Toscana/ Fondiaria-Sai: In arresto l'architetto

Venerdì, 12 dicembre 2008 - 15:40:00

LO SPECIALE

Fondiaria-Sai/ L'inchiesta: Ascoltati dai magistrati Renzi e Gelli

Firenze/Caso Ligresti: intercettazioni tra Gelli, Fausto Rapisarda e Carrassi

Leoluca Orlando (Idv) ad Affaritaliani.it: al Sud tantissimi politici di Centrosinistra e di Centrodestra abitualmente frequentano esponenti mafiosi

Le inchieste (e non solo) scuotono il Pd: la verità sullo scontro Veltroni-D'Alema

E' stato arrestato l'architetto Marco Casamonti, uno dei sette indagati per corruzione nell'inchiesta sull'urbanizzazione dell'area Castello, a Firenze, di proprietà Fondiaria-Sai, nell'ambito di un'altra inchiesta, sempre coordinata dalla procura di Firenze, con l'accusa di turbativa d'asta per una gara d'appalto indetta dal Comune di Terranova Bracciolini (Arezzo). La notizia è riportata sulle pagine locali di alcuni quotidiani.

Al centro delle indagini che hanno portato all'arresto di Casamonti ci sarebbe una gara d'appalto indetta dal Comune di Terranova Bracciolini per la ristrutturazione di un edificio: la base d'asta era 98 mila euro. Oltre a Casamonti, sarebbero indagati altri professionisti. Entrambe le inchieste sono coordinate dal procuratore Giuseppe Quattrocchi e dai pm Gianni Tei, Giulio Monferini e Giuseppina Mione e sono condotte dai carabinieri del Ros. Nell'inchiesta sull'urbanizzazione di Castello, a Firenze, Casamonti è indicato come uno dei progettisti che l'ex assessore di Firenze, Gianni Biagi (fra gli indagati) avrebbe suggerito al gruppo Ligresti.

Ci sarebbe continuità fra la condotta tenuta dall'architetto Marco Casamonti nella vicenda dell'urbanizzazione dell'area Castello, a Firenze, di proprietà Fondiaria-Sai, e quella aretina, per la quale il professionista è stato arrestato. Il provvedimento è maturato nell'ambito di un filone dell'inchiesta fiorentina ribattezzata Fondiaria-Sai. Casamonti, fiorentino, 43 anni, fondatore dello studio Archea, che opera a livello internazionale, docente universitario, è autore di saggi e direttore di riviste di settore.

Alla base dell'arresto, secondo gli inquirenti, ci sarebbe il pericolo di reiterazione del reato. Secondo la procura, nella vicenda Castello, Casamonti, insieme all'ex assessore comunale Gianni Biagi, fra l'altro si sarebbe accordato con il gruppo Ligresti per decidere quali professionisti avrebbero seguito il progetto.

Sempre secondo l'accusa, Casamonti avrebbe tenuto un atteggiamento simile - ma che non coinvolge gli altri indagati per Castello - anche nella gara d'appalto indetta dal Comune di Terranova Bracciolini (Arezzo) per la ristrutturazione di un edificio, per la quale l'architetto fiorentino è accusato di turbativa d'asta. In questo secondo filone d'inchiesta sono indagati anche una dirigente del Comune aretino e altri tre professionisti.

Per la vicenda Castello, Casamonti è accusato di corruzione, insieme ad altre sei persone, fra le quali Biagi, l'assessore comunale Graziano Cioni, e il presidente onorario di Fondiaria-Sai, Salvatore Ligresti

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA