A- A+
Culture
Berlinale/ Earth, il documentario che fa passare la voglia di fare la Tav

Nikolaus Geyrhalter Filmproduktion

BERLINO - Montagne spianate in California. Detonazioni nel cuore del Brennero per scavare il tunnel tra Italia e Austria. Tagli di marmo a Carrara. Estrazioni di carbone e minerali in Ungheria e Spagna. Scorie radioattive a rischio sottoterra in Germania. Perdite di petrolio nei fiumi e alberi morenti in Canada. "Earth" è un viaggio in sette capitoli attraverso la devastazione della natura da parte dell'uomo. Sette punti cardinali su una mappa in continuo aggiornamento con una razza umana che sembra voler correre e accelerare il passo verso la propria estinzione.

Il documentario, presentato nella sezione "Forum" della 69esima edizione del Festival del cinema di Berlino, è firmato dal regista austriaco Nikolaus Geyrhalter. che aveva già messo in mostra il proprio talento nei suoi lavori precedenti. Talento che trova piena espressione in questo lavoro che unisce la precisione del lavoro d'inchiesta a una notevole bellezza estetica.

Geyrhalter usa sapientemente gli spazi, immensi, della natura, con gli oggetti meccanici guidati dall'uomo per costruire dei veri e propri quadri. Tableau in cui lo sfondo immobile è il vero protagonista e i soggetti in movimento sono gli agenti disturbatori che mettono a repentaglio la calma e la bellezza del quadro stesso, raffigurante il significato più ampio di vita stessa sulla Terra.

Geyrhalter riesce comunque quasi sempre nella difficile impresa di non utilizzare toni moraleggianti. D'altronde le immagini del film sono talmente forti che qualsiasi parola in più sarebbe suonata come eccessivamente didattica, pedagogica, descrittiva. 

Forse anche per un'assonanza geografica, le immagini del tunnel del Brennero non possono non far venire in mente altri progetti e lavori sui quali si sta dibattendo da tempo in Italia. Ci si riferisce alla Tav Torino-Lione. "Earth" è una dura prova per chi vorrebbe che la linea dell'alta velocità si realizzasse. Anche se le circostanze possono essere anche lontane e diverse, è impossibile restare indifferenti di fronte ai macchinari umani che sventrano letteralmente montagne e sottosuolo, con tutte le potenziali (ma anche molto reali) conseguenze ambientali del caso. Chissà se "Earth" arriverà mai nelle sale italiane. Potrebbe inserirsi nell'eterno dibattito che sta facendo litigare anche il governo Lega-M5s.

twitter11@LorenzoLamperti

Commenti
    Tags:
    berlinalefestival di berlinoearthno tav torino
    in evidenza
    Marcello Lippi torna ad allenare Ct della Cina verso i Mondiali 2022

    Sport

    Marcello Lippi torna ad allenare
    Ct della Cina verso i Mondiali 2022

    i più visti
    in vetrina
    GRANDE FRATELLO 2019, Europee 2019: il voto nella Casa. Gf 2019 news

    GRANDE FRATELLO 2019, Europee 2019: il voto nella Casa. Gf 2019 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Enel X,Nissan e RSE avviano la prima sperimentazione Vehicle to Grid

    Enel X,Nissan e RSE avviano la prima sperimentazione Vehicle to Grid


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.