A- A+
Cronache
Stati Uniti, Michael devasta la Florida: 2 morti e mega black-out
Advertisement

L'uragano Michael, il piu' violento in Usa da 25 anni, ha lasciato una scia di distruzione in Florida. Adesso si e' indebolito a categoria 2 ed e' stato declassato a tempesta tropicale, e continua a martellare la Georgia con forti piogge e venti impetuosi. Ma toccando terra con una forza da uragano di categoria 4 ha lasciato centinaia di migliaia di persone senza energia elettrica, ha devastato case e spiagge e ha ucciso almeno 2 persone, un ragazzino di 11 anni, la cui casa ancora non e' stata raggiunta dai soccorsi, e un uomo schiacciato da un albero caduto sulla sua abitazione nella contea di Gadsden, in Florida. In 500.000 sono rimasti senza elettricita' tra Florida, Georgia e Alabama. L'entita' della forza della tempesta e' evidente nelle immagini drammatiche che mostrano case demolite e quartieri sommersi, decine di veicoli abbandonati annegati nell'acqua, massicce aste di metallo con cartelloni abbattuti. Non era mai accaduto che un uragano colpisse la terraferma statunitense a una tale velocita' a ottobre, il mese che di solito segna la fine della stagione degli uragani sull'Atlantico, che comincia a giugno. L'uragano ha toccato terra con venti a quasi 250 chilometri all'ora intorno alle 12 di mercoledi', vicino a Mexico Beach, nella Florida settentrionale, lungo il Panhandle, un striscia di terra con spiagge tra le piu' spettacolari degli Stati Uniti. Quel che piu' ha impressionato e' stata la rapidita' con cui, in appena due giorni, passando sopra le acque calde e relativamente poco profonde del Golfo del Messico, si sia rafforzato da tempesta tropicale a urgano di categoria 4. Michael ha fatto registrare i venti piu' forti dal 1992 e dall'uragano Andrew. Ma i meteorologi usano anche un'altra misura per valutare l'intensita' degli uragani: la pressione centrale, misurata con precisione da un aereo che vola nel mezzo della occhio della tempesta: la pressione da' un'idea delle dimensioni della tempesta e misurato in questo modo - piu' bassa e' la pressione piu' forte e' l'uragano - Michael e' stato il piu' potente dall'uragano Camille nel 1969. In ogni caso, a prescindere da come lo si misura, Michael e' tra i piu' potenti uragani nella memoria recente, con Camille nel 1969, Andrew nel 1992 e Katrina nel 2005. Il governatore della Florida, Rick Scott, ha chiesto al presidente Donald Trump una dichiarazione di grave catastrofe, al fine di razionalizzare le risorse e l'assistenza da parte del governo federale, sottolineando che Michael ha avuto una violenta "straordinaria" e una "ampiezza" senza precedenti. L'uragano e' stato definito "un mostro" da Trump che ha annunciato che andra' nelle zone colpite tra domenica e lunedi'. Michael ora si muove sulla Georgia ad una velocita' di circa 20 chilometri all'ora.

Commenti
    Tags:
    stati unitimichaeluragano florida

    in evidenza
    Il fatto della settimana Il rogo di Milano visto dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Il rogo di Milano visto dall'artista

    i più visti
    in vetrina
    Royal Family News: Harry sul ponte di Sidney, Meghan Markle non c'è. FOTO

    Royal Family News: Harry sul ponte di Sidney, Meghan Markle non c'è. FOTO

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio si aggiudica il “Driver’s Award”

    Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio si aggiudica il “Driver’s Award”

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.