Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Rimbalzo in Borsa. Piazza Affari risale

Chiusura di seduta in rialzo ma lontano dalle performance degli altri mercati per la borsa milanese, ancora una volta appesantita dalla debolezza dei titoli bancari, con Monte Paschi in grosse difficolta' a nuovi minimi storici

mps 500 1

Rimbalzo delle borse europee che, dopo lo scivolone di ieri, chiudono in deciso rialzo. Gli acquisti sono sostenuti dai dati sul Pil cinese, cresciuto ai minimi degli ultimi 25 anni ma in linea con le attese, che fanno auspicare un intervento delle autorita' di Pechino per stimolare l'economia. Milano viene pero' frenata dalle vendite sul comparto bancario: l'indice Ftse Mib cresce dell'1,04% a 18.880 punti. Sotto tono rispetto alle altre piazze anche Madrid, con l'Ibex su dello 0,99% a 8.553 punti e ingenti vendite su Banco Popular (-6,10%) e Fomento (-4,07%). A indossare la maglia rosa e' invece Parigi, con il Cac 40 in progresso dell'1,97% a 4.272 punti. Kering (+5,72%) e ArcelorMittal (+6,32%) tra i titoli piu' acquistati. Sono invece le utility a trainare Francoforte, dove il Dax segna +1,50%& a 9.664 punti grazie all'impulso di E.On (+7,36%) e Rwe (+8,20%). L'Ftse 100 di Londra avanza dell'1,68% a 5.877 punti con rialzi diffusi su tutti i comparti. 

PIAZZA AFFARI - Chiusura di seduta in rialzo ma lontano dalle performance degli altri mercati per la borsa milanese, ancora una volta appesantita dalla debolezza dei titoli bancari, con Monte Paschi in grosse difficolta' a nuovi minimi storici. L'indice Ftse Mib ha chiuso con un +1,04% a 18.880 punti, All Share sul +1,01%. Piazza Affari e' apparsa oggi spaccata in due, con la gran parte del listino pronta a un rimbalzo tecnico sulla scia delle piazze europee e invece banche e finanziari a subire nuovamente la pressione dell'offerta, dopo che ieri la Bce aveva chiesto informazioni sui portafogli delle sofferenze. Il bilancio e' nel complesso positivo, anche se nella mattinata i guadagni erano arrivati al +2,5%. Il mercato si e' mosso anche di riflesso alle attese di misure di stimolo all'economia da parte delle autorita' cinesi, dopo che il Pil ha registrato nel 2015 la crescita peggiore degli ultimi 25 anni, pur salendo del 6,9%.

Monte Paschi e' ormai un caso, con un nuovo ribasso del 14,37% a 0,655 euro. Titolo sospeso per gran parte della giornata e profondo rosso finale. Giu' anche Banco Popolare, con un -6,30%, Ubi (1,90%) e Unicredit (-3,46%), tengono gli altri. Banca Carige a sua volta in difficolta', con un -11,23%. Tra i finanziari giu' Unipol e Poste. Forte accelerazione di Ferrari, che guadagna l'8,59%, mentre Fiat Chrysler sale del 2,56%. Nel gruppo Cnh +3,42%. Nell'energia bene Eni (+1,37%), Enel (+1,17%), Snam (+1,88%), Terna (+3,07%). Telecom guadagna il 4,70%, con il mercato che specula sull'incontro di ieri tra il governo e i vertici della Cdp. Sale il lusso, con Yoox +4,36%, Moncler +1,62%, Luxottica +2,37%.

 - 


Condividi su

In vetrina

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
Il video più apprezzato

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it