A- A+
Culture
Cern, collisioni ad energia record. Un rivoluzione per la fisica

Dal Cern di Ginevra primo passo verso la 'nuova fisica', capace di svelare il mistero della materia oscura. Sono partite le collisioni tra protoni accelerati all'energia record di 13mila miliardi di elettronvolt (13 TeV), quasi il doppio di quella che nel 2012 aveva permesso d'imbrigliare il bosone di Higgs, e con loro e' stata avviata la raccolta di dati che potrebbe rivoluzionare la fisica, facendo luce sull'asimmetria tra materia e antimateria.

Dopo il test eseguito tra il 20 e 21 maggio, gli esperimenti che dureranno per tre anni sono stati avviati nella macchina piu' potente mai costruita dall'uomo: l'anello di 27 chilometri del Large Hadron Collider (Lhc), il superacceleratore di Ginevra. Le super accelerazioni sono registrate da quattro rivelatori sotterranei, Atlas, Cms, Alice e Lhcb. Si tratta di un'energia mai raggiunta prima in laboratorio, alla quale d'ora in poi l'acceleratore e i rivelatori lavoreranno a regime con l'obiettivo di aprire una nuova finestra sull'universo subnucleare. L'obiettivo e' trovare la spiegazione per la materia oscura che occupa oltre un quarto dell'universo ma che la teoria Modello Standard sulla creazione dell'universo visibile non e' stata in grado di chiarire.

"E' il tempo della nuova fisica!", e' stato l'entusiastico commento del direttore uscente del Cern, Rolf Heuer, che sta per essere sostituito dall'italiana Fabiola Gianotti. "Abbiamo visto i primi dati che hanno iniziato ad affluire. Vediamo che cosa ci riveleranno sul funzionamento dell'universo", ha aggiunto. "Non succedera' domani, dobbiamo avere pazienza", ha osservato, tra gli applausi dell'equipe di scienziati presenti. "E' davvero con grande soddisfazione che assistiamo all'inizio del RUN2, una nuova avventura per Lhc: l'impegno che gli Stati membri del Cern e la comunita' scientifica internazionale hanno dedicato per decenni all'impresa e' ora coronato da questa nuova conquista scientifica e tecnologica di Lhc, in cui l'Italia ricopre un ruolo di primo piano", ha affermato Fernando Ferroni, presidente dell'Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn). "Questa e' una nuova giornata storica, non solo per il Cern, ma per la fisica delle particelle in generale, e soprattutto rappresenta il coronamento del duro lavoro di tante persone che, durante i due anni appena trascorsi, si e' impegnata intensamente per migliorare questa macchina", ha sottolineato Mirko Pojer, fra i responsabili delle operazione di Lhc.

L'Lhc e' il piu' grande e potente acceleratore del mondo con la forma di un anello di 27 km di circonferenza dentro un tunnel localizzato 80 chilometri sotto terra, fra Svizzera e Francia. Nel 2012 realizzo' una delle maggiori scoperte mai compiute nel mondo della fisica: dimostrare empiricamente l'esistenza del Bosone di Higgs, la "particella di Dio".

Tags:
cern

in vetrina
Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

i più visti
in evidenza
Oldani, lo chef sbarca su Rai 1 Ecco 'Alle Origini della Bontà'

Spettacoli

Oldani, lo chef sbarca su Rai 1
Ecco 'Alle Origini della Bontà'

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La 124 Abarth protagonista nel nuovo video clip di Sting e Shaggy

La 124 Abarth protagonista nel nuovo video clip di Sting e Shaggy

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.