A- A+
Cronache
Rinnovo concessione Gratta e Vinci, interrogazione alla Commissione europea
L'europarlamentare della Lega Nord Angelo Ciocca presenta un'interrogazione alla Commissione europea sul rinnovo senza gara della concessione Gratta e Vinci.

Rinnovo concessione Gratta e Vinci, presentata un'interrogazione alla Commissione europea

L'europarlamentare della Lega Nord Angelo Ciocca presenta un'interrogazione alla Commissione europea sul rinnovo senza gara della concessione Gratta e Vinci, chiedendo se è compatibile con il diritto europeo dei contratti pubblici e della libera concorrenza. L'oggetto è la “Violazione dei principi comunitari nel rinnovo, senza gara, della concessione a IGT Lottomatica”. Eccone il testo:

“Con risposta E-006602/2017 del Commissario Elżbieta Bieńkowska lo scrivente veniva informato che il gioco d'azzardo non è disciplinato da alcuna legislazione specifica a livello comunitario e che gli Stati membri, in rispetto delle norme in materia di mercato interno, possono organizzarsi autonomamente.Con il d.l. n. 148/2017, convertito nella l.n. 172/2017, lo Stato italiano ha disposto il rinnovo automatico, senza previo esperimento di una gara pubblica, delle concessioni a Lottomatica, garantendo in questo modo all'unico operatore già incaricato di poter operare in regime di monopolio.L'articolo 21 del d.l.n. 78/2009 prevede, in rispetto delle norme fondamentali di diritto interno ed europeo, la gestione concorrenziale della concessione e una selezione ad evidenza pubblica ad un numero massimo di quattro operatori.In base a quanto precede, tale rinnovo si pone in aperto contrasto con le norme in tema di pubblici affidamenti del diritto interno (d.lgs. n. 50/2016 e direttive 2014/23/UE e 2014/24/UE) e con alcuni tra i capisaldi dei principi del TFU, quali l'articolo 49 che vieta le restrizioni alla libertà di stabilimento dei cittadini UE, oltre al principio di libera concorrenza e di non discriminazione. Alla luce di quanto sopra, può la Commissione far sapere se il rinnovo di tale concessione è compatibile con il diritto europeo dei contratti pubblici e della libera concorrenza?”.

Tags:
gratta e vincirinnovo concessione gratta e vinciangelo ciocca interrogazione gratta e vinci
Loading...
in vetrina
ALESSIA MARCUZZI: TACCO A SPILLO ROSSO E... LE FOTO DELLE VIP

ALESSIA MARCUZZI: TACCO A SPILLO ROSSO E... LE FOTO DELLE VIP

i più visti
in evidenza
La vignetta/ Il cronoprogramma di Conte fino al 2023

Politica

La vignetta/ Il cronoprogramma di Conte fino al 2023


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La Nuova Mercedes Classe A diventa Sedan

La Nuova Mercedes Classe A diventa Sedan


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.