A- A+
Culture

 

MorescoEffigie

di Antonio Prudenzano
su Twitter: @PrudenzanoAnton

GLI AUTORI

I testi raccolti ne "La lotta per nascere" sono firmati da  Giampiero Marano, Annalisa Casagrande, Massimo Formica, Giovanni Ruatti, Jacopo Guerriero, Maria Saporito, Andrea Tarabbia, Luca Cristiano e Federico Teani.

 

LO SPECIALE

 

Scrittori, editori, editor, interviste, recensioni, librerie, e-book, curiosità, retroscena, numeri, anticipazioni... Su Affaritaliani.it tutto (e prima) sull'editoria libraria

Come giustamente nota Carla Benedetti nell'introduzione  a "La lotta per nascere. Nove tesi su Antonio Moresco" (in libreria per Effigie edizioni), la critica accademica non si è mai davvero confrontata con la letteratura e la "diversità" dell'autore di "Canti del caos" che, prima di riuscire a pubblicare il suo primo libro, ha dovuto subire una lunga serie di rifiuti. Tra i giovani studiosi e critici letterari, invece, Moresco gode di grande stima, tanto che solo tra il 2003 e il 2008, ben otto giovani, ancora studenti (di sette diverse sedi universitarie), hanno dedicato ai suoi testi più significativi le loro tesi di laurea e di dottorato. Quei lavori sono stati raccolti in un interessante volume, che offre nuovi sguardi sui romanzi, sui saggi e sulle pagine per il teatro scritte dall'autore di "Lettere a nessuno".

In questi giorni Antonio Moresco, come ha già fatto negli ultimi anni, è in cammino, a piedi, nell'ambito del viaggio in gruppo che quest'anno prende il nome di "Freccia d'Europa", visto che per la prima volta si oltrepassa il nostro confine. Dalla Svizzera, Moresco (che non usa il cellulare) ha risposto via mail alle nostre domande, a proposito della raccolta di tesi che gli rende omaggio, del progetto "Cammina Cammina" e del romanzo a cui sta lavorando.

Moresco, a differenza di molti "vecchi" critici, i giovani guardano alla sua opera con grande attenzione. Come vive l'uscita di un volume che raccoglie le tesi scritte sulla sua letteratura?
 "Sì, in effetti è una cosa strana, strana ma significativa, che il primo libro interamente dedicato al mio lavoro di scrittore sia stato scritto da persone molto giovani, da ventenni, in quasi tutti i casi. Sono testi di chi si è misurato seriamente con i miei libri, con rigore e passione, scavalcando in alcuni casi i professori che non sapevano neppure che io esistessi o non avevano letto i miei libri. C'è chi, tra gli autori di questi studi, si è poi fatto un nome (come Andrea Tarabbia). Altri stanno percorrendo strade non  facili né scontate. C'è chi è andato a vivere all'estero, chi nel Ruanda a lavorare in ospedali per malati di Aids. Anche altri stanno percorrendo strade particolari. Sono tutti ragazze e ragazzi tosti e inquieti,  che hanno evidentemento trovato nei miei libri qualcosa che parlava anche a loro e che li ha raggiunti. E' significativo - ripeto- che il primo volume critico sui miei libi non sia venuto dall'alto, ma 'dal basso'. C'è anche da aggiungere che, dopo le tesi raccolte nella Lotta per nascere, ne sono state scritte diverse altre in varie università italiane, che non hanno potuto essere comprese in questo volume già chiuso, alcune delle quali - anche in questo caso - davvero profonde e di alto livello, che fanno impallidire per capacità di analisi, proiezione e ricchezza di argomenti e strumenti molti dei libri scritti dai nostri comatosi critici letterari".

Anche quest'anno è impegnato con "Cammina Cammina", che per la prima volta oltrepassa i confini italiani. Come sta andando "Freccia d'Europa"?
"Sono in strada da un mese, per questo rispondo cosi telegraficamente. In questo momento sono vicino a Basilea, dopo avere camminato per più di 750 chilometri. Sto conducendo una vita un po' debordata, dormendo ogni notte in un posto diverso. in ostelli, conventi, bunker antiatomici, qui in Svizzera, dove adesso mi trovo, dopo aver costeggiato tre laghi. Abbiamo valicato le Alpi al passo del San Bernardo, tra barriere di neve alte molti metri. Ha dell'incredibile che questo piccolo gruppo di sognatori continui a camminare verso Strasburgo per chiedere un continente diverso da quello che abbiamo sotto gli occhi, inalberando un vessillo con la faccia di un povero bambino segregato come Kaspar Hauser. Abbiamo saputo ieri che - oltre a un incontro con i capogruppo dei partiti - ci incontrerà anche Martin Schulz, Presidente del Parlamento Europeo".

A che punto è la stesura di quello che, come lei stesso ha annunciato, sarà il suo ultimo, definitivo romanzo?
"Sono a buon punto. Anche se ci sto lavorando per pochi mesi ogni anno, a causa delle altre cose da cui sono preso, sono sbalordito dal numero di pagine che ho già scritto. Non lo so cosa mi sta succedendo. Credo che sarà un libro della stessa mole di Canti del caos, scritto, invece che in quindici anni, in tre soli anni, lavorando per di più pochi mesi ogni anno. Come se non bastasse, mi sembra che ne stia venendo fuori il libro migliore, il più ardito che abbia mai scritto. Non lo so, non lo so, eppure il dolore è enorme, ed è sempre piü difficile vivere in un mondo di merda simile".

 

Tags:
antonio morescoantonio moresco tesiantonio moresco critica letterariaantonio moresco effigieeffigie
Loading...
in vetrina
VANESSA INCONTRADA SEXY. "FEMMINA SUBLIME". MARCUZZI SENZA REGGISENO. FOTO

VANESSA INCONTRADA SEXY. "FEMMINA SUBLIME". MARCUZZI SENZA REGGISENO. FOTO

i più visti
in evidenza
Taylor Mega lato B da urlo La modella fa gol in bikini. VIDEO

Influencer manda il web in delirio

Taylor Mega lato B da urlo
La modella fa gol in bikini. VIDEO


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Opel: di… Corsa, destinazione futuro

Opel: di… Corsa, destinazione futuro


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.