A- A+
Culture
Umberto Galimberti, la libertà e l'amore: il filosofo si racconta ad Affari
Da sinistra la giornalista Ilaria Traditi, l'organizzatrice Oriana Salvucci, Umberto Galimberti e la giornalista Chiara Giacobelli

Di Chiara Giacobelli

Loreto – Umberto Galimberti, scrittore, filosofo, sociologo, giornalista e professore ormai noto al grande pubblico anche grazie ai suoi numerosi libri, è arrivato a Loreto entusiasta e con tanto da dire, non solo in merito al suo mondo culturale, ma anche a quello politico. A volerlo nella città mariana è stata Oriana Salvucci, l’ideatrice e organizzatrice della rassegna Loreto Percorsi, dedicata a risoprire luoghi e sentimenti dell’altrove alla presenza di ospiti illustri. Dopo Galimberti sarà infatti la volta di Serena Dandini il 27 luglio e Piergiorgio Odifreddi l’1 agosto (tutti gli appuntamenti si terranno ad ingresso gratuito in Piazza Garibaldi alle 21.15, con accompagnamento musicale. 

“Galimberti è colui che più di ogni altro rappresenta il fil rouge della rassegna rivolto, quest’anno, all’altrove – spiega Oriana Salvucci – L’altrove reca con sé il viaggio in quanto percorso di conoscenza, meraviglia, stupore, incontro con l’altro, il differente. Il sacro è strettamente legato all’idea del viaggio, alla confusione dei codici e dei significati, a ciò che esubera dalla ragione; un interrogativo sull’esistente e sull’esistere. Galimberti è tutto questo… chi meglio di lui?”

Noi di Affari Italiani abbiamo colto l’occasione per porgli qualche domanda prima dell’inizio della conferenza sul tema del sacro, a proposito del quale il professore ha scritto un intero libro edito da Feltrinelli dal titolo “Orme del sacro”.

 

Proviamo a sintetizzare il suo pensiero attorno al concetto di sacralità in poche parole.

“Il sacro è il luogo del diverso e del separato, nel senso che ci troviamo appunto di fronte a quell’altrove sconosciuto su cui l’essere umano non ha controllo. Nei secoli, sono stati fatti rientrare nell’ambito della sacralità tutti quei fenomeni che la società non è stata in grado di razionalizzare e capire, dagli eventi atmosferici (pensiamo alle divinità greche o egiziane) a molti elementi del Cristianesimo, finanche a esperienze molto più comuni come l’amore. Dunque il sacro è davvero presente in ogni cosa che facciamo e che sperimentiamo, anche se non si è religiosi o non se ne ha coscienza”.   

Lei ha parlato di scelta. Che cosa può dirci a proposito della libertà?

“Che non esiste. C’è un’idea di libertà – a cui fa comodo credere e far credere – ma la libertas nel suo significato originale, intesa come capacità dell’essere umano di autodeterminarsi, è una pura illusione. Certo, abbiamo la possibilità di compiere delle scelte e di orientare il nostro cammino, non siamo degli schiavi né il nostro destino è scritto, ma di fatto ogni individuo è fortemente influenzato nel suo modo di essere dalla natura (ovvero l’aspetto interiore ed esteriore che riceve dal patrimonio genetico) e dall’ambiente (la famiglia, la scuola, la società, il luogo, il tempo ecc). Pertanto, la libertà è anche un qualcosa che confligge con l’identità di ciascuno, frutto di un insieme di elementi che si mescolano fra loro, rendendo ogni persona unica e diversa da tutte le altre”.

In tutto ciò che ruolo svolge l’amore?

“L’amore è l’assenza di libertà per eccellenza, perché non si sceglie mai chi amare, si ama e basta, vivendo un rapimento totale in maniera quasi del tutto passiva, in un’esperienza mistica che rientra appieno nel campo della sacralità. Ecco quindi che torniamo al discorso iniziale e il cerchio si chiude”.

Un’ultima domanda a proposito del dolore e della sofferenza.

“Sarebbe senza dubbio bello se non esistessero, ma la loro presenza è indiscutibile e incancellabile. Fanno parte del mondo, della natura, dell’umanità. Tuttavia, non devono essere demonizzati: le crepe e le fragilità sono belle perché la vita stessa è una crepa, una ferita aperta che sanguina con la quale dobbiamo imparare a convivere. Se essa non esistesse, nessuno di noi sarebbe capace di quel sentimento che chiamiamo compassione, grazie al quale la razza umana non si è ancora estinta”.

Info: www.umbertogalimberti.it

 

 

Tags:
umberto galimbertiumberto galimberti filosofogalimberti filosofofilosofo galimberti
in vetrina
Grande Fratello 2019, ospite arriva in Casa con delle sorprese. GF 2019 NEWS

Grande Fratello 2019, ospite arriva in Casa con delle sorprese. GF 2019 NEWS

i più visti
in evidenza
Lorenzo Sonego fa sognare l'Italia Quarti di finale a Montecarlo

TENNIS, CHE IMPRESA!

Lorenzo Sonego fa sognare l'Italia
Quarti di finale a Montecarlo


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La Guardia di Finanza arruola due SUV 3008 Peugeot

La Guardia di Finanza arruola due SUV 3008 Peugeot


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.