Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Quanto ci costa la corruzione​?

La corruzione costa circa 70 miliardi di euro all'anno all'Italia, secondo l'OCSE. Oppure, secondo altri calcoli, vale tra 1 e 2 punti percentuali del PIL prodotto dal nostro paese.

Nonostante la corruzione tra privati ne costituisca una parte sostanziosa, è la corruzione nella Pubblica Amministrazione il vero problema del paese. Un fiume di denaro pubblico sottratto al welfare che pesa sul nostro debito e contribuisce a tenere alta la pressione fiscale.

Per questo venerdì 15 febbraio alle 20:00, a Roma, Arturo Di Corinto, candidato indipendente di Sinistra Ecologia Libertà nel Laziopresenterà una piattaforma di Civic Whitsleblowing a protezione delle finanze pubbliche.

Il sistema informatico per denunciare la corruzione in maniera anomima e sicura si chiama Lazioleaks e, come Wikileaks, consentirà a chiunque di denunciare evasioni, corruttele e malversazioni usando un computer o un cellulare. "Lazioleaks è molto semplice", ha dichiarato Arturo Di Corinto. "Il progetto prevede che sia il cittadino ad inviare in maniera anonima, facile e veloce, segnalazioni circostanziate sulla corruzione e sull’evasione fiscale di soggetti privati e pubblici e se l’utente accetta di essere identificato, prevede un meccanismo premiale".

Per quanto riguarda l'evasione contributiva, le segnalazioni – documenti, registrazioni audio/video, dati geo-referenziati da smartphone – vengono raccolte attraverso un sito web regionale (www.openlazio.it) e inviate in maniera automatica ai comuni. Dopo gli accertamenti dell’Agenzia delle Entrate, il Comune o la Regione si vede riconoscere il 100% del gettito recuperato. Il sito pubblica anche le statistiche sui parametri qualitativi e quantitivi delle segnalazioni inoltrate.

In tal modo nel clima di austerity e tensione sociale odierno il cittadino è incentivato a fare la sua parte, partecipando al controllo diffuso del territorio a protezione delle finanze pubbliche, il comune incassa i soldi e gli evasori smettono di fare i furbetti per paura di essere scoperti. La piattaforma può avere un effetto deterrente per la sua sola esistenza in una situazione in cui la pratica del Whistleblowing è ritenuta politicamente scomoda e di difficile proposizione in un contesto, quello italiano, che demonizza la segnalazione fatta nell’interesse pubblico come evidenziato da Transparency international nel suo report sull’Italia.

Un particolare del progetto è che è basato su tecnologie open source e per anonimizzare coloro che denunciano l’evasione usa le stesse tecnologie del progetto Tor, il sistema anticensura che oggi permette ai popoli in rivolta di dare le notizie su stragi e abusi di potere senza timore di ritorsioni, rendendo impossibile identificarne gli autori.

La piattaforma sarà presentata nel corso di una iniziativa elettorale che si terrà a Roma, al Centro Sociale Fusolab, in via della bella villa 94.

www.openlazio.it

www.arturodicorinto.it

http://arturodicorinto.it/regionali2013/la-notte-che-bruciammo-chrome




COSA PENSI DI QUESTO ARTICOLO:

Condividi su

aiTV

Previsioni meteo per lunedì, 22 dicembre
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

In vetrina

Macchè crisi... Belen e Stefano senza veli in piscina

In evidenza

Libri & Editori

“Diario a mio padre” di F.Testa sopravvissuta allo Tsunami

Francesca Testa, sopravvissuta allo Tsunami che devastò la Thailandia nel 2004, ripercorre dopo dieci anni quei terribili momenti.Il ricavato a sostegno della Fondazione A.M.R.M. per la Ricerca medica

I sondaggi di

Se domenica ci fossero nuove elezioni politiche, chi voteresti?

L'opinione di Mediolanum
we chat

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it