A- A+
Cronache
Stipendi scuola, 14 euro di aumento. I sindacati: così nessuna trattativa

Stipendi docenti 2019: lo stipendio degli insegnanti aumenta di soli 14 euro

Scuola: secondo quanto affermato dal ministro dell’Istruzione Marco Bussetti alla presenza della commissione Cultura della Camera, all’interno della legge di Bilancio sono presenti i soldi necessari per evitare che lo stipendio degli insegnati diminuisca di 15-20 euro rispetto al contratto precedente.

In questo modo, grazie ai 1,7 miliardi di euro presenti nella Legge, ci sarebbero le risorse per un aumento dello stipendio dell’1,9 per cento, pari a 23 euro lordi, che nell’arco di tre anni potrà arrivare a 38 euro.

L’aumento di 23 euro previsto per il 2019, però, non è una vittoria per il governo, anzi: la cifra è meno di un terzo del minimo garantito l’8 febbraio 2018 dall’allora ministra Fedeli, che chiuse un contratto aperto da nove anni con un aumento dello stipendi tra gli 80,40 euro e i 110,40 euro.

In base a quanto affermato dal ministro Bussetti, l’aumento netto per il 2019 su uno stipendio medio di 1.400 euro sarebbe di soli 14 euro.

“C’è un dialogo costruttivo con le organizzazioni sindacali affinché il prossimo contratto arrivi presto e dia un’adeguata risposta alle attese della categoria e all’esigenza di funzionalità delle scuole”, è stato il commento del ministro dell’Istruzione.

Ma le cifre presenti nel Def contraddicono le previsioni di Bussetti. Per il 2019 infatti sono stati messi a bilancio 1,1 miliardi di euro, che saliranno a  1,425 nel 2020 per arrivare a 1,775 a partire dal 2021.

Intanto, è arrivata anche la replica del segretario della Federazione dei lavoratori della conoscenza, Francesco Sinopoli, che afferma che la Cgil scuola non ha intenzione di sedersi al tavolo delle trattative con il governo con queste premesse.

“Per sedersi servono almeno altri due miliardi. Il governo deve indicare chiaramente che quelle risorse saranno nella prossima Legge di stabilità. Ricordo come l’attuale esecutivo abbia sbeffeggiato il contratto povero della Fedeli, purtroppo la base di partenza del rinnovo 2019-2021 è decisamente inferiore”.

“Si vuole far passare il concetto che ci stiamo avvicinando agli stipendi degli insegnanti europei, quando per colmare davvero questo divario servirebbe uno stanziamento finanziario dieci volte più ampio”, è stato il commento di Marcello Pacifico di Anief-Cisal. "Passiamo da un contratto vergognoso a uno scandaloso”.

Commenti
    Tags:
    stipendi scuolascuola aumenti
    Loading...
    Error processing SSI file
    in vetrina
    GRANDE FRATELLO VIP 4 VALERIA MARINI-RUSIC. GF VIP 4, NOMINATION-ELIMINAZIONE

    GRANDE FRATELLO VIP 4 VALERIA MARINI-RUSIC. GF VIP 4, NOMINATION-ELIMINAZIONE


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    DS 3 crossback: la sicurezza innanzitutto

    DS 3 crossback: la sicurezza innanzitutto


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.