Una nuova casa editrice di e-book al femminile...

LA NUOVA CASA EDITRICE DIGITALE/ Nasce Emma Books, sigla editoriale di narrativa, memoir e manualistica. Al femminile. In digitale. Sarà presentata a Matera domani, nella giornata inaugurale dell’ottava edizione del Women’s Fiction Festival. Emma nasce dall'incontro tra Digitpub, Bookrepublic e l’agenzia Grandi&Associati...

Mercoledì, 28 settembre 2011 - 15:22:28

 

LO SPECIALE

 

Libri

 

Speciale libri/ Scrittori, editori, editor, classifiche, interviste, poltrone, recensioni, brani in anteprima, blog, e-book, riviste online, notizie, curiosità, anticipazioni. Su Affaritaliani.it tutto sull'editoria

Emma Books (www.emmabooks.com) è una nuova sigla editoriale esclusivamente in digitale che pubblica romanzi e racconti inediti di autrici conosciute al grande pubblico ed esordienti di alta qualità, riproposte di titoli fuori catalogo, classici della letteratura femminile, italiani e inglesi, in lingua originale o tradotti, e si prepara a esplorare il campo della saggistica, della non fiction e della varia e ad aprirsi a scrittori (maschi) capaci di parlare alle donne.

A Matera, nel corso delle varie edizioni del Festival, gli editori italiani hanno scoperto diverse scrittrici, esordienti e no, che da lì hanno avviato brillanti carriere. A Matera sono state insignite del riconoscimento del Premio Baccante personalità quali Maria Venturi, Inge Feltrinelli, Alicia Gimenez-Bartlett, Licia Troisi. A Matera si sono svolti centinaia di incontri fra operatori professionali del mondo editoriale e semplici lettrici e/o aspiranti scrittrici, nei quali sono state analizzate e discusse tutte le problematiche teoriche e tecniche del mondo editoriale. A Matera sono nate e si sono consolidate amicizie profonde.

On line da giovedì 29 settembre, in contemporanea con l’apertura del Women’s Fiction Festival, Emma Books nasce per intercettare e coinvolgere il variegato universo della lettura e scrittura femminili. Senza escludere qualche incursione maschile. Costituito da donne ad alto tasso di digitalizzazione, questo mondo ha al proprio interno una componente anagraficamente e intellettualmente giovane, dinamica, colta, curiosa, informata e informatizzata. Al di là degli stereotipi sulle lettrici di rosa, tutti i dati, tanto americani quanto europei (e anche italiani), confermano che anche in ebook i risultati di vendita premiano, più di ogni altro genere editoriale, la letteratura scritta dalle donne per le donne.

e-book
Emma Books nasce sulla base di queste considerazioni e grazie all'incontro di tre esperienze complementari: quella nell'ideazione e organizzazione di eventi culturali e del congresso internazionale per scrittori che si è coagulata nel Women's Fiction Festival, quella nell'editoria digitale, nella distribuzione e nel marketing online di Digitpub e Bookrepublic, e quella nel campo editoriale e della comunicazione dell’agenzia Grandi&Associati. Elizabeth Jennings, scrittrice americana, materana d’acquisizione e promotrice del Women’s Fiction Festival, sostiene: “I dati delle ricerche, da anni, confermano quello che già tutte noi sappiamo: che le donne sono lettrici forti, e che l’arrivo dei nuovi device ci permetterà di leggere non solo su carta, ma anche sui nuovi reader, il Kindle, l’Ipad o altri dispositivi elettronici”.
emma

Marco Ferrario, CEO di Digitpub e fondatore di Bookrepublic, conclude la riflessione: “L’universo femminile sta convertendosi all’uso del digitale con incredibile velocità: per questo motivo siamo certi che gli acquisti delle lettrici saranno sempre di più non solo in libreria o in edicola, ma anche sul loro store di riferimento”. Il mondo della scrittura femminile ha smesso da tempo di essere semplicemente ‘il mondo del rosa’. Si è infatti arricchito di tutte le possibili sfumature cromatiche. Esiste un modo di raccontare e raccontarsi, un modo di leggere e scrivere, di conoscere e di appassionarsi, che distingue le donne, tutte le donne, e le fa riconoscere una all'altra, le rende partecipi di una comunità solidale e coesa. Romanzi d'amore, gialli, noir, storici, commedie brillanti, racconti fantastici: le donne che scrivono e quelle che leggono uno o tutti questi filoni letterari/editoriali sono complici nella conoscenza che tutti condividono. Leggere (libri di carta o ebook) regala le emozioni più intense e il piacere più profondo e duraturo. Ed è un piacere tutt'altro che solitario: Emma avrà amiche con cui condividerlo in tutto il mondo.

Il nome del marchio è evidentemente un omaggio a Emma Woodhouse (“Emma Woodhouse, bella, intelligente e ricca, casa accogliente e carattere portato alla felicità, univa in sé alcune delle vere benedizioni dell'esistenza, e aveva vissuto quasi ventun anni conoscendo ben pochi dispiaceri o contrarietà”), la protagonista di uno dei capolavori di Jane Austen, che non smette di essere il vero nume tutelare della grande ed eterna women's fiction. Ma è anche un omaggio a tutte le Emma di oggi, di sempre e di... ovunque, visto che Emma si scrive Emma e si pronuncia Emma in ogni lingua del mondo. Per il lancio sarà possibile scaricare gratuitamente l’ebook “Emma” di Jane Austen, nella versione originale e in italiano.

0 mi piace, 0 non mi piace

Seguici su facebook Seguici su Twitter Seguici su Google + Seguici su Linkedin Aggiungici ai preferiti Fai di Affaritaliani la tua HomePage Rss

Ucraina/ Mogherini, accordo "svolta per avvio fase dialogo"
Governo/ Asta autoblu, vendute le prime 52 per 371.000 euro
Scopelliti/ Capigruppo centrosinistra, "scappa dalla Calabria"
Berlusconi/ Ci preoccupa che Renzi non controlli Parlamento
Dl Irpef/ Bozza, bonus incapienti fino a 619 euro nel 2014
Berlusconi/ Mi fa piacere e far volentieri servizi sociali
Scambio embrioni/ Asl Roma B, nuovi protocolli sicurezza
Def/ Ok Senato a rinvio pareggio bilancio con 170 si'
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA