A- A+
Cura di sé

di Paola Serristori

Un panettone gourmet col 30 per cento di zuccheri in meno. Ma non chiamatelo “light”, perchè il palato ha di che deliziarsi gustando burro di panna di affioramento, arance candite dal fresco - senza anidride solforosa - , miele di zàgara, uva sultanina inebriata con Marsala e Zibibbo... Il panettone Fiasconaro che ha conquistato Manhattan è un dolce salutista: ingredienti di prima scelta e tecniche di lavorazione esclusivamente con processi naturali lo rendono altamente digeribile.

“Il segreto? Più di uno, a cominciare da un lievito madre, di cui abbiamo studiato le proprietà organolettiche per sei anni, in collaborazione con l'Università di Catania”, esordisce con entusiasmo il Maestro Pasticciere Nicola Fiasconaro, siciliano di Castelbuono. Ama la propria terra, il lavoro di artigiano dei dolci, ma a vent'anni ha voglia di imparare qualcosa di nuovo da offrire ai siciliani. Così emigra a Milano per studiare la pasta acida di Gioacchino Alemagna ed Angelo Motta. E' attento, dinamico, e di parola: come si era ripromesso torna nelle Madonie, da dove i prodotti del marchio di famiglia oggi vengono esportati in cinque Continenti, oltrechè nel resto d'Italia. Un successo di cui va fiero: “Quest'anno abbiamo registrato il 15 per cento in più di fatturato, di cui 5-6 per cento in Italia ed il resto nel mondo”.

I prodotti Fiasconaro nascono nel borgo medioevale di Castelbuono, tra Messina e Palermo, utilizzando ingredienti della tradizione locale e conoscenze moderne sulla nutrizione. “Nel panettone il burro deve esserci, eccome, ma con una fusione al 30 per cento risulta digeribile - prosegue Nicola Fiasconaro - . Siamo orientati verso il salutismo. Alle raccomandazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità di non eccedere nel consumo di zuccheri, abbiamo risposto eliminando il 30 per cento di saccarosio, sostituito con la manna, una resina estratta dal frassino. E per questo Natale una leccornìa in più è l'Oro di Manna, crema a base di caramello e mou, che può essere servita anche a parte”.

panettone 1
 

I Fiasconaro sono alla quarta generazione di pasticcieri. Nel 1953, Mario aveva il negozio-laboratorio sotto casa. Al primo piano è nato Nicola, che ricorda di esser entrato bambino a curiosare in quel mondo di aromi che inondavano le stanze: torroni, frutta, confettura, mieli, liquoristica. “Privilegiamo la filiera molto corta, dalle uve, al trionfo delle arance che candiamo noi, mandorle di Agrigento, il pistacchio di Bronte, di cui stiamo studiando anche il Dna per confrontarlo con quello internazionale”.

La faccia bella della Sicilia, terra di tante cotraddizioni. Insieme ai fratelli Fausto e Martino, Nicola ha sviluppato l'attività sino a diventare fornitore della Nasa. Nel 2008, gli astronauti hanno consumato il Mannetto, dolce di pasta acida con la manna, un dolcificante introdotto al posto del saccarosio e che si ottiene dal busto del frassino. “Il frassino è un albero diffuso in tutto il mondo, ma solo nel microclima delle Madonie, nel periodo estivo, si può estrarre questa resina che in modo naturale sostituisce gli zuccheri senza togliere sapore”.

A quando un panettone gourmet Fiasconaro anche per chi non può assumere zuccheri?

“Ci stiamo lavorando. Io sono personalmente contrario ad aspartame ed edulcoranti, che sono peggo del saccarosio. Forse tra cinque-sei anni avremo un panettone interamente dolcificato con la Manna. Intanto siamo riusciti, per chi ha intolleranza a lattosio e latticini, a realizzare un nucleo di grassi vegetali, con riso, burro di cacao, olio extravergine di oliva, al posto del burro di panna. E' un prodotto di nicchia, ma sono contento di portare il panettone nelle case di tutti. Lo considero il dolce per eccellenza, con un forte significato positivo: non c'è casa in cui non entra ed è bello il gesto di donare un panettone come quello di stringersi la mano in segno di pace nella tradizione cristiana. Ho appena avuto l'onore di donare il panettone Fiasconaro a Papa Bergoglio”.

www.fiasconaro.com

 

Tags:
panettonefiasconaro
in vetrina
ASCOLTI TV, ITALIA-BRASILE A FORZA 7,3 MILIONI DI SPETTATORI. AUDITEL RECORD

ASCOLTI TV, ITALIA-BRASILE A FORZA 7,3 MILIONI DI SPETTATORI. AUDITEL RECORD

i più visti
in evidenza
Kinsey Wolansky a tutto campo "Mai fatto film porno. E poi..."

Sport

Kinsey Wolansky a tutto campo
"Mai fatto film porno. E poi..."


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La concept car Alfa Romeo Tonale si aggiudica il “Car Design Award 2019”

La concept car Alfa Romeo Tonale si aggiudica il “Car Design Award 2019”


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.