Ecco il primo libro-inchiesta su Comunione e Liberazione

ANTEPRIMA/ Arriva in libreria per Chiarelettere il 25 novembre "La lobby di Dio. Affari e politica" di Ferruccio Pinotti, che il 30 novembre alle ore 18.00 presenterà il volume a Milano, alla Fnac via Torino. SU AFFARITALIANI.IT LE PRIME PAGINE DEL LIBRO

Martedì, 23 novembre 2010 - 06:12:00

chiarelettere
La copertina
Questo è il primo libro-inchiesta su Comunione e Liberazione, la lobby cattolica oggi più influente e organizzata. Dopo il successo di Opus Dei segreta (Bur-Rizzoli 2006, più di 80.000 copie vendute), Ferruccio Pinotti racconta attraverso atti e inchieste giudiziarie, testimonianze di ex membri e interviste inedite, una realtà che in poco più di cinquant’anni è divenuta una potenza presente in settanta paesi del mondo, il cui braccio finanziario e operativo, la Compagnia delle Opere, controlla un network di 34.000 imprese e milioni di euro di fatturato. Nella prima parte, il fenomeno CL è raccontato nei suoi tratti generali attraverso una «controstoria» che, lontano dall’agiografia ufficiale, spiega come e perché il movimento fondato dal discusso don Luigi Giussani abbia trovato l’11 febbraio 1982 il riconoscimento di Giovanni Paolo II. Viene poi affrontato, attraverso nuove e inedite testimonianze, il tema della psicologia degli adepti di CL, una realtà dai forti tratti settari. La seconda parte si occupa della Compagnia delle Opere: sono investigati e raccontati tutti i business della CDO: scuola, sanità, anziani, trasporti, energia, mense, servizi alle imprese. Particolare attenzione è dedicata alla sezione della finanza, con titoli come «La nascita di una finanza ciellina», «Grandi banche e CL», «Gli accordi tra astuti di credito e Compagnia delle Opere», «Gli uomini di CL nelle banche». Parte chiave dell’inchiesta riguarda invece i rapporti con la politica. Il trasversalismo politico di CL, l’intesa segreta tra CL e Lega nord, l’alleanza tra CL e Berlusconi, il sostegno di CL a giunte e politici di sinistra: Rutelli, Renzi, Bersani e altri casi.

L'AUTORE - Ferruccio Pinotti, giornalista e scrittore, è autore di molte inchieste di grande successo come Poteri forti (sul caso del banchiere Roberto Calvi), Opus Dei segreta, Fratelli d’Italia (inchiesta sulla massoneria), Colletti sporchi (con il magistrato Luca Tescaroli), L’unto del Signore (con Udo Gumpel), tutti editi da Bur-Rizzoli. Lavora a L’Arena di Verona e ha collaborato negli anni con la Cnn di New York, l’INTERNATIONAL HERALD TRIBUNE e Il Corriere della Sera.

