A- A+
Economia
Auto, immatricolazioni in crescita del 7,9% nel 2017

Secondo i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il mese di dicembre ha registrato 121.100 immatricolazioni di autovetture nuove, con un calo del -3,2% rispetto all’analogo mese 2016, portando l’anno 2017 a totalizzare 1.970.497 immatricolazioni ed un incremento del +7,9% rispetto all’anno precedente. Un andamento decisamente positivo anche se condizionato prevalentemente da due fattori: le forti promozioni di Case e Reti, che hanno reso le offerte commerciali e i prezzi reali di vendita i più convenienti di sempre per la clientela, e l’incidenza dei km zero, stimata a circa il 15% del totale immatricolato dell’anno, che hanno appesantito lo stock dei concessionari.

Secondo Federauto l’analisi delle immatricolazioni per tipologia di utilizzatore, evidenzia come la mancata crescita delle vendite a privati (-2,2%) e lo straordinario incremento delle vendite a società (+29,6%) sia spiegato in parte dall’effetto leva generato dal superammortamento di cui hanno potuto beneficiare le società di noleggio nel 2017 e, dall’altra parte, dal massiccio ricorso al numero di Km zero, vale a dire le autoimmatricolazioni a nome delle concessionarie (di fatto veicoli destinati alla rivendita a cliente finale) che hanno alterato l’interpretazione del dato relativo al canale dei privati. Infatti, in assenza di tale forzatura è ipotizzabile una crescita reale, seppur modesta, delle immatricolazioni a privati.

Federauto ritiene che lo stock di Km zero, la coda del superammortamento versione 2017 e l’eliminazione di questo strumento fiscale agevolativo per gli autoveicoli strumentali all’attività societaria nel 2018, condizioneranno le immatricolazioni del nuovo anno che, seppure in un quadro macroeconomico di ripresa, potrebbero attestarsi su volumi prossimi a quelli del 2017.

Quanto alle prospettive delle concessionarie, Federauto ritiene che dopo il dimezzamento del numero degli imprenditori nell’arco degli ultimi dieci anni, le strategie di sviluppo delle Reti proseguiranno, considerata soprattutto la tendenza degli operatori a crescere di dimensione, per migliorare la sostenibilità degli investimenti richiesti dalle Case e per consolidare l’equilibrio economico-finanziario delle aziende, mettendo a disposizione adeguate capacità manageriali, in  grado di gestire l’evoluzione del binomio casa-cliente.

Federauto, infine, crede fortemente che gli scenari futuri comporteranno per le Reti ufficiali di vendita e di assistenza nuove e più competitive sfide, fra le quali il rapido sviluppo della “digitalizzazione” dei processi e delle relazioni, la crescita dei canali di vendita che costituiscono una forma di disintermediazione delle concessionarie e l’evoluzione dei sistemi di alimentazione degli autoveicoli.
 

Federauto informa che, come già deliberato dal Consiglio di Amministrazione, a seguito delle dimissioni del Presidente Filippo Pavan Bernacchi, a decorrere da gennaio 2018 e fino al rinnovo delle cariche sociali, le funzioni del presidente saranno esercitate dal Dott. Mario Beretta, Vice Presidente anziano, Consigliere Delegato della Sagam Spa di Milano. Il Dott. Beretta sarà coadiuvato dagli altri componenti il Comitato Esecutivo già in carica, i Vice Presidenti Francesco Ascani del Gruppo AD Motor di Perugia e Cesare De Lorenzi, della omonima concessionaria di Cremona. 

Commento ai risultati di vendita del Gruppo Fca nel mercato italiano dell’auto

Fiat Chrysler Automobiles chiude il 2017 con le immatricolazioni in crescita rispetto al 2016. Infatti, con oltre 557.500 registrazioni nell’anno, aumenta le vendite del 5,5 per cento. Nel 2017 crescono le vendite dei marchi Alfa Romeo (+24,6 per cento), Jeep (+22,3 per cento) e Fiat (+4,3 per cento). Per Jeep si tratta del miglior anno di sempre e in dicembre (+36,8 per cento le vendite) ottiene, per il secondo mese consecutivo, la quota più alta mai raggiunta in Italia, 3,4 per cento, grazie agli ottimi risultati di Renegade e di Compass, che ha già raccolto 32 mila ordini. Nell’anno 6 modelli FCA nella top ten, di cui quattro i più venduti in assoluto: Panda, Ypsilon, 500 e Tipo. A dicembre sono ben sette i modelli FCA nella top ten, di cui 3 sul podio: Panda, 500X, Ypsilon, Renegade, 500, Tipo e 500L. Nel mese, Giulia è la più venduta del suo segmento Rispetto al 2016, immatricolazioni in aumento nel 2017 per Fiat Chrysler Automobiles. Infatti, nell’anno FCA registra oltre 557.500 vetture – il 5,5 per cento in più rispetto al 2016 – per una quota del 28,3 per cento. Nel 2017 crescono le vendite di Alfa Romeo (+24,6 per cento), Jeep (+22,3 per cento) e Fiat (+4,3 per cento).

