto di un grave fenomeno che si  è annidato  al suo interno per condannarlo e ridare alla Chiesa la sua autentica missione .  

 

E’ vero che  la Chiesa  subisce gli effetti del processo della globalizzazione, che  impone  anche nei Paesi Cattolici  nuove regole  nel manifestare  il proprio culto , molto spesso tese al ridimensionamento dei suoi  spazi.  

 

Oggi la Chiesa Cattolica subisce anche attacchi che si potrebbero definire di natura “politica” in quanto sorretti dall'intento di scardinarla e di indebolirla ulteriormente per dare spazio ad altre religioni .  

 

I mutamenti e le geografie degli Stati e dei popoli  sono  guidati da  poteri  a noi sconosciuti,  che decidono , per i propri interessi , di rimodellare la storia ed i suoi processi,  perché solo  attraverso un mutamento dei valori  preesistenti  si possono ridisegnare nuove forme di economia .  

 

Il sistema economico mondiale è in forte depressione e non appare insensato pensare che si renda necessario , da parte di chi detiene il potere , muovere le masse e indirizzarle verso altri orizzonti generando,  di conseguenza,  guerre e ricostruzioni per smuovere ciò che oggi è fermo.  

 

Non è da scartare l’ipotesi secondo cui  c’è che  si impegna  nel generare crisi ideologiche  e religiose.  

 

Tuttavia, non può  essere la religione lo strumento per veicolare l'odio razziale e sociale tra popoli.   

 

Papa Francesco è il papa del rinnovamento della Chiesa e si sta impegnando per  riportarla ai  valori   originari della fede cristiana : un lavoro complesso e difficile in un periodo storico come questo attuale, in cui  altre religioni desiderano affermarsi in un contesto sempre più multiforme.

In Italia  sono sorte diverse moschee e altre ne stanno nascendo. Nelle scuole la religione cattolica non viene  più insegnata e finanche il crocifisso  è stato posto sotto accusa  : tutti segnali della  volontà politica di ridimensionare la religione cristiana e cattolica.  

 

Papa Francesco sta riuscendo a far rinascere  una  coscienza cristiana che va oltre le  moralizzazioni e gli  schemi bigotti , propri di una Chiesa distante dalle necessità dei poveri,  distante dalle parole di  Cristo.  

 

Francesco è certo un Papa che dà fastidio perché sta operando una opera di conversione umana davvero ecumenica , che allarga  gli spazi oltre tante barriere , facendo rifulgere i contenuti del Vangelo della loro autentica luce e del loro autentico amore.  

 

Tale straordinario impegno irrita  i  demolitori della Chiesa Cattolica.  

 

Papà Francesco parla di Cristo , parla di Amore, parla di Verità, di accoglienza , ed ancor  più,  di accoglienza dei poveri. 

 

Egli è testimonianza viva della  Fede in Cristo, che convince molti  , anche non cattolici. 

 

Il Papa chiede scusa e lo fa pubblicamente,  prendendo sulle proprie spalle la croce dei peccati  commessi da esponenti della Chiesa , i quali si sono macchiati del  reato di pedofilia e di corruzione .  

 

Anche Cristo predicando l’Amore subì la persecuzione . 

Allora , forza Francesco ! I Cattolici Cristiani  sono con te !  

 

Papa Francesco deve assolutamente rimanere e continuare il suo encomiabile percorso verso l’ umanizzazione  della Chiesa  Cattolica , che  è nata  con Cristo,  ha illuminato la storia umana  e non può certo morire.

 

Commenti
    Tags:
    papa francescopapafrancesco

    in evidenza
    "Mai amato Silvia Provvedi" Su Belen e Moric rivela che...

    FABRIZIO CORONA CHOC

    "Mai amato Silvia Provvedi"
    Su Belen e Moric rivela che...

    i più visti
    in vetrina
    Lory Del Santo al Grande Fratello Vip 3 dopo la tragedia del figlio? Parla la produzione del GF VIP 3

    Lory Del Santo al Grande Fratello Vip 3 dopo la tragedia del figlio? Parla la produzione del GF VIP 3

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

    Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.