A- A+
Culture
Il Galateo del Terzo Millennio. Come migliorare il rapporto tra gli individui

Quante volte sull’autobus o al ristorante ci si trova di fronte ad atteggiamenti maleducati? La buona educazione ha ancora un mercato nel Terzo Millennio, governato da denaro e successo, dove le buone maniere passano in secondo piano?  Secondo i giornalisti Filiberto Passananti e Matteo Minà, che firmano il volume “Il Galateo del Terzo Millennio” edito da Guido Tommasi Editore ed illustrato da Gianluca Biscalchin, nell'epoca della globalizzazione la cortesia è ancora di gran moda. E genera proseliti. Sei secoli fa il fiorentino monsignor Giovanni Della Casa scrisse un piccolo trattato sull'argomento, il Galateo, con racconti e indicazioni da seguire nei rapporti sociali. Per riscoprire i suoi insegnamenti, gli autori presentano un'attualizzazione fedele della sua opera in italiano corrente e una sintesi giornalistica per i giovani. Cento regole per migliorare il rapporto tra gli individui e accrescere il reciproco rispetto. Una terza sezione comprende dieci interviste a personaggi famosi (Gualtiero Marchesi, Giovanna Ferragamo, Renzo Arbore, Valentina Vezzali, Gillo Dorfles, Annie Féolde, Marco Ciatti, Adriana Cantisani, Luca Rossi e Sandra Milo). Ciascuno di loro, con un personale decalogo, si è trasformato in ambasciatore di un Galateo dei giorni nostri, per cento nuove regole in settori e situazioni che non esistevano all'epoca della scrittura del trattato. Dal cellulare alla gestione del proprio cane, dalle ricette anti kitsch al lusso, dall'educazione dei bambini alle regole per la palestra. Insomma le regole del buon governo della globalizzazione, per una riscossa degli educati. “L'idea di riprendere il testo del '500 è perchè ci sembrava incompleto e pertanto andava rivisitato. Lo abbiamo fatto in chiave giornalistica, convinti che occorre conoscere dapprima gli altri per conoscere se stessi”, spiega Passananti. “Avevo già letto il Galateo quand'ero ragazzo, ma rileggendolo mi sono reso conto di non averlo compreso appieno. E soprattutto ho capito quanto avesse ancora molto da dire nell’epoca che viviamo, considerato che il linguaggio del '500 è oggi quasi incomprensibile. Soprattutto tra i più giovani”. Per i due autori, l'obiettivo è quello di far conoscere una strada alternativa all’individualismo, di riportare l’attenzione sull’uomo e rendere il Galateo fruibile a tutti attraverso vari capitoli destinati ai ragazzi. “Il libro è rivolto soprattutto alle nuove generazioni. Abbiamo pensato che fosse importante dare qualche consiglio per vivere nell'era del Terzo millennio”, aggiunge Minà. Nell'era, cioè, dei social network dove cambiano le relazioni sociali e di conseguenza anche il rispetto delle buone maniere.
 

Tags:
arboredorflesmarchesiferragamo

in vetrina
Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Tria e Di Maio visti dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.