Adolf Hitler in braccio alla Madonna: "Dipingere significa anche provocare"

Accusata di blasfemia, ha scatenato una vera bufera, morale, religiosa e politica. "La Madonna del Terzo Reich", quadro di Giuseppe Veneziano, ha scandalizzato tutti ad ArtVerona 2009. Anche se non sono mancate le dimostrazioni di solidarietà. L'artista 'pop' sceglie Affaritaliani per spiegare il significato della sua opera. "Spesso i miei quadri vengono etichettati troppo in fretta. Hitler è un pretesto per catturare l'attenzione su un personaggio della storia ancora irrisolto" E aggiunge: "L'arte deve suscitare delle reazioni nello spettatore, deve far nascere una discussione" Il quadro di Veneziano è stato acquistato per una cifra tra gli 8 e i 10mila euro da un anonimo gallerista-collezionista

Sabato, 26 settembre 2009 - 10:45:00

di Maria Teresa Melodia

Hitler in braccio alla Madonna, il caso Giuseppe Veneziano

L’artista neopop e le sue opere provocatorie

All'edizione 2009 di ArtVerona, fiera di arte moderna e contemporanea conclusasi il 21 settembre, le giornate di critici, addetti ai lavori, visitatori e non solo sono state animate da una polemica che ha visto protagonista l'opera dell'artista Giuseppe Veneziano. Il quadro in questione, 'La Madonna del Terzo Reich', rappresenta una Madonna stile Raffaello che tiene in braccio un Hitler bambino. Il soggetto figurativo ha scatenato infuocate reazioni dalla comunità ebraica, da esponenti della Chiesa Cattolica, dal sindaco leghista di Verona Flavio Tosi fino al critico Vittorio Sgarbi. Non sono mancate dimostrazioni di solidarietà all'artista, in primis quella di Aldo Busi. L'opera, acquistata da un gallerista, è stata ritirata dall'esposizione ancora in corso di svolgimento.

Tra accuse di blasfemia, insinuazioni di pura trovata pubblicitaria, e difese in nome della libertà dell'espressione artistica, ad Affaritaliani, parla l'artista Giuseppe Veneziano, che oltre ad affrontare la questione ancora calda di Verona, approfondisce alcuni temi della sua ricerca artistica, da sempre ricca di accostamenti stridenti e irriverenti, un insieme di simboli che traggono ispirazione dai cartoni animati e dai fumetti in modo giocoso, ironico, controverso.

giuseppe veneziano e aldo busi
Giuseppe Veneziano (a destra)
 e Aldo Busi

Veneziano, la sua opera, 'Madonna del Terzo Reich', è stata accusata di blasfemia, scatenando una vera bufera, morale, religiosa e politica. Come risponde alle critiche?
"Penso che un artista debba ascoltare soltanto la propria coscienza: se prima di fare un'opera, si dovessero consultare politici e religiosi per avere un loro parere, verrebbe a mancare quella libertà che è imprescindibile per fare questo mestiere. Vorrei inoltre sottolineare che l'intervento di Sgarbi è stato un po'contraddittorio, infatti prima ha detto che l'opera è ignobile e poi che poteva essere una buona occasione di riflessione".

Quindi, le accuse che le sono piovute addosso nascono dal bigottismo o dall' incomprensione di una provocazione ad alto tasso di ironia?
"Se qualcuno di questi pseudo inquisitori, prima di giudicare, avesse visto i miei lavori precedenti, avrebbe avuto meno pregiudizi. Spesso i miei quadri vengono etichettati troppo in fretta, sia per la tecnica che per i soggetti, ma chi ha avuto modo di valutare l'evolversi del mio lavoro nel tempo, ne è rimasto affascinato; altrimenti non si spiegherebbe perché molte gallerie vogliono lavorare con me e molti collezionisti comprano i miei quadri".

E all'acquirente anonimo dell'opera in questione cosa dice?
"L'acquirente ha voluto restare anonimo per ovvi motivi che possiamo immaginare. Penso comunque che abbia comprato un bel quadro".

Lei è credente? In un suo dipinto accosterebbe mai a Hitler, al posto della Madonna, simboli o icone proprie di altre religioni?
"Non è importante che io sia credente o no, è importante l'uso che faccio di questi simboli e di queste icone. A me, più che la religione, interessa la storia dell'arte e la cronaca (che comprende anche fatti religiosi). Il mio 'problema' maggiore è che il 90% della produzione artistica del passato (fonte inesauribile di stimoli visivi) è costituito da rappresentazioni religiose e quindi, spesso, volente o nolente, ne faccio uso".

Ci sono state dimostrazioni di solidarietà da parte di alcuni intellettuali. Ne vuole citare alcuni in particolare?
"Con mia grande sorpresa, Aldo Busi è venuto appositamente ad Art Verona per sostenere la mia protesta contro la censura dell'opera. Molti amici, tramite internet o cellulare, hanno mandato (e continuano a farlo) messaggi di solidarietà. Tutto questo ha dato più forza alle ragioni che sto difendendo".



GUARDA LA GALLERY

Secondo alcuni l'arte è di per sé provocatoria, e lei sa meglio di me che l'eco mediatica può incidere positivamente sulle quotazioni e vendite di un artista. Quanto c'è di consapevole provocazione nella sua opera?
"Ho sempre ribadito che se l'arte non provoca, allora che cosa deve fare? L'arte deve suscitare delle reazioni nello spettatore, deve far nascere una discussione, stimolare nuovi punti di riflessione, darci parametri di valutazione per decifrare al meglio tutto ciò che ci ruota attorno. In questo risiede il potere dell'arte! La parte che più mi affascina del mio lavoro è la reazione del pubblico. Mi capita spesso di sorprendermi delle varie interpretazioni che ricevono le mie opere. Se la reazione è positiva o negativa fa parte del gioco. Quando i media si avvicinano al mio lavoro è perché sono interessati, più che all'arte, al dibattito che esso suscita".

Qual è l'intento con cui 'La Madonna del Terzo Reich' è nata?
"L'opera è una delle tante che sto realizzando, attraverso la rivisitazione e l'attualizzazione di lavori di artisti del Rinascimento e del Barocco. Il clamore mediatico non incide molto sulle quotazioni. Quello sparisce in pochi giorni. Ciò che incide sul mercato è la qualità del lavoro artistico e il riconoscimento degli addetti ai lavori".

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA