Lo scrittore Josè Ovejero ad Affaritaliani.it: "Lo 'Zapaterismo' si è rivelato un'illusione..."

"Non è un grande momento per la letteratura spagnola. Anche gli scrittori più giovani sono troppo conservatori, proprio come la nostra critica". Josè Ovejero, uno degli autori iberici più importanti (in Italia per presentare "Prime notizie su Noela Duarte", Voland, romanzo scritto a "sei mani" con Antonio Sarabia e Manuel Fajardo), si racconta a tutto campo con Affaritaliani.it: "Lo 'Zapaterismo'? Si è rivelato un'illusione. Ma mi preoccupa di più la 'svolta franchista' del partito Popolare"

Sabato, 20 marzo 2010 - 14:20:00

LO SPECIALE

Libri

Speciale libri/ Scrittori, editori, editor, classifiche, interviste, poltrone, recensioni, brani in anteprima, blog, e-book, riviste online, notizie, curiosità, anticipazioni. Su Affaritaliani.it tutto sull'editoria

di Antonio Prudenzano

voland
La copertina
Un'opera letteraria a "sei mani". Operazione decisamente insolita, riuscita a tre dei migliori autori contemporanei di lingua spagnola. Il romanzo "Prime notizie su Noela Duarte", in uscita nelle librerie italiane per Voland (traduzione di Natalia Cancellieri), è infatti stato scritto da José Ovejero (Madrid, 1958), vincitore del prestigioso premio Primavera de Novela con "La vita degli altri" (Voland, 2007), José Manuel Fajardo (Granada, 1957) pubblicato in Italia da Guanda e Antonio Sarabia (Città del Messico, 1944) narratore e poeta molto amato dalla critica.

IL LIBRO - La misteriosa protagonista del romanzo, la fotoreporter Noela Duarte, è una donna dal corpo perfetto e nervoso. Intricate vicende, istantanee di ricordi, incontri, storie nella storia che ci offrono il ritratto di una personalità sfuggente e controversa, il cui fascino non risparmierà neanche l'uomo che la osserva dal mirino di un fucile...

Affaritaliani.it ha intervistato José Ovejero

José Ovejero voland
José Ovejero

José Ovejero, com'è nata l'idea di questo romanzo "a sei mani"?
"E' nata a Guadalajara, in Messico, qualche anno fa; eravamo a pranzo Fajardo, Sarabia e io, e Fajardo ha parlato della possibilità di scrivere un libro insieme. Il problema, con progetti di questo tipo, è che spesso sono divertenti per gli scrittori ma noiosi, perché di solito banali, per i lettori. Il nostro proposito di partenza era di non limitarci a scrivere ciascuno una parte per mettere tutto insieme alla fine, ma di lavorare per tutto il tempo in una stretta collaborazione. In questo modo sarebbe stato possibile costruire un personaggio davvero forte, con profondità psicologica degna di tal nome".

Avete avuto mai avuto scontri tra voi?
"Sì, appunto, proprio perché abbiamo preso questo progetto molto sul serio. Nel complesso è stato divertente, ma non sono mancati gli scontri. Noi scrittori non siamo abituati a lasciare che altri decidano lo sviluppo di un personaggio; ma qui dovevamo farlo, ascoltare, cedere, e cercare di guardare agli apporti degli altri non come una limitazione ma come un arricchimento".

Oltre che romanzi, lei scrive anche poesie e racconti. Il suo approccio alla scrittura come cambia a seconda del tipo di testo letterario con cui si confronta?
"E' molto difficile rispondere a questa domanda. Per prima cosa devo dire che sono un narratore, anche quando scrivo poesie. Non sono mai stato molto lirico, nella letteratura preferisco i sentimenti sottintesi, non troppo
evidenti. Forse, l'unica grande differenza d'approcio fra i tre generi, è che quando scrivo un romanzo non posso vedere i personaggi solo nel  contesto immediato - psicologico o familiare - ma per capirli devo guardare anche il contesto sociale o storico. Ciò non è quasi mai necessario in un racconto o in una poesia".

Lei è considerato una delle voci spagnole contemporanee più interessanti. Ma che momento sta vivendo la letteratura in Spagna?
"Non un grande momento, anche se si di solito si dice il contrario. E non ho nemmeno grosse speranze nelle nuove generazioni di scrittori. Il motivo è semplice: siamo troppo conservatori, troppo sommessi, e poi la nostra critica è molto accademica e poco aperta, e quindi non ci aiuta a superare i nostri limiti. Ma è anche vero che l'importanza di una generazione letteraria si scopre sempre vent'anni più tardi; d'altronde, quando Kerouac e Burroughs hanno cominciato a pubblicare, la critica si è accanita con loro".

