A- A+
Culture
Ugo Nespolo, i suoi mondi colorati e gioiosi in mostra a Milano
Ugo Nespolo  ANDY DANDY , 1973

di Simonetta M. Rodinò

«L’arte è lavoro del pensiero e non della mano», parole di Ugo Nespolo, il 77enne artista piemontese protagonista della mostra “Nespolo fuori dal coro”, ospitata negli Appartamenti del Principe di Palazzo Reale di Milano.

Un percorso che mette in luce tutta la poliedricità di questa figura che ha attraversato diversi mondi creativi. Un vero elogio dell’eclettismo: dall’arte al design, dalla pubblicità al cinema, dalle scenografie ai costumi per il teatro, dall’abbigliamento all’arredamento. Che ha sperimentato differenti materiali: maioliche, acrilici, vetro, bronzo, legno…e usato tanto colore.

Dunque, pittore, scultore, regista, designer, scenografo, Nespolo ha sempre amato essere controcorrente. Negli anni Sessanta i suoi primi lavori sono allineati al movimento dell’Arte Povera: in mostra Molotov - oltre duecento bottiglie con all’interno una miccia - e assemblaggi fatti di vimini, formica, legno, colle, acciaio, ferro e carta. In seguito però, quando ritenne che gli oggetti presentati erano privi di componente critica, s’indirizzò verso un’arte ricca utilizzando quelli pregiati, come l’argento o la madreperla.

Nasce in questi anni la tecnica dei “puzzles”, che diventano la sua più riconoscibile cifra stilistica.

Lungo le dieci stanze s’incontrano le circa duecento opere che dagli anni Sessanta in avanti raccontano le molteplici evoluzioni artistiche di una personalità insofferente alle regole, gioiosa e a volte irriverente.

Ci sono i teatrini con gli alabastri, la sala con i grandi libri in legno colorato, i bronzetti dipinti; c’è una stanza dedicata alle lettere e un’altra dedicata ai numeri (“Mi hanno sempre appassionato”, confida). C’è il citazionismo divertito nel lavoro del 1973 dal titolo “Andy Dandy”; ci sono i bozzetti, acrilici su legno, per le scenografie della “Turandot” di Ferruccio Busoni, dell’”Elisir d’amore” di Gaetano Donizetti, di “Madame Butterfly” di Giacomo Puccini.  Ma anche le grafiche per le campagne pubblicitarie dedicate a Campari e Richard Ginori, i manifesti creati per iniziative sportive, da Azzurra ai Mondiali di Calcio e al Giro d’Italia. E ancora…

“Nespolo fuori dal coro”

Palazzo Reale - Piazza Duomo 12- Milano

Fino al 15 settembre 2019

Ingresso libero

Orari: lunedì 14.30 – 19.30; martedì mercoledì venerdì; giovedì e sabato 9.30 – 22.30; domenica: 9.30 19.30

www.palazzorealemilano.it

 

 

 

 

Commenti
    Tags:
    ugo nespolougo nespolo mostraugo nespolo milano mostra
    in evidenza
    Katia disperata scoppia in lacrime Ilaria, decisione dratica. E poi...

    Bufera a Temptation Island

    Katia disperata scoppia in lacrime
    Ilaria, decisione dratica. E poi...

    i più visti
    in vetrina
    TAYLOR MEGA, topless e perizoma nero. Belen e Cecilia Rodriguez... LE FOTO DELLE VIP

    TAYLOR MEGA, topless e perizoma nero. Belen e Cecilia Rodriguez... LE FOTO DELLE VIP


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Jeep Camp 2019: edizione da record

    Jeep Camp 2019: edizione da record


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.