A- A+
Cronache
Prostituzione, la Lega rilancia: "Riapriamo le case chiuse". Ma i 5Stelle...

Dopo vari tentativi la Lega ci riprova e torna a chiedere la legalizzazione della prostituzione e la riapertura delle 'case chiuse', questa volta con un disegno di legge presentato a Palazzo Madama lo scorso 7 febbraio dal senatore Gianfranco Rufa. "Si tratta - spiega all'Adnkronos il firmatario della proposta - di una battaglia storica della Lega, che ha promosso questa iniziativa più volte nelle ultime legislature".

Il ddl, che reca 'disposizioni in materia di disciplina dell'esercizio della prostituzione', risponde, secondo Rufa, a un'esigenza di "decoro civile e morale": "E' un gesto di civiltà nei confronti delle prostitute che si trovano per strada, per il decoro e l'immagine delle stesse strade", sottolinea il senatore leghista, il quale pone l'accento anche sugli "introiti" derivanti dalla "tassazione" delle prostitute regolarizzate. "E' l'ennesima volta che presentiamo questa legge: questo significa che ci crediamo". Il testo del disegno di legge, spiega ancora Rufa, "ricalca" quello a prima firma Bitonci presentato alla Camera il 5 aprile dell'anno scorso.

La pdl in questione abroga i primi due articoli della legge Merlin e prevede il via libera all'esercizio della prostituzione nelle abitazioni private (vietandolo "in luoghi pubblici o aperti al pubblico"), con l'istituzione presso la questura di un registro a cui sono tenute a iscriversi tutte le persone interessate a esercitare il mestiere.

E' punito con una multa da mille a diecimila euro chiunque esercita la prostituzione in luogo pubblico e chiunque ricorre alle prestazioni sessuali delle prostitute che esercitano in strada. Inasprite le sanzioni per chi compie atti sessuali con un minore in cambio di denaro e per chi si macchia del reato di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione.

La proposta di legge leghista prevede anche interventi "di carattere preventivo e sanitario". "Chiunque esercita la prostituzione - si legge nella pdl - è tenuto a sottoporsi ad accertamenti sanitari ogni sei mesi e a esibire, a richiesta dell'autorità sanitaria o di polizia, l'ultima certificazione sanitaria ottenuta". Inoltre "chiunque esercita la prostituzione è tenuto a interromperne l'esercizio nell'ipotesi di accertamento positivo di patologie a trasmissione sessuale".

E' punito con una multa da mille a diecimila euro chiunque esercita la prostituzione in luogo pubblico e chiunque ricorre alle prestazioni sessuali delle prostitute che esercitano in strada. Inasprite le sanzioni per chi compie atti sessuali con un minore in cambio di denaro e per chi si macchia del reato di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione.

La proposta di legge leghista prevede anche interventi "di carattere preventivo e sanitario". "Chiunque esercita la prostituzione - si legge nella pdl - è tenuto a sottoporsi ad accertamenti sanitari ogni sei mesi e a esibire, a richiesta dell'autorità sanitaria o di polizia, l'ultima certificazione sanitaria ottenuta". Inoltre "chiunque esercita la prostituzione è tenuto a interromperne l'esercizio nell'ipotesi di accertamento positivo di patologie a trasmissione sessuale".

Commenti
    Tags:
    sessoprostituzionecase chiuselegagianfranco rufa
    in evidenza
    Per la Juve ottavo scudetto di fila Così entra nell'Olimpo europeo

    Sport

    Per la Juve ottavo scudetto di fila
    Così entra nell'Olimpo europeo

    i più visti
    in vetrina
    Georgina: "Io e Cristiano Ronaldo? Basta uno sguardo e ci capiamo"

    Georgina: "Io e Cristiano Ronaldo? Basta uno sguardo e ci capiamo"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Camp Jeep 2019: debutto europeo per la Gladiator

    Camp Jeep 2019: debutto europeo per la Gladiator


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.