A- A+
Culture
"Trump? Prima piaceva solo ai 'bianchi spazzatura'. Ma adesso..."
"Louisiana" di Roberto Minervini

Louisiana (The other side) di Roberto Minervini - insieme a "Bella e perduta" di Pietro Marcello e "Alfredo Bini ospite inatteso" di Simone Isola - ha vinto il Nastro d'Argento DOC 2016. Ma il regista marchigiano Roberto Minervini, da 15 anni residente in Texas, non è andato a ritirarlo di persona perché era a Città del Messico per la prima del suo film. Ed è proprio qui che lui, profondo osservatore della relatà americana, si è espresso su Donald Trump, come riporta 'il fatto quotidiano': "La sua retorica violenta e fascista ha preso di mira gli immigrati messicani perché è l'argomento più facile per far presa sugli ameircani bianchi impoveriti dalla crisi e dalla disoccupazione"

Il docufilm di Minervini racconta la vita in questo stato dell'America sudista di una piccola comunità di "white trash" ovvero i "bianchi spazzatura": così vengono definiti dalle classi abbienti i bianchi poveri, senza istruzione, disoccupati, drogati, alcolizzati, che campano di espedienti. Le loro speranza di riscatto vengono alimentate dalla propaganda di uomini come Trump contro i neri, i latinos e i politici di professione. "E' la retorica del capro espiatorio, dell'ampliamento delle libertà individuali, in primis il possesso d'armi con il pretesto dell'autodifesa dal terrorismo islamico e dai ladri di lavoro che parlano spagnolo. Il problema è che all'inizio Trump faceva presa solo sui suprematisti bianchi, sui miliziani che vanno a caccia di neri e immigrati nel weekend armati di mitra, come si vede nel mio film, mentre nei giorni feriali lavorano come operai e saldatori. Ma il suo bacino di sostenitori si è andato ampliando fino a includere liberi professionisti come molti avvocati che un tempo votavano democratico".

IL DOCUFILM - Louisiana (The Other Side) è un film del 2015 diretto da Roberto Minervini, a metà strada tra documentario e fiction. Il film è stato proiettato in anteprima mondiale al 68º Festival di Cannes nella sezione Un Certain Regard[1]. È stato distribuito in Italia da Lucky Red a partire dal 28 maggio 2015.In un territorio invisibile, ai margini della società, sul confine tra illegalità e anarchia, vive una comunità dolente che tenta di reagire a una minaccia: essere dimenticati dalle istituzioni e vedere calpestati i propri diritti di cittadini. Veterani in disarmo, adolescenti taciturni, drogati che cercano nell'amore una via d'uscita dalla dipendenza, ex combattenti delle forze speciali ancora in guerra con il mondo, giovani donne e future mamme allo sbando, vecchi che non hanno perso la voglia di vivere. In questa umanità nascosta si aprono gli abissi dell'America di oggi.

Tags:
donald trumpelezioni usaprimarie
in vetrina
Zaniolo pace con le Iene. De Devitiis si scusa. Rose rosse per mamma Francesca

Zaniolo pace con le Iene. De Devitiis si scusa. Rose rosse per mamma Francesca

i più visti
in evidenza
Stalker perseguitava la Ferilli Ora ha il divieto d'avvicinamento

Cronache

Stalker perseguitava la Ferilli
Ora ha il divieto d'avvicinamento


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova Peugeot 508 si aggiudica il premio Stradivari 2018

Nuova Peugeot 508 si aggiudica il premio Stradivari 2018


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.