A- A+
Culture
“Lo Schiaccianoci” del Moscow Classical Russian

Di Chiara Giacobelli

Macerata – Teatro Lauro Rossi al completo in occasione del balletto di Natale per eccellenza, sempre capace di emozionare grandi e bambini. “Lo Schiaccianoci”, messo in scena per la prima volta alla fine dell’Ottocento con la coreografia di Marius Petipa e le sensazionali musiche di Čajkovskij, ha fatto tappa a Macerata grazie alla compagnia Moscow Classical Russian, prima di continuare la tournée in altre città italiane e non solo. Un classico della tradizione russa che, in questa versione proposta dal balletto fondato a Mosca nel 2004 da Hassan Usmanov, rispetta i canoni del passato, senza stravolgere l’opera attraverso avanguardie o sperimentazioni moderne.

Ed è proprio così che ci piace “Lo Schiaccianoci”, reduce anche dal successo del film Disney “Lo Schiaccianoci e i quattro regni”: una pietra miliare della danza adatta a un pubblico di tutte le età, compresi i più piccoli, che il 29 dicembre al Lauro Rossi erano davvero tanti, sporti sui palchetti per non perdere nemmeno una scena. La storia, assai nota, è quella della giovane Clara, la quale la notte di Natale riceve in dono il pupazzetto di uno Schiaccianoci; quando si addormenta dopo la festa di famiglia, nei suoi sogni di ragazzina il salone viene invaso da topolini, ma sarà proprio lo Schiaccianoci a salvarla riuscendo a uccidere il Re dei Topi e trasformandosi così in un bellissimo principe. Non è però questa la fine della favola, perché nel secondo atto i due raggiungono il Regno dei Dolci, dove il ballo continua con le più celebri colonne sonore firmate dal compositore russo, primo tra tutti il famosissimo Valzer dei Fiori.

Dunque un’esperienza che, seppur siamo ormai abituati a vivere quasi ogni anno, non smette mai di piacere; non è infatti un caso se il Moscow Classical Russian ha già in calendario molte date con diversi spettacoli, consultabili attraverso il sito ufficiale del balletto. Composta da diplomati delle principali scuole di danza della Russia e del vicino estero, tra cui l’Accademia di danza del Bolshoi e l’Accademia di Vaganova, la compagnia è costantemente in tournée in Russia, Austria, Cina, Finlandia, Germania, Polonia, Francia, Svizzera, Messico. È stata accolta con entusiasmo in moltissimi Paesi del mondo e il suo repertorio comprende capolavori classici come “Il lago dei cigni”, “La bella addormentata”, “Lo schiaccianoci”, “Giselle”, “Cenerentola”, “Don Chisciotte” e altri.

Il programma del Teatro Lauro Rossi, promosso dal Comune di Macerata insieme all’AMAT, prosegue ora con la prosa e con vari appuntamenti di danza, consultabili sul sito dell’Amat Marche.    

Per maggiori informazioni: www.rusballet.com; www.amatmarche.net

  

Commenti
    Tags:
    lo schiaccianocimoscow classical russian
    in evidenza
    Isola dei Famosi nel 'pallone' Ecco le figlie di Mihajlovic. E poi..

    Cast, le news

    Isola dei Famosi nel 'pallone'
    Ecco le figlie di Mihajlovic. E poi..

    i più visti
    in vetrina
    Milan, Higuain assente dalla foto di gruppo. GIALLO PIPITA: massaggio, anzi... febbre

    Milan, Higuain assente dalla foto di gruppo. GIALLO PIPITA: massaggio, anzi... febbre


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mazda aggiorna il SUV CX-5

    Mazda aggiorna il SUV CX-5


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.