A- A+
Culture
Paolo Marinozzi ci racconta il suo “Cinema a pennello”

La vista dal balcone panoramico di questo piccolo borgo delle Marche è meravigliosa: colline, verde e blu del mare in lontananza, con le cime degli Appennini all’esatto opposto. Eppure, se si lasciano i bei spazi aperti di Montecosaro e si entra nel palazzo di tre piani che appartiene al signor Paolo Marinozzi, c’è il rischio di rimanere ancora più incantati. Qui, su due diversi livelli, all’interno di graziose stanze dalle differenti dimensioni, si nasconde quello che è un museo assolutamente unico al mondo, poiché di luoghi del genere non ne esistono neppure in America. A partire da una grande passione per il cinema, Marinozzi è riuscito nell’arco di tanti anni a collezionare oltre mille bozzetti esposti a rotazione, ovverosia – per chi non avesse dimestichezza in ambito cinematografico – i quadri e disegni che venivano realizzati a mano prima della stampa della locandina vera e propria in occasione dell’uscita di un film. Un’arte oggi completamente scomparsa, da quando il digitale ha rivoluzionato il modo in cui si lavora la cartellonistica. Un tempo, invece, i bozzettisti erano dei veri e propri pittori e le loro creazioni opere d’arte che in questo fantastico angolo delle Marche è finalmente possibile riscoprire. Affari Italiani ha allora intervistato l’ideatore del Cinema a Pennello per farvi conoscere una realtà inedita che potrebbe davvero appassionarvi parecchio.

Paolo, quando e come nasce questo museo del tutto particolare?

“Ho iniziato a collezionare materiale cinematografico sin da ragazzino, per poi cominciare ad acquistare i bozzetti qui visibili. I primi due, “Poveri ma belli” e “Don Camillo”, sono quelli a cui sono più affezionato, tuttavia ognuno di essi presenta una propria storia e peculiarità per cui vale la pena di essere studiato, magari anche raccontato. Ho aperto quindi prima un Centro del collezionismo dove organizzavo mostre a tema e poi, nel 2011, il Museo Cinema a Pennello, inaugurato dalla madrina Claudia Cardinale, una delle mie attrici preferite, che per l’occasione ci ha regalato il David di Donatello vinto grazie a “Il giorno della civetta”. A lei è dedicata un’intera saletta, con tanto di riproduzioni di abiti portati in scena”

Oltre alla Cardinale ci sono altri suoi miti che hanno un ampio spazio in questo museo e sono persino venuti a trovarla.

“Sì, Giancarlo Giannini è uno di questi: quando è stato qui ha autografato quasi tutto ciò che lo riguardava. Un altro è Carlo Verdone, presentatosi di recente con in dono il giubbotto in pelle di “Troppo forte”. Sono passati di qua anche Gina Lollobrigida, le sorelle Kessler, Catherine Spaak, Ornella Muti, Lucio Dalla”

Per chi è pensata questa splendida realtà?

“Per tutti coloro che amano l’arte o che semplicemente sono curiosi di vedere qualcosa di diverso. Il museo è aperto a tutte le ore, basta prenotare e poi io guido in prima persona i miei ospiti attraverso le sale, spiegando ciò che osservano alle pareti o rispondendo alle loro domande. Per i bambini c’è una sala interamente riservata al mondo dei cartoni animati, ma la cosa che più terrei a precisare è il fatto che si tratta di un luogo di cultura ad ingresso gratuito: chi vuole può lasciare un’offerta alla fine della visita, però non c’è nessun ticket da pagare. Questo perché credo che la bozzettistica sia un’attività di grande valore e talento passata purtroppo in secondo piano; spero allora, anche attraverso il mio piccolo grande intervento, di farla conoscere meglio, insieme con i personaggi che hanno operato dietro le quinte”.

Uno su tutti?

“Anselmo Ballester, considerato il maestro assoluto al quale è dedicato l’intero salone finale. Oltre a lui, spiccano capolavori inediti di suoi colleghi che ritraggono i film più importanti a livello internazionale, con attori noti al grande pubblico come Marcello Mastroianni, Vittorio Gassman, Totò, Monica Vitti ecc”.

Info: www.cinemaapennello.it

Tags:
paolo marinozzicinema a pennello
in vetrina
BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip

BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip

i più visti
in evidenza
Hong Kong-Cina, l'Nba ammette: "Stiamo perdendo molti soldi"

Dopo il tweet di Morey

Hong Kong-Cina, l'Nba ammette:
"Stiamo perdendo molti soldi"


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
BMW passa alla trazione anteriore per la ringiovanita Serie 1

BMW passa alla trazione anteriore per la ringiovanita Serie 1


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.