A- A+
Economia
Asta 5G, aperte le buste: allo Stato 2,48 mld come minimo garantito

Al ministero dello Sviluppo sono state aperte le buste con le prime offerte delle società delle telecomunicazioni per le frequenze in tecnologia 5G, messe all'asta dallo Stato. Come scrive Repubblica, le società ammesse all'asta garantiscono indicativamente la somma auspicata dalla legge di Bilancio del 2018, ovvero 2,5 miliardi. Le offerte sono arrivate a quota 2 miliardi 481 milioni di euro. Le società ammesse all'asta - in base alla determinazione del ministero del 6 agosto - sono 7: i tre colossi Tim, Vodafone, Wind Tre, poi anche Linkem (che vende connessioni Internet via satellite), Open Fiber (operatore della banda larga di Enel e della Cassa Depositi e Prestiti), ovviamente Fastweb e, infine, i francesi di Iliad.  

TIM: CDA CONFERMA AMPIO MANDATO A MANAGEMENT PER PARTECIPAZIONE ASTA 5G

Il Consiglio di Amministrazione di Tim, riunitosi oggi, "ha analizzato e discusso i meccanismi e i processi legati all'asta relativa all'assegnazione delle frequenze 5G, confermando l'ampio mandato al management per la presentazione di offerte e la partecipazione all'asta". A comunicarlo è una nota diffusa dalla società.

Commenti
    Tags:
    asta 5gasta 5g buste
    Error processing SSI file
    i più visti
    in evidenza
    Stalker perseguitava la Ferilli Ora ha il divieto d'avvicinamento

    Cronache

    Stalker perseguitava la Ferilli
    Ora ha il divieto d'avvicinamento


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    La Ferrari Portofino è Best Cabrio 2019 per il secondo anno

    La Ferrari Portofino è Best Cabrio 2019 per il secondo anno

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.