Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Trieste, scarcerato dopo 11 giorni il profugo che ha stuprato una 12enne

Il Tribunale del Riesame di Trieste ha scarcerato un profugo accusato di stupro ai danni di una 12enne

Trieste, scarcerato dopo 11 giorni il profugo che ha stuprato una 12enne
Toga al palazzo di giustizia

Violenza sessuale su ragazza 12 anni, scarcerato profugo

Il Tribunale del Riesame di Trieste ha parzialmente annullato l'ordinanza di custodia cautelare che, su ordine del gip del capoluogo giuliano, lo scorso 27 luglio ha portato in carcere un cittadino afghano e due pakistani, profughi ospitati in strutture del capoluogo giuliano, con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una ragazzina di 12 anni, ospite di una struttura residenziale cittadina. Uno dei tre e' stato scarcerato, mentre gli altri due restano in carcere anche se con motivazioni fra loro diverse.

La persona scarcerata e' il cittadino pakistano Zubair Khan, di 22 anni, richiedente asilo. L'ordinanza nei suoi riguardi - si apprende dal suo difensore, l'avv. Caterina Bove - e' stata annullata dal Tribunale del Riesame perche' la descrizione fornita agli investigatori non coincide in nessun modo con quella dell'uomo arrestato dalla Polizia. Nei riguardi di un altro cittadino pakistano - Arif Hussain, di 24 anni, anche lui richiedente asilo - il Tribunale del Riesame ha disposto l'annullamento dell'ordinanza che aveva portato al suo arresto ma - si apprende dal suo difensore, l'avv. Matteo Belli - l'uomo e' rimasto nel carcere di Pordenone, dove e' detenuto, perche' nel frattempo la Procura della Repubblica di TRIESTE ha emesso un nuovo provvedimento di fermo sulla base di elementi acquisiti in un momento successivo alla sua cattura. Il Tribunale del Riesame, infine, ha ritenuto che sussistono gravi indizi di colpevolezza, oltre al pericolo di fuga, di inquinamento delle prove e reiterazione del reato, per Muhibullah Zerani, afghano, di 22 anni, che rimane quindi nel carcere di Pordenone dove e' detenuto. I tre erano stati arrestati dalla Polizia di TRIESTE, al termine di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica, con l'accusa, ora in parte caduta per alcuni di loro, di aver costretto la ragazza ad atti sessuali all'interno di alcuni giardini pubblici della citta' (nella zona di San Giusto e in quella del Giardino Pubblico) dopo averla avvicinata nel centro cittadino e in esercizi commerciali. La ragazza ha raccontato la vicenda a un'educatrice della struttura che la ospita, ed e' stata accompagnata all'Istituto pediatrico "Burlo Garofolo" per le visite mediche del caso. Gli investigatori hanno inoltre appurato che gli stranieri erano consapevoli della minore eta' della ragazza.

CALDEROLI: "UNA VERGOGNA"

Uno dei tre immigrati richiedenti asilo accusato di aver stuprato a Trieste una bimba di 12 anni è stato scarcerato dopo ben 11 giorni di carcere anche se rimane sottoposto ad altri provvedimenti cautelari. Bene, facciamo progressi, prima venivano scarcerati dopo un giorno o due, adesso gli facciamo mangiare il pane duro delle nostre prigioni per ben 11 giorni. Simili punizioni esemplari saranno di monito per chi vuol commettere crimini in Italia, saranno un valido deterrente per i criminali, anche tra gli immigrati, immaginate il passaparola: 'Attenti perché se in Italia violentate una bambina rischiate di fare 11 giorni in carcere'. Tremeranno tutti davanti a questa terribile prospettiva... Una curiosità: ora questo finto profugo resta qui mantenuto e riverito a spese dei contribuenti? O magari pensiamo anche di dargli una medaglia? Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato e responsabile organizzazione e territorio della Lega Nord


In Vetrina

Grande Fratello a Belen Rodriguez. De Martino da Amici a l'Isola dei Famosi 2018

In evidenza

Ascolti Tv, Sarà Sanremo flop Male anche Sacrificio D'Amore
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Autobest 2018, è la nuova Citroen C3 Aircross

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.