A- A+
Cronache
Ponte Genova, no a demolizione per amianto. Ma il fiume sotto ne ha di più

Il fiume Polcevera che scorre sotto il ponte Morandi di Genova, crollato alcuni mesi fa, ha un affluente, Rio Verde che scorre tra rocce di serpentinite. La serpentinite contiene uno degli amianti più estratti, il crisotilo. Il colore verde dell’affluente del Polcereva è proprio determinato dal colore del minerale che contiene asbesto, cioè amianto. Lo stesso minerale, il crisolito, è stato trovato fra il 25 febbraio e il primo marzo da Arpal, l’agenzia per la protezione ambientale della Liguria, nei carotaggi del calcestruzzo del ponte Morandi. L’Arpal in 6 rilevamenti su 24 effettuati ha rilevato il crisotilo nella pila 8 del ponte e in una quantità inferiore a 120 milligrammi per chilo. Come sia finito nella pila non è chiaro ma il dato resta.

Stessa considerazione va fatta sul contesto del Polcevera e del Rio Verde e sulla serpentinite presente.

Della vicenda ha parlato pochi giorni fa sul suo blog il ben informato giornalista di guerra Lorenzo Bianchi, in un approfondimento sulla ricostruzione del ponte Morandi di Genova e la demolizione della pila 8. 

 

Intanto, visti i ritrovamenti l’ipotesi di far saltare la pila è stata bloccata. A confermare la situazione di “stand by” sopraggiunta, è stato anche Gabriele Mercurio (Asl3), portavoce della commissione esplosivi, al termine di un vertice di Prefettura, riporta l’Ansa. Sono “necessari approfondimenti” ha detto Mercurio, aggiungendo: “attendiamo che sia valutata sotto il profilo sanitario e ambientale la compatibilità di utilizzo degli esplosivi rispetto alla presenza di amianto” per verificare “se l’ esplosione possa determinare o meno problematiche di natura sanitaria o ambientale”.

Subito dopo queste parole è tramontata definitivamente l’ipotesi di utilizzo dell’esplosivo per demolire la pila 8 che sarà smontata in modo meccanico. L’operazione sarà accompagnata da interventi in cui verrà utilizzata acqua nebulizzata per controllare la dispersione di polveri (e le fibre di amianto naturale, ancorché sotto soglia) che si sprigioneranno nell’ambiente durante i lavori.

 

Secondo il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione Marco Bucci lo smontaggio potrebbe risultare però “più semplice” dell’esplosione prevista. Ma non sembrano comunque esistere alternative alla dinamite per le pile 10 e 11 sul versante est del ponte.

 

La demolizione della pila 8, alta 45 metri, metà delle pile 10 e 11, doveva essere “la prova generale per la distruzione delle altre due. In ogni caso sono stati spesi inutilmente 150.000 euro (e un mese di tempo) per le opere preparatorie della deflagrazione che si è deciso di non fare”, racconta Bianchi. 

 

Il quadro però, ora cambiato radicalmente, cancella anche la possibilità di usare le macerie del ponte per la ricostruzione (dovranno, vista al presenza di amianto, seguire un iter di smaltimento complesso e costoso) allungando i tempi di realizzazione degli interventi.

 

La previsione di spesa di 19 miliardi, indicata dal piano approvato da Bucci, ora appare sottodimensionata. Così come risulta ottimistica la previsione che il nuovo ponte possa essere consegnato entro la fine del 2019 o nella primavera del 2020. Si allungano così i tempi.

 

Intanto sale a una sessantina il numero complessivo delle persone coinvolte a vario titolo nelle responsabilità del crollo. Le ipotesi di reato vanno dall’omicidio colposo e stradale, al disastro e attentato alla sicurezza dei trasporti. 

 

 

 

Commenti
    Tags:
    ponte genova crolloponte genova amianto ponte genovabucci ricostruzionericostruzione ponte genovapila 8 amianto genovaamianto polcevera rio verdeponte morandi amianto
    Loading...
    in evidenza
    Anna Falchi, scollatura vertiginosa Cecilia, selfie senza reggiseno

    TAYLOR MEGA, SHARM BOLLENTE

    Anna Falchi, scollatura vertiginosa
    Cecilia, selfie senza reggiseno

    i più visti
    in vetrina
    ANNA FALCHI, LA SCOLLATURA FA DIMENTICARE LA PIOGGIA. Foto delle vip

    ANNA FALCHI, LA SCOLLATURA FA DIMENTICARE LA PIOGGIA. Foto delle vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Skoda.Octavia compie 60 anni, la nuova generazione è la “più bella di sempre

    Skoda.Octavia compie 60 anni, la nuova generazione è la “più bella di sempre


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.