A- A+
Dottori
“Molecola della felicità” e difese immunitarie

Sorridere ed essere felici può difenderci da virus e batteri? Può la “felicità” rafforzare il nostro sistema immunitario?

Secondo alcuni studi scientifici la risposta è sì. Tale effetto sarebbe imputabile ad un neurotrasmettitore molto importante rilasciato dal nostro cervello, la dopamina, nota anche come “Molecola della felicità”.

L’appellativo deriva dal fatto che la dopamina è tra i neurotrasmettitori maggiormente coinvolti nel controllo dell'umore e delle emozioni, e per questo motivo è stata oggetto di diversi studi scientifici.
 

Questa molecola permette la comunicazione tra le cellule nervose, e, oltre ad avere un ruolo primario nei meccanismi di piacere, gratificazione e buon umore, interviene anche in altri processi fondamentali per l’organismo, come il movimento, la memoria, l’attenzione, l’apprendimento, il sonno, e, secondo recenti scoperte, anche sulle difese immunitarie.
 

A documentare scientificamente la relazione tra la dopamina e il sistema immunitario, sono le scoperte di un gruppo di scienziati dell'Irccs Ospedale San Raffaele di Milano, coordinato da Claudio Doglioni, Direttore dell'Unità di Anatomia e Istologia patologica e Professore dell'Università Vita-Salute, in collaborazione con la Dottoressa Carola Vinuesa, Direttrice del Dipartimento di Immunologia dell’Australian National University di Canberra.

Secondo queste ricerche, alcuni tipi di cellule del sistema immunitario usano la dopamina per comunicare tra di loro, come accade per i neuroni, e ciò accelera la produzione di anticorpi in caso di infezione.

Gli scienziati hanno spiegato che, nel momento in cui il nostro organismo subisce un attacco da parte di un agente patogeno, il sistema immunitario reagisce producendo degli anticorpi, che hanno la funzione di riconoscere la minaccia e distruggerla.
Gli anticorpi vengono prodotti e selezionati dai linfociti B, che però si attivano solo se sono messi in allarme dai linfociti T. Collaborando insieme, questi globuli bianchi sviluppano quindi una risposta contro gli specifici agenti patogeni.

Tale processo di comunicazione del nostro sistema immunitario avviene attraverso delle molecole proteiche ed è solitamente lungo, quindi anche la produzione delle difese immunitarie è rallentata. Tuttavia, le ricerche condotte, hanno mostrato come la dopamina può accelerare questa comunicazione e, di conseguenza, anche il processo di difesa immunitaria.
 

Il Dott. Claudio Doglioni, ha spiegato che, in questo processo, la dopamina è in grado di accelerare l’attivazione dei linfociti di tipo B da parte di quelli di tipo T, aiutando il loro collegamento e la loro reciproca interazione.

Inoltre, Maurilio Ponzoni dell'Università Vita-Salute San Raffaele, che ha preso parte allo studio, ci spiega che: “l’uso della dopamina come molecola-segnale, permette una comunicazione più veloce, rispetto a quella che normalmente avviene tra le cellule del sistema immunitario”.
 

Secondo gli scienziati che hanno portato avanti questo studio, la scoperta dell’azione della dopamina sulle difese immunitarie, potrà aprire la strada alla nascita di nuove terapie di rinforzo dell’immunizzazione, soprattutto nel trattamento delle malattie autoimmuni e delle malattie infettive.

Inoltre, sempre nel campo delle patologie autoimmuni, si è ipotizzata un’ulteriore applicazione, che prevede di indurre la produzione di anticorpi “buoni” e rallentare la produzione di anticorpi che, al contrario, risultano essere poco utili o dannosi.

 
Tags:
sistema immunitariodifese immunitariedopaminafelicitàmolecolastudioricercasan raffaelemilanoanticorpilinfociti blinfociti t

in vetrina
Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

Michelle Obama posa in look afro. Da Barack dedica d'amore per il suo libro

i più visti
in evidenza
Tre stelle a Mauro Uliassi E' il decimo chef in Italia

Siamo il secondo paese al mondo

Tre stelle a Mauro Uliassi
E' il decimo chef in Italia

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

Nuova BMW X5, sempre due passi avanti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.