A- A+
Economia
B Heroes, al via la docu-serie sul mondo delle startup
Advertisement

Da lunedì 25 marzo, su Sky Uno prende il via B Heroes, la docu-serie sul mondo dell’innovazione e delle startup che racconta, in un viaggio lungo 15 puntate, le storie, i sogni e le aspirazioni delle migliori startup italiane.

Ideato da Fabio Cannavale, founder e CEO di lastminute.com Group, e realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo, B Heroes non è soltanto una finestra tv sul mondo delle startup ma è un vero e proprio percorso di mentorship volto a far crescere le imprese e gli imprenditori affinché possano porsi sul mercato con successo.

Cannavale ha raccontato ad Affaritaliani.it in che cosa consiste il progetto B Heroes: “Un programma per aiutare le startup nel quale c’è una selezione e infine dei vincitori; è un programma nella vita reale dove ci sono degli imprenditori che aiutano le startup a crescere anche grazie agli investimenti ricevuti. Tutto ciò è documentato dalla televisione che fa da cassa di risonanza. Il progetto sta funzionando bene, infatti abbiamo tantissime richieste da parte di startup che vogliono partecipare, e questa è la cosa più importante - quest’anno abbiamo avuto quasi 1000 iscritti – vogliono partecipare anche i partner, e partecipano pagando, perché hanno capito quanto sia importante avere un contatto con le startup italiane. Quest’anno siamo fieri di avere tantissimi nuovi partner - oltre ad Intesa presente fin dall’anno scorso - che ci hanno aiutato e hanno sostenuto il progetto”.

VIDEO - Cannavale (lastminute.com): "Ecco che cos'è B Heroes"

“È una missione far crescere le piccole e medie aziende italiane: i numeri dimostrano che sono loro a poter far ripartire l’economia”, ha detto Teresio Testa, Responsabile Sales & Marketing Imprese Intesa Sanpaolo e Direttore Generale Mediocredito Italiano, che ad Affaritaliani.it ha aggiunto: “Le startup sono fondamentali per la crescita dell’economia del Paese. Noi vogliamo essere al fianco delle startup per farle crescere autonomamente, per fare incontrare loro imprenditori che possano dare un ulteriore booster nel percorso di crescita. L’esperienza insegna che la startup, nella misura in cui viene incorporata in un gruppo, finisce per perdere la sua vena creativa, la sua libertà di azione e di pensiero. Una startup deve poter continuare a percorrere il suo progetto in maniera autonoma”.

VIDEO - Testa (Intesa): "Startup, fondamentali per la crescita del Paese"

A testimonianza della vicinanza di Intesa Sanpaolo al mondo delle startup ci sono i numeri: 2500 le startup clienti della banca, e quindi il 25% delle startup censite, e l’investimento da 1 miliardo e 900 milioni erogato da Intesa a progetti di innovazione.

Mario Costantini, Direttore Generale di Intesa Sanpaolo Innovation Center e Amministratore Delegato di Neva Finventures, ha detto ad Affaritaliani.it: “Abbiamo sostenuto per il secondo anno B Heroes perché l’edizione dello scorso anno è stata un’edizione di successo che ci ha consentito di esplorare l’Italia con lenti diverse e trovare due realtà molto interessanti su cui abbiamo investito con i nostri programmi di accelerazione. Sono convinto che quest’anno, anche attraverso l’introduzione di nuovi settori e nuovi partner industriali, sarà ancora più interessante”.

VIDEO - Costantini (Intesa): "B Heroes, il secondo anno ancora più interessante"

A valutare le startup, un trio di giudici d’eccezione: Silvia Candiani, Amministratore Delegato Microsoft Italia, Laurent Foata, Managing Director Ardian Growth e Dina Ravera, Executive Manager, Board Member & Business Angel.

Nel corso del programma, gli spettatori scopriranno quali sono le 8 startup giudicate meritevoli di accedere alla fase di accelerazione, durante la quale potranno contare sul sostegno di un pool di imprenditori e mentor, i “Supercoach”, ma anche di 4 grandi aziende di settore: A2A S.p.A. per la categoria di business "Sviluppo sostenibile", l'IRCCS Ospedale San Raffaele (parte del Gruppo San Donato) per la categoria "Salute e benessere", Jakala per la categoria "Tradizione e innovazione", Sketchin - Bip Group per la "Trasformazione digitale".

Sono molte le storie raccontate nel corso delle puntate di B Heroes, prodotte da YAM112003: dall’elettrocardiografo per smartphone, che permette di ottenere un ECG di livello ospedaliero ovunque e in qualsiasi momento, al management di atleti professionisti di giochi elettronici; dall’innovativa startup di scooter-sharing elettrico interamente eco-sostenibile a quella che organizza floreali e festosi funeral party trasformandoli in ricordi di gioia fino all’impresa che ha brevettato un arredo personalizzabile e facile da costruire come un gioco Lego.

Gran finale previsto nell’ultima puntata del 12 aprile, durante la quale verranno svelate le migliori startup, in primis quella che si aggiudicherà l’investimento principale di B Heroes, pari a 500mila Euro. A seguire, le startup che avranno performato su specifiche aree di business potranno ricevere ulteriori investimenti e/o servizi nel corso della finale.

 

Commenti
    Tags:
    b heroesintesa sanpaololastminute.comstartupdocu-serie
    i più visti
    in evidenza
    Belen Rodriguez nuda nel letto Ferragni, che topless. LE FOTO

    Gossip e gallery vip

    Belen Rodriguez nuda nel letto
    Ferragni, che topless. LE FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Hyundai: con la campagna Next Awaits racconta la sua storia

    Hyundai: con la campagna Next Awaits racconta la sua storia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.