Tv/ Alessandro Cecchi Paone: "Faccio un iper reality su Gay Tv. Per dimostrare che omo è normale"

Giovedì, 21 settembre 2006 - 16:35:00

Dodici protagonisti. E, mi raccomando, non chiamateli concorrenti.
Perché ‘Open Space’, il nuovo programma condotto quotidianamente da Alessandro Cecchi Paone - dal 25 settembre fino a Natale su Gay Tv -, non è un reality.
È un iper reality. Come in una casa privata, alle 21 i dodici protagonisti si ritrovano a cena a racconatre la propria giornata e a confrontarsi rispetto ai problemi quotidiani. Il tutto con un 'tutor', Cecchi Paone, ovviamente.

Alessandro Cecchi Paone
Dodici persone dalla sessualità diversa.
Dalla transessuale che promette di operarsi durante o appena terminata la trasmissione allo scrittore gay di Novara, che spera di trovare ispirazione nell'open space per il prossimo libro, fino al bisessuale che ha ancora molta confusione in testa o alla lesbica che vuole sdoganare l'omosessualità femminile.
"I bisessuali sono i peggiori, fanno casino con tutti! Ma anche i più fortunati. Parafrasando Woody Allen, hanno il 50% di possibilità in più di non andare in bianco", chiosa Cecchi Paone.

Open Space, il primo iper reality. Vale a dire?
"I partecipanti non saranno tagliati fuori dalla realtà. Vivranno la loro vita normale, poi verranno allo studio milanese di Gay Tv a raccontarsi, a scambiarsi opinioni. Ma non c'è una gara. Non ci sono vincitori e sconfitti".

Il commento/ Ma non basta Cecchi Paone a dare identità all'agonizzate Gay Tv (segue...)
Non ci sono nemmeno eliminazioni, quindi?
"Assolutamente no! Anzi, in linea con la mentalità aperta omosessuale nell'open space verranno inviati ospiti e esterni e con il passare del tempo gli ospiti in studio aumenteranno".

Nei reality gli autori del programma suggeriscono ai protagonisti cosa dire. Nell'iper reality qual è il ruolo degli autori?
"Fornire materiale di dibattito. Dai giornali agli ospiti".

Perché hai deciso di condurre questa trasmissione?
"Perchè in Italia continuano a farsi domande inutili, sbagliate alla radice. Come per esempio: ma è un fatto genetico, ereditario, magari ambientale? Perché la mentalità comune è bigotta e intollerante".

Quasi una mission…
"Vorrei che si finisse una volta per tutte con l'etichettare la comunità omosessuale, vorrei che i genitori non rispondessero alle dichiarazioni omosessuali dei figli urlando 'che guaio, che disastro!' o dandosi la colpa del 'problema'. Insomma, vorrei far capire chi sono i gay".

(Segue - "I gay? Persone assolutamente normali...")

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA