A- A+
Culture

Di Chiara Giacobelli

Continuano ad aggiungere date su date: è evidente che non sono ancora stanchi di girare l’Italia (lo si capisce in un attimo vedendoli sul palco, tre monelli che si divertono quanto il pubblico in platea), e le richieste non accennano a finire. Ovunque vadano, Giorgio Panariello, Leonardo Pieraccioni e Carlo Conti registrano il sold out, oltre a regalare tante risate.

Il Tour è uno spettacolo che in tre mesi di repliche ha battuto ogni record, con più di 70.000 spettatori in diverse città italiane. D’altra parte, vanno già forti da soli, figuriamoci se presi insieme; infatti lo show è un crescendo di ironia, divertimento, qualche inframezzo musicale (Pieraccioni docet), piccoli momenti di riflessione, ma soprattutto tanta voglia di staccare la spina per un paio d’ore e non pensare a nient’altro se non a farsi quattro risate.

Ognuno ha il suo stile, inconfondibile. Iniziano in tre immedesimandosi nei panni di un Romeo e una Giulietta moderni che chiedono consigli a un consulente di coppia; sempre insieme inventano il talent “Montale e quale”, perché il principale filo conduttore dello spettacolo è quello di prendere un po’ in giro la televisione italiana con tutti i suoi strampalati prodotti: le fiction, le televendite, pubblicità, programmi di vario genere nonché l’imperare di talent show senza più limiti. Se poi volessimo individuare tra i vari sketch un secondo grande tema, sarebbe quello dell’autoironia: imparare a ridere di se stessi soprattutto quando gli anni passano e non si è più pimpanti come da giovani.

Parlano molto di se stessi Giorgio, Carlo e Leonardo in questo tour che sta facendo impazzire ed empatizzare l’Italia intera (poiché alla fine ci sentiamo tutti nei loro panni), specialmente Panariello quando racconta delle sue terribili domeniche in sella a una mountain bike – “non lo auguro al mio peggior nemico” – e Pieraccioni innamorato della figlia, per la quale ha scritto persino una canzone.

Al Mandela Forum di Firenze – sempre full – sono rimasti fino al 7 gennaio grazie all’organizzazione locale di BitConcerti, per proseguire quindi seguiti da F&P Group a Torino, Padova, Milano, Bologna, Livorno e ad aprile di nuovo Firenze, città che sentono quasi come la loro casa. Non mancano i personaggi celebri di Panariello, la chitarra nelle mani di Pieraccioni, Conti nelle familiari vesti di conduttore e una grande interazione con il pubblico che finisce inevitabilmente nell’improvvisazione, carta vincente di qualunque spettacolo comico se la si sa giocare bene.

In conclusione, un’idea riuscita che non si sofferma nelle ripetizioni, respira aria di originalità pur guardando al passato, gioca tra innovazione e tradizione, lascia spazio al divenire del live e mette in luce tutta la bravura di tre artisti che dimostrano di essere tali, ben oltre il semplice film o il programma televisivo a cui siamo abituati. Da vedere, per qualunque target di pubblico.    

 

Info: www.fepgroup.it.

Tags:
panariello conti pieraccioni
in vetrina
Crisi, le reazioni social: da De Falco a Salvini, ecco le più virali. FOTO

Crisi, le reazioni social: da De Falco a Salvini, ecco le più virali. FOTO

i più visti
in evidenza
Stati Uniti e Cina litigano sul 5G Ma Huawei lavora già al 6G

Guerra fredda tech

Stati Uniti e Cina litigano sul 5G
Ma Huawei lavora già al 6G


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nissan Juke, svelate le foto della seconda generazione in arrivo a settembre

Nissan Juke, svelate le foto della seconda generazione in arrivo a settembre


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.