Sei i modelli FCA nella top ten del 2017, di cui quattro ai primi quattro posti: Panda, Ypsilon, 500, Tipo, 500X e 500L. In dicembre con più di 31.900 registrazioni, Fiat Chrysler Automobiles ottiene una quota del 26,4 per cento. Nella classifica delle vetture più vendute in Italia nel mese, sono presenti ben 7 modelli FCA tra i primi dieci: oltre alle prime tre posizioni occupate da Panda, 500X e Ypsilon, compaiono anche Renegade, 500, Tipo e 500L. Anche in dicembre, così come già era avvenuto in novembre, il risultato ottenuto da FCA è la logica conseguenza di una gestione equilibrata tra quota e risultati finanziari. Il marchio Fiat nel 2017 immatricola 402.350 vetture, il 4,3 per cento in più rispetto al 2016, per una quota al 20,4 per cento. Le registrazioni di dicembre sono quasi 21.800 con la quota attestata al 18 per cento. Per quanto riguarda i modelli del marchio, Fiat piazza ben 5 modelli nella top ten nell’anno (Panda, 500, Tipo, 500X e 500L) e altrettanti in dicembre: oltre a Panda e 500X nelle due posizioni di vertice, anche 500, Tipo e 500L. Panda è la vettura più venduta in Italia sia a dicembre – con 7.500 immatricolazioni e quota del 39 per cento nel segmento A – sia in tutto il 2017, con 144.500 registrazioni e una quota del 41,6 per cento nel segmento.

Prosegue la costante crescita della Tipo: oltre a confermarsi nella top ten sia di dicembre sia dell’intero 2017, risulta anche la più venduta del segmento C con una quota del 20,6 per cento nell’anno. La 500 continua a essere sempre tra le auto più richieste, ancora una volta tra le più vendute in Italia: insieme con Panda, nell’anno i due modelli Fiat ottengono una quota del 58,4 per cento nel segmento A. La 500L continua stabilmente a essere la più venduta del suo segmento: nel 2017 sono oltre 44 mila le immatricolazioni per una quota al 52,7 per cento. Molto positivi anche i risultati per 500X che in dicembre è la seconda vettura più venduta in PRESS RELEASE assoluto e in tutto il 2017 è ancora una volta tra le più richieste, prima nel suo segmento con una quota del 18,7 per cento. Nel 2017 Lancia immatricola oltre 60.300 vetture per una quota del 3,1 per cento. A dicembre il marchio registra più di 3.100 auto e la sua quota è del 2,6 per cento. Ypsilon chiude il 2017 con ottimi risultati di vendita: sia a dicembre sia in tutto l’anno risulta tra le tre vetture più vendute, in entrambi i casi prima del segmento B con una quota del 12,3 per cento nel segmento. Sono oltre 45.300 le vetture immatricolate da Alfa Romeo nel 2017 – il 24,6 per cento in più rispetto al 2016 – e la quota è del 2,3 per cento, in crescita di 0,3 punti percentuali. Il marchio in dicembre registra quasi 2.900 vetture e la sua quota è del 2,4 per cento per cento. Il risultato molto positivo ottenuto nel 2017 è dovuto soprattutto al successo di vendite che continuano a registrare Giulia e Stelvio.

La berlina è la più venduta del segmento D in dicembre con una quota del 21,9 per cento. Il SUV Alfa Romeo è invece nelle posizioni di vertice della sua categoria con oltre 7.600 registrazioni nell’anno. Le immatricolazioni Jeep di tutto il 2017 sono quasi 49.500 (+22,3 per cento rispetto alle 40.500 del 2016): si tratta del miglior risultato annuo di sempre per Jeep. La quota è del 2,5 per cento, 0,3 punti percentuali in più rispetto al 2016. Anche dicembre è molto positivo per il brand. Le Jeep registrate sono più di 4.100 – il 36,8 per cento in più rispetto allo stesso mese del 2016 – e la quota è del 3,4 per cento, in crescita di 1 punto percentuale: viene così confermata la quota record registrata a novembre 2017, un valore mai raggiunto in precedenza in Italia. È naturalmente il grande successo di vendite della Renegade che traina i successi della Jeep: infatti con 37.600 immatricolazioni nel 2017, il modello di punta del marchio è secondo solo alla 500X nel suo segmento, con una quota del 15,4 per cento nell’anno. Anno positivo anche per la nuova Compass, con 7.700 registrazioni e 32 mila ordini già raccolti.

Tags:
auto 2017
in vetrina
Inter-Icardi, rinnovo di contratto? Wanda Nara al lavoro: "Sto..."

Inter-Icardi, rinnovo di contratto? Wanda Nara al lavoro: "Sto..."

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Macron (in gilet) visti dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Macron (in gilet) visti dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuovo CR-V Hybrid, il primo SUV Honda in versione ibrida

Nuovo CR-V Hybrid, il primo SUV Honda in versione ibrida

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.