A- A+
Culture
Dugin a metà tour si confessa ad Affari: "La censura liberal mi attacca"

Ci sarà o non ci sarà Noam Chomsky, al dibattito con Dugin , Fusaro, Massimo Fini e Edoardo Silos Labini al castello di Udine il giorno 15? Aleksandr Dugin, a metà tour, fa una prima analisi dei dibattiti che ha finora tenuto con intellettuali, religiosi, artisti e critici d’arte organizzati dalla associazione Reuropa.

Siamo nel cortile in riva al lago di Varese della Corte dei Brut dove insieme a Claudio Siniscalchi, docente di cinematografia e al critico Matteo Inzaghi Dugin ha analizzato il film di Zurlini “ il deserto dei tartari”. Ci dice il politologo russo: “La cultura è scontro tra idee, e alcuni protestano. È guerra cultuale, è giusto così, una lotta tra pensiero forte e pensiero nuovo che si incontrano e scontrano con polemiche e resistenze. Anche in Russia. Qui in Italia c’è stata una vittoria del pupulismo politico : ma sovranità senza identità non ha nessun senso, e quando sviluppo questo discorso sulla identità dei popoli europei , ecco che il liberalismo mi censura, mi attacca, non è più democratico Perché questo?".

Spiega Rainaldo Graziani, uno degli organizzatori del tour di Dugin; “Lugano , Udine, Roma sono i prossimi appuntamenti che hanno visto una contestazione sotterranea di mail mandate da diversi docenti universitari contro Dugin,ì: mail che hanno portato. ad esempio l’ agenzia Adn Kronos alla rinuncia ad ospitare a Roma un dibattito culturale tra Dugin e alcuni vertici Rai. In America, saputo che Chomsky avrebbe partecipato a un dibattito con Dugin, si sono mosse forze culturali liberal per premere su Chomsky, affichè receda.”

Il mistero sulla presenza di Chomsky a Udine permane: forse ci sarà solo un suo video. E a Roma che succederà il 14? Graziani cita il regista Tarkovskij: “A Roma c’è una zona, come nel film Stalker, dove l’uomo non può entrare. Ma noi abbiamo trovato uno stalker che ci guiderà al suo interno; la zona, dove i sogni diventano realtà.”

Commenti
    Tags:
    dungin
    in evidenza
    Allenarsi a non fare nulla La lentezza è cool

    Costume

    Allenarsi a non fare nulla
    La lentezza è cool

    i più visti
    in vetrina
    Caterina Balivo madrina del Pride di Milano: polemica social

    Caterina Balivo madrina del Pride di Milano: polemica social


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Peugeot 2008: il SUV giovane che piace a tutti

    Nuovo Peugeot 2008: il SUV giovane che piace a tutti


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.