In Italia 4 milioni di uomini stuprati. "Anche le donne sono violente"

 

nicole kidman 7La mangia-uomini di Basic Instinct, interpretata da Sharon Stone

di Anna Gaudenzi

La violenza non è solo verso le donne, troppo spesso sono proprio fidanzate e mogli a umiliare i malcapitati compagni. Uno studio pubblicato sulla Rivista di vittimologia e criminologia di Bologna e presentato il 13 novembre a Roma, dimostra che in Italia più di 5 milioni di uomini sono vittima di violenza da parte delle donne e 3, 8 milioni hanno subito uno stupro.

Il gruppo di studiosi capitanato dal professor Pasquale Giuseppe Marcrì dell'Università di Arezzo, e composta dal dottor Fabio Nestola, curatore centri Studi Fenbi ed Ecpat, dalla Dottoressa Yasmin Abo Loha, coordinatore Ecpat Italia e dalla Psicologa Sara Pezzuolo, ha individuato un campione di 1056 uomini, di età compresa tra i 18 e i 70 anni, e ha posto loro domande a proposito del rapporto con le donne. È emerso che molti uomini sono vittime di atti persecutori e violenza proprio da parte delle compagne.

“Purtroppo non si vuole parlare di questi temi, e quando si parla di violenza si tende a pensare solo a quella sulle donne , in qualche caso sui bambini” dice la Dottoressa Yasmin Abo Loha, coordinatrice Ecpat Italia ed esperta di abusi e pedofilia, “il nostro intento era quello di colmare un vuoto scientifico”. L’indagine, che ha avuto il riconoscimento del CNR, ha portato a risultati sorprendenti: il 77% degli intervistati ha dichiarato di aver subito almeno una volta violenza psicologica da parte di una donna e il 63%, rispondendo alle domande degli studiosi, ha ammesso di aver subito violenza fisica proprio da parte di un’esponente del gentil sesso.

Proiettando i dati su scala nazionale lo studio ha individuato che in Italia ci sono cinque milioni di uomini vittime di violenza fisica, 6 milioni vittima di violenza psicologica, oltre 3,8 milioni di violenza sessuale e 2,5 milioni di atti persecutori da parte delle donne . Lo stereotipo del maschio aggressore non esiste e le donne, quindi, sarebbero violente tanto quanto i compagni maschi. “I dati sono perfettamente sovrapponibili a quelli della violenza sulle donne” continua Yasmin Abo Loha, “eppure l’Italia è l’unico Paese in cui non si indaga e non si parla di violenza sugli uomini sia maggiorenni che minorenni. Troppo a lungo la violenza è stata considerata come un fenomeno di genere e non indagato nella totalità”.

Dati preoccupanti, tanto più che in Italia non esistono centri specializzati, né luoghi d’ascolto e nemmeno un numero verde cui gli uomini umiliati dalle loro partner possano far riferimento.


LA PRECISAZIONE DEL CNR

In merito all’articolo 'In Italia 4 milioni di uomini stuprati. Anche le donne sono violente', pubblicato su Affaritaliani.it, mercoledì, 14 novembre 2012 - 14:10:00, a firma di Anna Gaudenzi, in cui si fa riferimento a un presunto riconoscimento da parte del Cnr della ricerca oggetto del pezzo giornalistico ('Indagine conoscitiva sulla violenza verso il maschile', Pasquale Giuseppe Macrì, Yasmin Abo Loha, Giorgio Gallino, Santiago Gascò, Claudio Manzari, Vincenzo Mastriani, Fabio Nestola, Sara Pezzuolo, Giacomo Rotoli, in: Rivista di Criminologia, Vittimologia e Sicurezza, Vol. VI, N. 3, Settembre-Dicembre 2012), si precisa che il repository CNR-SOLAR, dove la ricerca è stata depositata, è un servizio di auto-archiviazione e di deposito legale mediante il quale il Consiglio Nazionale delle Ricerche non rilascia alcuna certificazione sul valore scientifico dei contenuti. Il servizio Deposito legale dell’Ufficio sistemi informative e documentali del CNR - rispetto ai prodotti depositati nel repository - provvede esclusivamente a eseguire una procedura di controllo e validazione dei dati bibliografici identificativi dei prodotti, ai fini della verifica di conformità tra la descrizione del prodotto e il prodotto stesso, e di attestazione di avere ricevuto in deposito l’opera, che provvederà ad archiviare nel proprio data base e a pubblicare in formato digitale. È evidente che il servizio non costituisce una certificazione del carattere scientifico del prodotto e che, nel caso in questione, ci troviamo di fronte a un’errata interpretazione del ruolo effettivamente svolto dal CNR.

Maurizio Lancia

Direttore Ufficio Sistemi informativi e documentali


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

In evidenza

Ascolti, Isola dei Famosi top Harry Potter batte Floris

I sondaggi di

Secondo te, chi ha maggiori possibilità di sconfiggere Matteo Renzi alle prossime elezioni politiche?

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it