A- A+
Cura di sé
Salute/ Gli italiani su Nature: ecco come rallentare l'invecchiamento

"Per aumentare la durata della vita in salute e ridurre i crescenti costi sanitari e' essenziale che la ricerca biomedica si focalizzi su quegli interventi che rallentando i processi d'invecchiamento posticipano o prevengono tutte le malattie croniche" afferma Luigi Fontana, professore ordinario di medicina e nutrizione presso l'Universita' degli Studi di Brescia e la Washington University di St. Louis, Missouri (USA). In un articolo pubblicato oggi sulla prestigiosa rivista scientifica 'Nature' Fontana e i suoi colleghi descrivono un nuovo paradigma scientifico che partendo dai meccanismi biologici che regolano l'accumulo di danno tissutale trasformera' profondamente la pratica medica.

Circa il 90 per cento degli anziani e' affetto da almeno una malattia cronica e il 70% ne ha due o piu', principalmente patologie cardiovascolari, tumorali e metaboliche, responsabili di circa il 70% delle cause di morte in Italia. Gli studi preclinici hanno chiaramente dimostrato come la restrizione calorica, ed alcune mutazioni genetiche ed agenti farmacologici che riducono l'attivita' di vie di segnale metaboliche ancestralmente conservate possono aumentare la durata della vita fino al 50 per cento e ridurre drasticamente l'incidenza della maggior parte delle malattie croniche associate all'invecchiamento. "Gli studi sulle scimmie e sull'uomo" continua Fontana "hanno confermato l'effetto protettivo di questi interventi nutrizionali contro i tumori, le cardiopatie, il diabete e le malattie neurodegenerative". Ulteriori studi sono certamente necessari, ma la massa di informazioni gia' in nostro possesso suggerisce che molti trattamenti possono essere gia' implementati nella pratica clinica per ridurre le comorbidita' e prolungare la durata della vita libera da malattie nell'uomo.

Il vero problema e' che la maggior parte della ricerca scientifica, il modello d'insegnamento universitario e la professione medica si concentrano sul trattamento delle singole patologie, come per esempio la demenza o lo scompenso cardiaco, e non sulla prevenzione delle cause metaboliche e molecolari dell'invecchiamento umano. "L'approccio incentrato sulla cura della malattia cronica ha mostrato una efficacia limitata ed e' ormai tempo di cambiare strada" - ha spiegato Sergio Pecorelli, Rettore dell'Universita' degli Studi di Brescia - "si deve passare da un modello didattico e sanitario incentrato sulla patologia ad un modello focalizzato sulla promozione della salute". Proprio la longevita' in salute, insieme ad ambiente, tecnologie biomediche e stili di vita, rappresenta uno dei quattro temi del progetto Health&Wealth, approvato dal Consiglio di Amministrazione dell'Ateneo bresciano il 26 maggio scorso. L'iniziativa vuole fare diventare Brescia la prima Universita' tematica e centro di riferimento internazionale focalizzato sulla salute dell'uomo e dell'ambiente e lo sviluppo sociale ed economico ecosostenibile del territorio.

Tags:
rallentareinvecchiamento

in vetrina
Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

i più visti
in evidenza
Fashion Week, nuove tendenze Paillettes, biker shorts e...

Costume

Fashion Week, nuove tendenze
Paillettes, biker shorts e...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Porsche: addio al Diesel

Porsche: addio al Diesel

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.