A- A+
Economia
Anedda, Cassa dei Commercialisti: la previdenza deve essere anche assistenza
Walter Anedda, presidente di Cnpadc, Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Dottori Commercialisti, durante il suo intervento introduttivo al convegno Il Welfare dei Professionisti, che si è svolto oggi alla Dogana Veneta di Lazise, sul Lago di Garda.

Anedda, Cassa dei Commercialisti: la previdenza deve essere anche assistenza. I numeri di Cnpadc

 

Al convegno Il Welfare dei Professionisti, Walter Anedda, presidente di Cnpadc, forte dei numeri della Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Dottori Commercialisti - quasi 70mila iscritti quasi 7,5 miliardi di euro di patrimonio - lancia un nuovo ruolo più ampio delle Casse, anche in materia di welfare. Al lavoro comune con la Cassa forense l'intenzione è quella di aggiungerne uno con la Casagit, la cassa dei giornalisti, vista come un'eccellenza in termini assistenziali, per mettere a fattor comune la sua esperienza. Anedda ha anche stigmatizzato i ricorrenti tentativi parlamentari di mettere le mani sull'autonomia dei singoli enti, e ha annunciato un documento unitario delle casse con 3-4 punti, per capire quali forze politiche intendano condividerle, ricordando che il mondo delle casse è il mondo delle professioni.

 

 

Anedda, Cassa dei Commercialisti: la previdenza deve essere anche assistenza. Parola chiave: evoluzione

 

 

Così il presidente Cnpadc Walter Anedda a Affaritaloiani.it: “Evoluzione è la parola chiave, oggi siamo ancora ancorati a un sistema previdenziale basato sull'aspetto pensionistico. Bisogna far capire che l'assistenza non è una cosa diversa dalla previdenza, anzi è un elemento fondamentale della stessa previdenza. Oggi si pensa che il collega versa i contributi, riceve la pensione e con quella cerca di portare avanti la sua vita post professionale. Noi vorremmo affiancare al trattamento pensionistico un elemento complementare di servizi che la stessa cassa può andare a sostenere in luogo del professionista, garantendo un'efficienza molto più alta. Posso aumentare un trattamento pensionistico di 100 euro, ma se li utilizzo per acquistare servizi che avrebbe pagato 5 volte tanto sul mercato, faccio un servizio migliore per il collega. Accanto a questo c'è un welfare che deve accompagnare l'attività del professionista fin da quando inizia l'attività. Proprio ieri durante un'assemblea dei delegati abbiamo approvato modifiche al regolamento che vanno in questa direzione. L'idea è di poter fare bandi di gara prevedendo la possibilità di contributi per l'avvio dell'attività, per favorire le aggregazioni che possono essere un elemento competitivo sul mercato, o agevolazioni per facilitare un percorso di aggiornamento professionale. Questo dovrebbe essere secondo me la previdenza del futuro”.

 
Tags:
aneddacassa dei commercialisticnpadcanedda cnpadcwalter aneddawalter anedda cnpadcil welfare dei professionisti cnpadc
in vetrina
Elodie e Marracash, bacio appassionato. E il commento di Belen...

Elodie e Marracash, bacio appassionato. E il commento di Belen...

in evidenza
Ashley Graham nuda al 100% 'Orgoglio di mamma'. Foto-Video

Le foto delle Vip

Ashley Graham nuda al 100%
'Orgoglio di mamma'. Foto-Video


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan JUKE, Crossover Coupé dal carattere sportivo

Nuovo Nissan JUKE, Crossover Coupé dal carattere sportivo


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.