A- A+
Culture
Gallerie d'Italia a Milano, la prima mostra sul Romanticismo con 200 opere
Gallerie d'Italia, Piazza Scala, Milano, in arrivo la mostra sul Romanticismo

La nuova mostra il Romanticismo: alle Gallerie d'Italia di Milano dal 26 ottobre 

Milano attende l'apertura della nuova mostra sul Romanticismo. Dal 26 ottobre 2018 al 17 marzo 2019, le Gallerie d'Italia di Piazza Scala (sede museale di Intesa Sanpaolo), insieme al Museo Poldi Pezzoli, ospiteranno la prima mostra dedicata al contributo italiano al movimento che ha cambiato nel corso della prima metà dell'Ottocento la sensibilità del mondo occidentale. 

L'esposizione, con circa 200 opere, raccoglierà i protagonisti delle arti figurative di questo periodo storico con gli italiani Giuseppe Pietro Bagetti, Luigi Basiletti, Ippolito Caffi, Giuseppe e Carlo Canella, Giovanni Carnovali detto il Piccio, Massimo d'Azeglio, Giovanni Battista de Gubernatis, Salvatore Fregola, Francesco Hayez, Domenico e Girolamo Induno, Angelo Inganni, Giovanni Migliara, Giuseppe Molteni, Natale Schiavoni. 

Le opere italiane saranno affiancate da quelle di importanti artisti stranieri riconducibili al Romanticismo, come Caspar David Friedrich, William Turner e Jean-Baptiste-Camille Corot. Con l'aggiunta anche di alcuni costumi provenienti dalle scene del vicino Teatro alla Scala di Milano tra le più famose opere dell'Ottocento: Nabucco, Anna Bolena (il famoso abito indossato da Maria Callas) e Lucia di Lammermoor.

Il Romanticismo alle Gallerie d'Italia: l'intervista ad Affaritaliani.it del presidente emerito di Intesa Sanpaolo, Giovanni Bazoli

Nel salone delle Gallerie d’Italia di Milano, Giovanni Bazoli, presidente emerito di Intesa Sanpaolo, ha presentato oggi in anteprima i contenuti della nuova mostra Romanticismo. "E' una mostra - nota Bazoli - che si propone di rispondere a una domanda che finora non ha avuto un’adeguata risposta, cioè quale sia stato il ruolo dell’Italia nel partecipare a questo movimento che ha innovato dal punto di vista culturale e civile il mondo occidentale. Credo che la risposta venga con grande eloquenza dalla possibilità di conoscere prima di tutto, poi di studiare, quel corpus importante di 200 opere che saranno esposte. Ne risulterà con evidenza il contributo originale che l’Italia ha dato a quell’epoca, che indubbiamente ha rappresentato un passo molto importante nella modernizzazione dell’Italia stessa e che riguarda non solo le arti visive, ma tutti i settori della cultura”.

Con riguardo a questo periodo storico, prosegue Bazoli, “bisogna riconoscere che gli artisti e gli operatori di Milano hanno avuto un ruolo assolutamente essenziale, quindi ci pare giusto che questa mostra, che intende rilanciare la conoscenza e la valorizzazione del contributo originale che ha dato l’Italia a questo grande movimento dell’Ottocento che è il Romanticismo, si tenga appunto a Milano”.

Il percorso espositivo della mostra sarà diviso in più sezioni: 12 alle Gallerie d'Italia e 5 al Museo Poldi Pezzoli, includendo così tutti gli sfaccettati sottogeneri del movimento, inclusi quelli considerati "minori", come il paesaggio, il ritratto, la rappresentazione di vita popolare, in rapporto ai generi più istituzionali come la pittura sacra e la pittura storica.

Commenti
    Tags:
    gallerie d'italiagallerie piazza scalamostra romanticismoromanticismomostra gallerie d'italiamuseo poldi pezzoli

    in evidenza
    Tre stelle a Mauro Uliassi E' il decimo chef in Italia

    Siamo il secondo paese al mondo

    Tre stelle a Mauro Uliassi
    E' il decimo chef in Italia

    i più visti
    in vetrina
    Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

    Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

    Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.