A- A+
Economia
Autostrade, il premier Conte: "Nazionalizzazione non unica risposta"

"Noi non abbiamo deciso di nazionalizzare tutte le infrastrutture". Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in un colloquio con l'Huffington Post. "Intanto", osserva, "io credo che non sia scandaloso aprire un dibattito in merito a come siano state fatte le privatizzazioni - dopotutto hanno più di venti anni. Non dovremmo chiederci, coinvolgendo anche l'opinione pubblica, come sono state fatte, a cosa sono servite? Non sarebbe necessaria una riflessione? Giudicando caso per caso, settore per settore. Né credo che la scelta in merito debba esser fatta in maniera ideologica".

"Ci sono settori in cui ha senso privatizzare e altri no. Ci sono concessioni di differenti tipologie. Ad esempio è giusto se si chiede a un privato di fare grandi infrastrutture dargli una lunga concessione in maniera che recuperi l'investimento: ma se si danno in concessione autostrade che sono già state costruite?", rimarca il premier. In merito al caso del crollo del Ponte Morandi, aggiunge: "Ho avviato una procedura di caducazione della concessione. Abbiamo ricevuto le repliche di Autostrade. Ma siccome non voglio esporre lo stato a inutili rischi legali, raccoglierò tutti i necessari pareri giuridici e alla fine, dopo attenta valutazione, attueremo in modo fermo e risoluto la nostra linea".

"La nazionalizzazione - spiega Conte - non è l'unica risposta. Valuteremo anche questa soluzione ma non possiamo escludere allo stato che si faccia una nuova gara. Ma io sto lavorando anche a un piano di infrastrutture che offra un nuovo quadro di regole più favorevole allo Stato. Stiamo creando una banca dati per poter assicurare massima sicurezza ai cittadini. Insomma l'approccio è questo, ed è il mio approccio: occorre perseguire la migliore soluzione avendo una visione complessiva dei problemi".

PENSIONI: CONTE, INTERVERREMO SOLO SUI PRIVILEGI - "Esiste un principio di responsabilità che suggerirebbe a chi gode di benefici eccessivi di mostrare solidarietà intergenerazionale, come suggeriva il filosofo Jonas. E in ogni caso c'è differenza fra privilegio e diritto. Noi interverremo solo sul privilegio", la cui soglia "sono i contributi versati. Chi ha pensioni altissime senza aver pagato di conseguenza". Così il premier Giuseppe Conte, parlando del tema pensioni d'oro in un'intervista all'Huffington Post. "Contiamo di recuperare centinaia di milioni di euro ma il nostro intento non è tanto e solo fare cassa ma anche introdurre misure di equità sociale", perché, osserva il presidente del Consiglio, "oggi esiste un obbligo morale nei confronti dei più poveri".

Commenti
    Tags:
    conte nazionalizzazione autostrade

    i più visti
    in evidenza
    Grande Fratello Vip 3 terremoto 10 in nomination: TUTTI I NOMI

    Grande Fratello Vip News

    Grande Fratello Vip 3 terremoto
    10 in nomination: TUTTI I NOMI

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.