SU AFFARITALIANI.IT LE PRIME PAGINE DEL LIBRO

Questo libro

Piu potente dell’Opus Dei, piu efficiente della massoneria, più «connessa» di Confindustria. E Comunione e liberazione, la lobby del terzo millennio, un network di potere che sta conquistando crescenti posizioni in Italia e all’estero. Una battuta che ricorre nelle alte sfere del Vaticano, tra cardinali e alti prelati, da l’idea di quanto sia ormai forte Cl: «L’obiettivo di Comunione e liberazione? Il prossimo papa e il prossimo premier». Uno scenario che non e affatto improbabile, con importanti figure come Angelo Scola, cardinale e patriarca di Venezia organico a Comunione e liberazione, in pista come successore di Ratzinger; mentre proprio Cl potrebbe tirar fuori dal cilindro il candidato idoneo a succedere a Berlusconi. Tra i papabili, sicuramente in prima linea c’e il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni. Nonostante il suo potere, Cl si muove nell’ombra, felpata e attenta. Per coglierne la realta e la complessita non basta uno «scatto» unico, e necessario comporre frammenti sottili, situazioni che si intersecano come in un puzzle. Un giornalista sconosciuto assume da un giorno all’altro incarichi di responsabilita
in un grande giornale, senza aver fatto un solo scoop, senza aver scritto un libro, senza un percorso professionale di particolare rilievo. Nello stesso momento un imprenditore in difficolta viene salvato da un altro che a malapena conosce: quest’ultimo smette di acquistare componenti dal suo precedente fornitore e inizia a prenderli dall’imprenditore in difficolta, evitandogli la bancarotta. Altra scena: un ente non-profit che si occupa di raccogliere cibo donato dai clienti all’uscita dai supermercati si vede prestare per la raccolta decine di furgoni da tutte le imprese della provincia. E all’altro capo d’Italia, un presidente di Regione appalta a cliniche private una grossa fetta della sanita locale. Nello stesso istante, nella sede di una banca il direttore da disposizioni di concedere piu facilmente crediti alle imprese che appartengono a una certa associazione cattolica. In queste scene, che illustrano come si muove il potere oggi in Italia, si racchiude il significato profondo di Comunione e liberazione e della Compagnia delle opere (Cdo), il suo braccio finanziario e operativo. Una lobby potente e poco conosciuta, una rete
ramificata che si sviluppa al nord e al sud e arriva ai banchi del Parlamento e del governo. Quello di Cl e un universo complesso, una realta che in poco piu di cinquant’anni – da quando nasce, nel 1954 – e divenuta un’organizzazione presente in settanta paesi del mondo, con oltre 300.000 aderenti e un network di 34.000 imprese che, tramite la Compagnia delle opere, di cui racconteremo ampiamente in questo libro, estende il suo potere dalla Chiesa alla politica, dall’economia alla finanza. Oggi esprimono simpatia e «vicinanza» a Comunione e liberazione leader come Silvio Berlusconi, big dell’economia come Sergio Marchionne, protagonisti della finanza come Corrado Passera, il presidente dello Ior Ettore Gotti Tedeschi, top manager di multinazionali come Enel e Edison, noti professori universitari, giornalisti, medici, imprenditori. Li abbiamo incrociati e intervistati nella societa e durante la kermesse del Meeting, un viaggio durato due anni e che apre il libro, cui fa seguito, nella prima parte intitolata «Le mani sulla politica e sull’economia», il capitolo sui delicati rapporti di Cl con la politica, dando conto del trasversalismo del movimento, dall’anticomunismo viscerale all’alleanza con Berlusconi, l’intesa con la Lega e il sostegno a giunte e politici di sinistra: Pierluigi Bersani, Francesco Rutelli, Matteo Renzi, e altri casi che riguardano anche le Coop rosse. In nome del business. Il tutto raccontato attraverso testimonianze e interviste esclusive.  Dopo la politica si passa agli affari, raccontando lo sviluppo della Compagnia delle opere sotto i tre presidenti che si sono succeduti dal 1986 a oggi: Giorgio Vittadini, Raffaello Vignali e Bernhard Scholz. Va chiarita la peculiare concezione di «sussidiarieta » cara alla Cdo, va raccontata la tecnica delle societa miste pubblico private con la quale l’organizzazione occupa sempre piu spazi, vanno citati i manager ciellini ai vertici delle imprese pubbliche, il nuovo modello di lobbying, la sottile e a volte mistificante distinzione tra profit e non-profit. Molto spazio e dedicato alla finanza, agli accordi tra istituti di credito e Compagnia delle opere, ai grandi affari del momento come quelli legati a Expo 2015 e all’istruzione, un ambito strategico per Cl, per aver presa sul mondo giovanile e dunque sul futuro. Nella seconda parte, «Tutti i business della Compagnia della opere», sono investigati a fondo i core business della Cdo, da Milano alla Sicilia: la privatizzazione della sanita, l’occupazione della scuola, gli anziani e l’assistenza, i trasporti, l’energia, le mense, i servizi alle imprese. Una parte importante dell’inchiesta e quella legata all’espansione di Cl e Cdo nel mondo universitario: attraverso la costruzione di residenze e studentati, ma anche con un’occupazione culturale che emerge in tutta la sua forza da molteplici interviste raccolte. C’e anche un risvolto giudiziario che entra nelle attivita di Cl. Nella terza parte, «Le inchieste giudiziarie», con interviste, testimonianze e atti processuali, sono ricostruiti casi come quello della Cascina sulla ristorazione, l’operazione Why Not in Calabria, l’inchiesta sulle tangenti in Trentino, lo scandalo Oil for Food, l’indagine Montecity a Milano, l’inchiesta di Padova sui fondi europei. Il libro pero non affronta solo la parte pubblica di Comunione e liberazione: siamo entrati nel modo di essere del movimento, dentro il sistema di valori – come dicono gli stessi aderenti – che origina quasi una realta parallela, visibile e allo stesso tempo segreta, misteriosa pur se lampante e sotto gli occhi di tutti. Per questo abbiamo deciso di introdurci al suo interno, di viverla e farcela raccontare dai suoi membri: dai semplici simpatizzanti che ogni anno, a fine agosto, si ritrovano al Meeting di Rimini ai piu severi militanti noti come Memores Domini, l’elite di Comunione e liberazione, i laici che dedicano la loro vita a Cl vivendo nella castità e nell’obbedienza più rigorosa, pur ricoprendo nel mondo incarichi importanti, ruoli e responsabilità politiche ed economiche di primo rilievo, come lo stesso Formigoni. Nella quarta parte del libro «Nel mondo segreto dei Memores Domini» ne diamo conto, riportando voci, atmosfere, testimonianze e storie toccanti, anche di persone che si sono lasciate alle spalle quell’esperienza. Ma quale sara l’evoluzione di Cl? E i rapporti con la Chiesa? Nella quinta parte, «Il futuro di Cl», si capisce come e perche il movimento fondato da don Luigi Giussani abbia trovato l’11 febbraio 1982 il riconoscimento di Giovanni Paolo II, un papa che ha aiutato in maniera determinante i movimenti di chiara matrice anticomunista. Infine il potere raggiunto da Cl sotto il papato di Ratzinger, un pontefice che vede nella lobby di Dio il think thank della sua Chiesa, da cui probabilmente peschera il suo successore: un progetto ambizioso che punta proprio su uno dei grandi protettori di Cl in Vaticano, il cardinale Angelo Scola. In questa sezione finale si delinea anche l’espansione internazionale del movimento, che guarda lontano, con idee chiare e obiettivi precisi. Il libro chiude cercando di tirare le fila dei tanti temi affrontati e fotografando nella maniera piu netta e fedele possibile il sistema di potere di questa organizzazione cattolica capace come nessun’altra oggi di controllare la societa italiana, dalle coscienze all’economia e alla politica.

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA