A- A+
Culture
Il surrealismo svizzero in mostra a Lugano
Alberto Giacometti Fleur en danger, 1932 - legno, gesso, filo di ferro e corda Kunsthaus Zürich
Advertisement

di Simonetta M. Rodinò

 

Molte avanguardie del dopoguerra sarebbero potute nascere senza il surrealismo?

Nato a Parigi nel 1924 intorno alla figura di André Breton, il movimento che si lasciava guidare dall’inconscio, riconosceva l’apporto fondamentale della scoperta della psicoanalisi da parte di Sigmund Freud. Che scrisse: “L’interpretazione dei sogni è la via regia verso la scoperta dell’inconscio”.

 

Al surrealismo elvetico è dedicata la retrospettiva “Surrealismo Svizzera”, nella sede del LAC Lugano Arte e Cultura del centro cantonale della Svizzera italiana. Un centinaio di opere che indagano da un lato il contesto storico e lo sviluppo artistico dalla fine degli anni Venti a quella degli ani Quaranta, dall’altro le due linee principali della corrente svizzera: surrealismo assoluto con forme amorfe e surrealismo verista con immagini figurative precise e dalle associazioni illogiche.

 

Al contrario del movimento parigino, fondato dal poeta, saggista e critico d’arte francese, che coinvolse tutte le arti, in Svizzera fu l’arte visiva a interessare gli esponenti surrealisti. Accanto a nomi sconosciuti o scoperti, Paul Klee e Hans Arp (francese ma legato alla Svizzera) sono considerati precursori artistici del movimento elvetico.

 

Il credo di Klee, secondo cui l’arte non riproduce ciò che è visibile, ma lo rende visibile, corrispondeva alla speranza dei surrealisti di trovare spunti per l’arte nel sogno, possibilmente anche nelle fantasie o negli incubi.

 

Leggerezza ed emancipazione del processo creativo dal controllo razionale contraddistinguono anche l’arte di Arp con le sue forme dai volumi essenziali e dalle superfici levigate.

 

La rassegna ospita lavori di Alberto Giacometti, Serge Brignoni, Gérard Vulliamy, Kurt Seligmann, Werner Schaad …e Meret Oppenheim, di cui è presente la celeberrima foto “Erotique voileé, Meret Oppenheim à la presse chez Louis Marcoussis”, scattata nel 1933 da Man Ray. L’immagine emblematica riproduce Meret nuda dietro la ruota di una pressa tipografica, braccio e mano ripiegati sulla fronte e dipinti dell’inchiostro per stampare.

 

La scoperta del sogno dunque come “linguaggio dell’inconscio” e la riconsiderazione della componente irrazionale della creatività umana. Nel rifiuto della logica umana e delle restrizioni della civiltà a favore di una totale libertà di espressione, il surrealismo rivaluta l’irrazionalità, la follia, gli stati di allucinazione, cogliendo l’essenza intima della realtà, oltre la realtà stessa. 

Il corpo è percepito come oggetto del desiderio o come simbolo di difficoltà esistenziali, paura, guerra, morte.

 

In mostra alcuni lavori riportano alla mente le cromie turchesi e gli oggetti bizzarri di Salvador Dalí, le figure oniriche di René Magritte, i panorami inquietanti di Max Ernst e Yves Tanguy.

Esposto anche un curioso olio realizzato da Le Corbusier nel 1948.

 

Il surrealismo non riuscì a sopravvivere alla Seconda  guerra mondiale, ma le sue conquiste hanno giocato un ruolo da non sottovalutare nell’emergere delle nuove avanguardie.

Così come per l’eredità culturale più originale: l’installazione.

 

“Surrealismo Svizzera”

10 febbraio - 16 giugno 2019

LAC Lugano Arte e Cultura  - Piazza Bernardino Luini 6  - Lugano - Svizzera

Orari: martedì - domenica: 10:00 – 18:00; giovedì aperto fino alle 20:00;  lunedì chiuso

Ingressi: Chf 20.-  ridotto Chf 14.-

Infoline : +41 (0)58 866 42 40

info@masilugano.ch - www.masilugano.ch

Commenti
    Tags:
    surrealismo mostra luganolugano mostra surrealismo
    in evidenza
    Kinsey Wolansky rivelazione hot "Dopo l'invasione, 2 calciatori..."

    Sport

    Kinsey Wolansky rivelazione hot
    "Dopo l'invasione, 2 calciatori..."

    i più visti
    in vetrina
    Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria dell'ASTEROIDE...

    Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria dell'ASTEROIDE...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Rally Italia Sardegna nel calendario del WRC per altri tre anni

    Rally Italia Sardegna nel calendario del WRC per altri tre anni


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.