A- A+
Cronache
Terremoto, Giuliani: "Si poteva prevedere. Lo sciame? Osservato da 20 giorni"


di Lorenzo Lamperti
twitter11@LorenzoLamperti

"Il terremoto in Centro Italia? Si poteva prevedere". Lo afferma in un'intervista ad Affaritaliani.it Giampaolo Giuliani, ex tecnico dell'Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario e ora presidente dell'omonima fondazione permanente di ricerca sperimentale sui precursori sismici. 

Giampaolo Giuliani, si poteva prevedere quanto è successo questa notte?

Sì, si poteva prevedere. C'era una situazione con uno sciame sismico in atto che andava avanti da tempo nel Centro Italia. Sull'Appennino centrale si verificavano scosse giornaliere, anche se strumentali, di un certo interesse.

In che modo può affermare che l'evento fosse prevedibile?

Noi come Fondazione Giuliani portiamo avanti una ricerca sperimentale sulle variazioni del gas radon che vengono analizzate dai nostri sensori. I nostri grafici rivelano, quando l'incremento supera un certo limite, la possibilità di un forte rilascio. Questo è accaduto anche in occasione del terremoto dell'Aquila sette anni fa. Abbiamo stazioni in questo momento su diversi territori del pianeta. Siamo appena tornati dalla faglia di Sant'Andrea dove abbiamo installato tre stazioni su una direttriuce di 700 chilometri tra Palm Springs e San Francisco. Poi abbiamo altre quattro stazioni in funzione a Taiwan e tre ne abbiamo in Abruzzo. Questa notte ne funzionavano due. 

E come mai non si è riusciti a prevenire?

La mia ricerca sperimentale suscita sempre molte polemiche. Ed eravamo in ritardo sui tempi. C'era la speranza che l'evento si verificasse in mezzo alle montagne producendo danni molto minori rispetto a quanto poi effettivamente successo.

Collabora con le istituzioni italiane?

Il nostro lavoro è molto più apprezzato all'estero. Abbiamo diverse collaborazioni negli Stati Uniti, in Cina, dove prestano molta più attenzione e fede alla risposta di questa ricerca. Siamo appena tornati dagli Stati Uniti e ora mi stavo preparando perché ho una richiesta del governo dell'Ecuador per andare a montare lì cinque stazioni.

Non ha un dialogo con il nostro governo?

Qui in Italia per questo tipo di ricerca sperimentale e all'avanguardia c'è molta ignoranza. Siamo molto indietro. Nemmeno ti danno la soddisfazione di provare, saggiare, sperimentare, mettere a disposizione mezzi e strumenti per fare qualcosa di nuovo e innovativo. Questa ricerca me la pago da solo con la fondazione e qualche donazione privata per portare avanti il nostro lavoro.

Qual è l'innovazione portata dalla sua ricerca? 

La strumentazione che ho inventato io misura la propagazione del radon che fuoriesce dal sottosuolo. Ci sono diversi sensori posizionati a una certa distanza tra di loro. Misura la velocità di propagazione, e la variazione di concentrazione, di radon. Quando si verifica un picco sia in incremento sia in decremento che supera la media mobile è un segnale di anomalia che può far scattare l'allerta. 

Sulla sua pagina Facebook lo scorso 10 agosto aveva pubblicato un grafico riguardo delle anomalie sismiche (vedi foto). Riguardavano lo sciame sismico che ha portato al terremoto di questa notte?

Sì, riguardava proprio l'incremento dello sciame che stavamo monitorando. In quel periodo ero in California e controllando le stazioni in Italia mi sono reso conto della presenza di un'anomalia che nei giorni successivi aveva dato vita a quattro eventi sismici nella zona. 

E' prevedibile che lo sciame sismico continuerà nelle prossime ore e nei prossimi giorni?

Certamente. Dopo un evento come quello di questa notte avremo sicuramente uno sciame con una serie di eventi la cui intensità andrà piano piano a diminuire fintanto che non si sarà scaricata completamente tutta l'energia rilasciata. Avremo bisogno ancora di 24 o 48 ore per poter dire che effettivamente l'evento di questa notte è stato quelo con la maggiore intensità. Sicuramente l'impressione che abbiamo dall'analisi dei dati e da come si sta comportando lo sciame sembra che tutto debba andare pian piano a finire. Calcoli però che uno sciame dopo un forte evento come questo può durare anche per qualche mese. 

Tags:
terremoto giampaolo giuliani
Loading...
in vetrina
Meteo inverno 2019-2020: neve in pianura? Sì ma non subito. Le previsioni fino a febbraio

Meteo inverno 2019-2020: neve in pianura? Sì ma non subito. Le previsioni fino a febbraio

i più visti
in evidenza
Bill Gates supera Jeff Bezos E' la persona più ricca del pianeta

Al terzo posto il magnate francese Bernard Arnault

Bill Gates supera Jeff Bezos
E' la persona più ricca del pianeta


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
CITIGOe iV la prima auto elettrica di ŠKODA

CITIGOe iV la prima auto elettrica di ŠKODA


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.