A- A+
Cronache
Papa Francesco e Monsignor Viganò: di cosa ha paura l'ex nunzio?

Desta certamente sconcerto sapere che Monsignor Carlo Maria Viganò, autore della lettera/denuncia al Papa, teme per la sua incolumità, tanto da essersi nascosto in una località segreta da cui, tra l’altro, continua ad esternare.

Sembra la trama di un romanzo noir sul Vaticano ed invece è tutto vero. E desta ancora maggiore meraviglia che i media non si siano occupati della cosa, considerando evidentemente scontato che un alto prelato della Chiesa Cattolica, nunzio Apostolico -equivalente ad Ambasciatore del Vaticano negli Usa-, debba nascondersi dopo aver denunciato la presunta protezione di Papa Francesco ad alti prelati americani.

Insomma, le caratteristiche per una avvincente trama gialla ci sono tutte se non fosse che la vicenda è vera.

Pensavamo che fossero passati i secoli bui dei complotti di Palazzo, dei vari Richelieu

 E dei vari Luigi XIII. Ma evidentemente non è così.

A questo punto sarebbe molto interessante chiedere a Monsignor Viganò da chi scappa e di cosa ha paura. Il Vaticano è spesso considerato nell’immaginario collettivo non solo la sede temporale del Vicario di Cristo in Terra, ma anche un luogo misterioso, nei cui sotterranei di fanno e si disfano i destini dell’umanità. Anche senza cedere all’immaginifica visione complottista resta il fatto di una vicenda dai contenuti assolutamente inquietanti. E non aiuta certo il fatto che Papa Francesco si sia rifugiato nel silenzio, come se esso, da solo, avesse virtù taumaturgiche e magiche.

Le frasi che ha pronunciato il Pontefice sono belle ed evocative “La verità è mite, la verità è silenziosa”, ma questa “verità” deve uscire fuori se no si resta con l’impressione dell’ennesimo escamotage gesuita per insabbiare tutto.

Parlo di “gesuiti” perché non solo il Papa, come noto, appartiene all’ordine di Sant’ Ignazio di Loyola, ma perché anche Padre Antonio Spadaro, potente direttore de La Civiltà Cattolica, appartiene al medesimo Ordine.

Padre Spadaro è il braccio secolarizzato della Chiesa del Terzo Millennio ed agisce molto sui social influenzando l’opinione pubblica e da tempo che sta supportando questa strategia “silenzio e preghiera” in cui Bergoglio si è sdegnosamente e furbamente ritirato.

Occorre invece parlare e chiarire bene tutto, sia sulle accuse di protezione che sulla paura di chi la denuncia l’ha fatta.

Commenti
    Tags:
    papa francescomonsignor viganòantonio spadaro

    in evidenza
    "Dogman" candidato dell'Italia Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    Spettacoli

    "Dogman" candidato dell'Italia
    Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    i più visti
    in vetrina
    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.