A- A+
Cronache
Udine, spara alla moglie e si uccide nello studio notarile

Omicidio-suicidio questa mattina, attorno alle ore 10, in pieno centro a Udine. E' accaduto in via Rialto, nello studio del notaio Amodio: secondo quanto appreso un uomo, Giuliano Cattaruzzi, ha sparato alla moglie, Donatella Briosi, da cui si stava separando, e poi si è tolto la vita con la stessa pistola. Alcune persone sono scappate dallo studio urlando e creando scompiglio tra i passanti.

Il fatto è successo mentre si stava completando il rogito per la vendita della casa della coppia a Tarcento, in provincia di Udine. Attorno al tavolo del notaio erano sedute diverse persone quando Cattaruzzi si è alzato e ha ucciso la consorte per poi suicidarsi. Sul posto sono intervenuti la Polizia e i Carabinieri, oltre al personale medico.

Tags:
udinefemmincidio
in evidenza
I giovani hanno paura delle donne La seduzione? Parte dai social

Costume

I giovani hanno paura delle donne
La seduzione? Parte dai social

i più visti
in vetrina
Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria dell'ASTEROIDE...

Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria dell'ASTEROIDE...


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuovo Renault Koleos: il grande SUV diventa più stiloso e più confortevole

Nuovo Renault Koleos: il grande SUV diventa più stiloso e più confortevole


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.