La Spagna di Zapatero, dopo alcuni anni di grande sviluppo a livello sociale ed economico, sembra in crisi. Pensa che "lo Zapaterismo" sia ormai definitivamente fallito?
"Lo Zapaterismo si è rivelato illusorio, e quando si parla di illusioni è giusto non restarne troppo attaccati. Infatti, se vivi senza illusioni diventi cinico, ma se vivi solo di illusioni diventi stupido. Lo Zapaterismo ha sì portato una nuova cultura politica, fondata sul rispetto per le minoranze, e ha favorito la ricerca di una politica non abrasiva ma creativa, e per questo non posso che ringraziarlo; ma il governo Zapatero non sta gestendo bene la crisi economica. In più, negli altri settori della politica sta scadendo in un pragmatismo noioso e non sempre onesto. Il problema nella politica spagnola è che mentre il partito socialista ha cercato, non sempre con successo, di evolversi, il partito popolare sta anch'esso evolvendo, ma verso una destra quasi franchista. Non mi preoccupa che Zapatero perda le prossime elezioni. Mi preoccupa che questa destra anchilosata vinca".

Legge autori italiani contemporanei? Se sì, quali?
"La lista è lunga: fra i miei favoriti, come vedrai molto diversi, ci sono i Wu Ming, Primo Levi, Fleur Jaeggy (scrittrice svizzera di madrelingua italiana, ndr), Natalia Ginzsburg, Italo Calvino e Ugo Riccarelli; in questo momento sto leggendo L'arte della gioia, di Goliarda Sapienza... ma ne sono un po' deluso...".

GLI APPUNTAMENTI ITALIANI CON L'AUTORE

José Ovejero è in Italia per una serie di incontri con i lettori:

Martedì 16 marzo
ore 12.30 – Facoltà di lettere e filosofia Aula A4, P.zza Sant’Alessandro 1 – Milano
Páginas de contrabando - Dialogo aperto su scrittura e traduzione, partecipano José Ovejero e Natalia Cancellieri
ore 16:00 - Salón de Actos Instituto Cervantes de Milán - Via Dante 12
Encuentro con el escritor José Ovejero, presenta Danilo Manera

Mercoledì 17 marzo
ore 12.00 - Café de la Sera, Lungolago Marconi, 87 - Arona
presentazione del romanzo Prime notizie su Noela Duarte
interverrà Dori Agrosì, sarà presente l’autore
ore 15,00 Firma copie presso la Libreria Librami, Corso Repubblica, 106 - Arona
ore 18.30 - Libreria Mondadori, via Fratelli Rosselli, 13 - Novara
presentazione del romanzo Prime notizie su Noela Duarte,
saranno presenti Dori Agrosì, l'autore e Natalia Cancellieri, traduttrice del romanzo

Giovedì 18 marzo
ore 18,30 Libreria Carù, Piazza Giuseppe Garibaldi, 6 - Gallarate
Matteo Baldi intervisterà José Ovejero

Venerdì 19 marzo
ore 14 Facoltà di lingue e letterature straniere Università di Pisa
Aula 3 –Palazzo Boileau – Via Santa Maria, 85 - Pisa
Ilide Carmignani incontrerà José Ovejero
ore 20 – Villa dal Borgo, Via della Pieve – Palaia (PI)
Cena con l’autore … José Ovejero

Martedì 23 marzo
ore 11,30 Liceo Vallauri - Via di Grottaferrata, 76 – Roma
José Ovejero incontra gli studenti

Mercoledì 24 marzo
ore 11,30 Liceo Nomentano succursale Via di Casal Boccone,60 – Roma
José Ovejero incontra gli studenti
ore 19,30 Libreria Altroquando Via del Governo Vecchio, 80 [Piazza Pasquino] - Roma
John Vignola intervisterà José Ovejero

Giovedì 25 marzo
ore 19 Libri come. Festa del libro e della lettura “Ti presento…”
Auditorium Parco della Musica – sezione “Garage” officina 2 - Roma
Ugo Riccarelli presenterà José Ovejero

0 mi piace, 0 non mi piace

Commenti


    
    Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
    Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
    Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
    Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
    Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
    Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
    Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
    Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
    LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

    LA CASA PER TE

    Trova la casa giusta per te su Casa.it
    Trovala subito

    Prestito

    Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
    SCOPRI RATA

    BIGLIETTI

    Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
    PUBBLICA ORA