A- A+
Culture
Atlantia e ADR: le "macchine del volo" di Leonardo in mostra a Fiumicino

Il Gruppo Atlantia e Aeroporti di Roma hanno inaugurato la mostra "Le ali di Leonardo. Il Genio e il Volo", esposta nei Terminal 1 e 3 di Fiumicino fino a gennaio 2020.

L'Uomo Volante con un'apertura alare di oltre 11 metri di lunghezza, il Vascello Volante che dall'acqua sembra librarsi in aria, la macchina del volo a Ventola, progenitore del moderno aliante: sono solo alcune delle macchine del volo ideate e progettate da Leonardo da Vinci, esposte fino a gennaio 2020 nei Terminal 1 e 3 dell'aeroporto di Roma Fiumicino a lui intitolato. L'occasione è la celebrazione dei 500 anni della morte del Genio di Vinci, che ricorre il 2 maggio.

La mostra, promossa da Atlantia e organizzata dalla controllata Aeroporti di Roma in collaborazione con il Comitato nazionale per le celebrazioni leonardesche, il Museo Galileo di Firenze e Codice Edizioni, potrà essere visitata ogni giorno dai viaggiatori che transitano nei Terminal dello scalo.

All'inaugurazione hanno partecipato l'Amministratore Delegato di Atlantia, Giovanni Castellucci, la prima cittadina di Roma, Virginia Raggi, il Presidente di Aeroporti di Roma, Antonio Catricalà, l'Amministratore Delegato di ADR, Ugo de Carolis, l'Assessore alle Infrastrutture e Lavori Pubblici della Regione Lazio, Mauro Alessandri e il Sindaco di Fiumicino, Esterino Montino.

Affaritaliani.it ha intervistato Ugo de Carolis, Amministratore Delegato di ADR: “Oggi è l’anniversario della morte di Leonardo da Vinci e un aeroporto che prende il suo nome, come quello di Roma Fiumicino, doveva necessariamente cogliere l'occasione per celebrarla, e lo ha fatto con una mostra. Le riproduzioni delle macchine del volo ideate da Leonardo instaurano un collegamento immediato con l’aeroporto e con la passione per l’eccellenza che esso incarna: noi come ADR trasmettiamo tale passione nel lavoro che svolgiamo ogni giorno e nell’impegno a rendere l’aeroporto di Fiumicino il migliore in Europa dal punto di vista della qualità dedicata il passeggero. Ricordare l'insegnamento del Genio di Leonardo è uno stimolo a fare sempre di più”.

VIDEO: De Carolis, ADR: "A Fiumicino per celebrare Leonardo Da Vinci"

Il Presidente di Aeroporti di Roma, Antonio Catricalà, ha illustrato ad Affaritaliani.it il simbolismo che si cela dietro alla mostra: "Il modo migliore per celebrare Leonardo Da Vinci è quello di farlo in un aeroporto, ovvero un luogo in grado di unire la Terra al cielo. L’uomo vitruviano, simbolo di Leonardo e della sua genialità, è coordinato in un cerchio ed inscritto in un quadrato: quest’ultimo rappresenta la Terra, mentre il cerchio simboleggia il cielo. L’aeroporto, dove transitano i passeggeri che dal cielo scendono a terra e che da terra si elevano verso il cielo, incarna dunque un luogo chiave per celebrare Leonardo”.

VIDEO: Catricalà, Aeroporti di Roma: "Celebriamo Leonardo nel luogo che collega cielo e Terra"

Le macchine di Leonardo: il percorso espositivo

Le macchine di Leonardo, riprodotte con capillare fedeltà nei confronti dei disegni progettuali, approdano dunque per la prima volta in uno dei più importanti aeroporti a livello internazionale. Elemento distintivo della mostra è infatti l'esposizione di cinque riproduzioni di macchine volanti a grandezza naturale, oltre a un'area multimediale che consentirà ai passeggeri di interagire con i disegni di Leonardo sulle dinamiche del volo. Il percorso espositivo si sviluppa nell'area partenze del Terminal 1 e nella hall del Terminal 3, lungo la storica facciata di vetro recentemente riportata alla bellezza del disegno costruttivo originario. 

L'Uomo Volante, la più imponente tra le riproduzioni in mostra al Terminal 1, è un modello di ali battenti con un'apertura di 11 metri, azionate dalla forza delle braccia, delle gambe e della testa dell'uomo. L'itinerario espositivo prosegue al Terminal 3 con l'Uomo Uccello, il bassorilievo che ritrae una creatura metà uomo e metà volatile, il quale rappresenta il simbolo dell'utopia di Leonardo di trasformare l'uomo in perfetto imitatore degli uccelli. 

Al Terminal 3 sono stati installati anche il Vascello Volante, che muove alternativamente due grandi pale simili a quelle di un'imbarcazione a remi, la Macchina del volo a ventola, un aliante che sfrutta l'energia del vento e le correnti aeree a imitazione del volo dei rapaci, e l'Uomo Volante "medio", una riproduzione in scala ridotta del modello di ali battenti, con un'apertura alare di 6 metri.

Sempre al Terminal 3 è stata allestita un'area multimediale dove i passeggeri potranno interagire con i disegni di Leonardo sulle dinamiche di volo e consultare le 32 pagine del Codice sul volo degli uccelli. 

 

Commenti
    Tags:
    adraeroporti di romaatlantiaautostradeleonardo da vinci500 anni leonardo da vincimorte leonardo da vincileonardofiumicino
    in evidenza
    Addio alla star di Easy Rider Ma il padre lo voleva farmacista

    E' morto Peter Fonda

    Addio alla star di Easy Rider
    Ma il padre lo voleva farmacista

    i più visti
    in vetrina
    Lady Gaga e Bradley Cooper insieme in Italia: vacanze d’amore? LADY GAGA NEWS

    Lady Gaga e Bradley Cooper insieme in Italia: vacanze d’amore? LADY GAGA NEWS


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Debutta XCeed il crossover firmato Kia

    Debutta XCeed il crossover firmato Kia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.