A- A+
Culture
Libri, boom di vendite all'estero per quelli italiani: +36,5%

L'editoria italiana continua a guadagnare spazio all'estero: tra il 2014 e il 2018, infatti, i titoli venduti all'estero sono aumentati del 36,5%, mentre quelli acquistati sono calati del 10,7%. Questo trend vale anche per i piccoli e medi editori, che registrano una crescita nella vendita dei diritti (+7,2% solo nel 2018), ma anche nell'acquisto (+2,7%). E' quanto emerge dall'indagine sull'import-export dei diritti 2018 realizzata dall'Ufficio studi dell'Associazione Italiana Editori (Aie).

I dati sono stati presentati oggi a 'Piu' libri piu' liberi', la Fiera nazionale della Piccola e media Editoria dell'Aie in programma fino al 9 dicembre alla Nuvola Roma Convention Center. L'indagine evidenzia come le case editrici italiane si muovano ormai con disinvoltura in ambito internazionale: solo nel 2018 sono stati venduti all'estero 7.883 titoli (+9% rispetto al 2017) e ne sono stati acquistati 9.358 (+0,7% rispetto al 2017).

Quali sono i generi piu' venduti? Bambini e ragazzi (39%) e la Narrativa di autori italiani (25,4%) sono quelli principali, anche se i primi registrano un calo del 5,1% rispetto al 2017. Ad aumentare maggiormente e' la Manualistica e altro che copre il 4,4% (+43,1% sul 2017). Le piccole case editrici acquistano piu' diritti all'estero di quanti ne vendano. Si tratta sempre di valori in crescita: il 22,2% delle vendite dei diritti e' coperto dalle piccole case editrici (+7,2% appunto, rispetto al 2017) mentre l'acquisto dei diritti rappresenta il 48% nel 2018 (+2,7% sul 2017). Le coedizioni sono un altro tassello importante nel processo di internazionalizzazione dell'editoria italiana. Nel 2018 sono state 2.095 quelle realizzate dagli editori italiani con gli stranieri (+86,5% rispetto al 2017). Il genere Bambini e Ragazzi domina le coedizioni con il 62,7% (era il 57,7% nel 2016), seguito dagli Illustrati che rappresentano il 19% (era il 18,5% nel 2016) e dalla Saggistica con il 15,7% (era l'11,5% nel 2016). Dove si vende? Nell'ultimo lustro (2014-2018) l'Europa si conferma il principale mercato per le vendite con il 60,4% di opere vendute (+74,7% rispetto al 2014) mentre il Medio Oriente e' cresciuto maggiormente con il 5,1% delle vendite (+231,1% sul 2014). Nell'ultimo decennio (dal 2007 al 2018) i paesi in cui l'editoria italiana ha trovato spazio sono cambiati.

 


In particolare, l'area del Medio Oriente ha visto lo sviluppo maggiore (+958% sul 2007), con un incremento che ha toccato +582% per i Paesi del Golfo, +269% per l'Egitto e +203% per la Turchia (riferito in questo caso al 2014). I Paesi europei che piu' assorbono i diritti di autori italiani sono la Spagna (20,2%), la Francia (15,6%) e la Germania (10,2%). La vendita dei diritti e' aumentata negli altri paesi del Nord Europa, in Germania e in Svezia mentre il calo maggiore si e' registrato nei paesi dell'Europa Balcanica.

La partecipazione alle fiere internazionali ha effetti nell'aumento della vendita dei diritti di autori italiani. La penetrazione dell'editoria Italiana nel mercato cinese e' iniziata dopo la partecipazione italiana alla Beijing Book Fair nel 2006 ed e' continuata nel corso degli anni fino a raggiungere i 1.091 diritti venduti nel 2018. Per il Medio Oriente le partecipazioni ad Abu Dhabi (dal 2015 in poi) e alla fiera di Teheran (nel 2017) sono stati i volani che hanno permesso all'editoria italiana di crescere tra il 2016 e il 2018. "La crescita della vendita dei diritti di autori italiani all'estero - afferma Giovanni Peresson, responsabile dell'Ufficio studi di Aie - e' un dato ormai strutturale. Cosi' lo e' la partecipazione a fiere e a missioni, o lo stand collettivo di Aie in quelle maggiori: una presenza che permette anche ai marchi piu' piccoli di allacciare i primi rapporti con i colleghi stranieri. Nessuna editoria puo' crescere in una dimensione di autarchia editoriale. La crescita, ed e' un dato largamente positivo, la vediamo trasversale ai generi, ai Paesi, alle dimensioni delle imprese. In un mercato come il nostro i cui confini geografici coincidono con quelli linguistici, l'internazionalizzazione, che deve saper andare al di la' della semplice vendita di diritti, deve costituire sempre piu' un centro attorno a cui l'editoria deve sapersi organizzare, valorizzando non solo le novita' ma anche il catalogo".

 

Commenti
    Tags:
    libri italiani vendite esterolibri italiani venditelibri italiane estero
    in evidenza
    Juve, regina degli stipendi in A CR7 davanti a Higuain. Classifica

    Sport

    Juve, regina degli stipendi in A
    CR7 davanti a Higuain. Classifica

    i più visti
    in vetrina
    Milan, Batshuayi alternativa di Quagliarella. Ecco perchè l'affare si può fare

    Milan, Batshuayi alternativa di Quagliarella. Ecco perchè l'affare si può fare

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford presenta la Edge di nuova generazione

    Ford presenta la Edge di nuova generazione

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.